Investimenti

Come iniziare a fare trading online

All’interno di questo articolo ci occuperemo di come iniziare a fare trading online. Volete investire e fare trading online? Siete sicuramente in ottima compagnia, visto e considerato che, anno dopo anno, sempre più italiani si avvicinano al mondo degli investimenti finanziari online.

Ma come fare trading online per principianti? Fare trading online è legale? Il trading online è gratis? Il trading online funziona?

Cerchiamo di fare completa chiarezza con questo nostro odierno approfondimento, accompagnandovi passo dopo passo verso l’obiettivo finale.

Scegliere la giusta piattaforma

Cominciamo… Dalla fase più operativa: la scelta della giusta piattaforma per poter investire online e, più ampiamente, l’individuazione del broker che potrebbe darvi le migliori soddisfazioni in termini di affidabilità, sicurezza, versatilità.

Scegliere la giusta piattaforma per il trading online dovrebbe infatti essere una delle vostre priorità, considerando che avere a che fare con un operatore che non risponde alle nostre esigenze è il primo passo per affrontare una serie di insoddisfazioni che potrebbero portarvi a una disaffezione completa dal mondo del trading online.

Di seguito abbiamo voluto riassumere alcuni criteri che dovrebbero orientare la vostra scelta e, subito dopo, abbiamo voluto proporvi le 4 migliori piattaforme attualmente in circolazione.

Fare Trading Online Opinioni

Come iniziare a fare trading online

Come iniziare a fare trading online

Se volete investire online, e volete scegliere il giusto broker, fate attenzione a ciò che gli operatori possono offrirvi, e a quali condizioni. Soffermatevi in particolar modo sugli strumenti negoziabili attraverso il broker che state valutando e sui limiti minimi di trade… ma senza farne l’unico criterio di scelta!

Alcuni trader commettono infatti l’errore di scegliere il broker con gli importi più bassi in termini di deposito minimo e posizione. Si tratta però di uno sbaglio grossolano, perché anche se sarete in grado di aprire un conto di trading con una piccola somma di denaro, potrebbe poi essere una faticaccia investire con pochi euro e aspettarsi rendimenti soddisfacenti.

Inoltre, meno soldi andrete a investire, più difficile sarà ottenere una corretta diversificazione. Come afferma un vecchio detto… se avete un solo uovo, potete metterlo in un solo cestino!

Prestare attenzione ai costi del trading

Un criterio molto importante è legato anche all’aspetto commissionale sugli investimenti che intendete realizzare. Di norma, tutti i principali broker online vi permetteranno di negoziare in azioni, opzioni, fondi, ETF, obbligazioni, Forex, criptovalute, e così via.

Ebbene: ciascuno di questi strumenti avrà un costo effettivo diverso, sia in termini diretti (le commissioni per la negoziazione) che in termini indiretti (lo spread).

Analizzate attentamente l’aspetto commissionale… noterete che i broker che offrono i prezzi più bassi per le negoziazioni di alcuni titoli spesso non sono così convenienti nelle negoziazioni di altri, e viceversa. Ecco perché sapere quali investimenti si prevede di sottoscrivere, e valutare in maniera specifica le commissioni su tali trade, è una parte fondamentale per determinare il broker più conveniente.

Controllare eventuali spese nascoste

Sebbene difficilmente si potrà evitare qualsiasi costo sul conto di trading, ciò non significa che non ci si possa impegnare un po’ per contenerli al minimo.

Analizzate pertanto con calma le spese non esplicitate nelle maschere principali del portale: per esempio, alcuni broker addebiteranno una commissione per il trasferimento di fondi o per la chiusura dell’account.

La maggior parte di queste commissioni può essere “aggirata” semplicemente scegliendo un broker che non le addebita, o optando per servizi extra. Le spese comuni a cui prestare attenzione sono quelle legate ai canoni annuali, alle commissioni di inattività, ai costi aggiuntivi per le operazioni su consulenza, alle eventuali spese per la piattaforma di trading, a costi aggiuntivi per ricerca e dati.

Considerate il vostro stile di trading e le vostre esigenze tecniche

Se siete investitori principianti, potreste trovarvi nella condizione di non voler, poter o saper pianificare un trading frequente. In questo caso, meglio evitare i broker che fanno pagare una commissione di inattività se non raggiungete un livello minimo di operazioni per mese, trimestre o anno.

Cercate broker che offrono gli investimenti che desiderate realizzare al prezzo più ragionevole, e osservate anche quali sono le condizioni che vi saranno proposte. Alcuni trader potrebbero ad esempio non aver bisogno di una piattaforma di trading avanzata, ma potrebbero gradire strumenti di formazione e informazione più evoluti, come video e tutorial riservati a un determinato target di utenti.

Di contro, i trader più attivi vorranno sicuramente cercare un servizio di intermediazione che supporti quel determinato tipo di frequenza, con specifiche piattaforme di trading, strumenti di analisi, ricerche, e così via.

Ricordate comunque che i migliori broker online offrono accesso gratuito alle proprie piattaforme di trading, ai propri strumenti e alle proprie ricerche!

Broker online eToro

etoro truffa

Come vi abbiamo anticipato qualche riga fa, anche alla luce dei criteri di scelta analizzati, non vi sono grandi dubbi su quali siano gli operatori più affidabili, sicuri ed efficaci sul mercato.

Il primo della serie è certamente eToro, leader globale del social trading e del copy trading: un operatore qualificato e professionale, in grado di rivolgersi con identica efficienza sia ai trader più esperti che a quelli che si stanno avvicinando in questi giorni al mercato.

eToro vi permetterà di fare trading e investire nelle migliori criptovalute, ETF e migliaia di titoli azionari, coppie di valute, indici e materie prime attraverso i suoi CFD.

La piattaforma di trading di eToro è una delle più semplici che abbiamo mai avuto modo di sperimentare, e vi consentirà di giungere a una completa personalizzazione in pochissimi minuti.

Non sottovalutate infine la possibilità di unirvi alla community di eToro, il vero cuore pulsante di questo broker: condividete le vostre strategie di trading e utilizzate la funzione di CopyTrader per poter massimizzare le vostre opportunità di realizzare performance interessanti, replicando il portafoglio dei migliori traders.

Se poi desiderate sperimentare le caratteristiche di eToro senza impegno e senza rischi, ricordate che il broker vi propone la possibilità di aprire un conto di trading gratuito e dimostrativo!

Potete aprire il conto di trading su eToro cliccando qui >>

Broker online 24option

Un altro dei migliori broker che abbiamo selezionato per voi, e che abbiamo avuto modo di sperimentare con particolare negli ultimi anni è certamente 24option.

Il broker, tra i massimi leader mondiali nel suo settore, vi permetterà di fare trading con i CFD direttamente sulla propria piattaforma di trading online avanzata, realizzata in maniera tale da poter essere usata con identica facilità da trader neofiti ed esperti.

Sarete così in grado di investire su una vasta serie di asset, dalle coppie valutarie alle materie prime, passando per azioni, indici e tanto altro ancora.

Molto convincente è anche l’area legata alla formazione, con 24option che vi guiderà passo dopo passo all’ottenimento delle migliori conoscenze sui settori finanziari. Anche 24option, infine, vi garantirà l’accensione di un conto demo gratuito. Non male, no?

Potete aprire il conto di trading su 24option cliccando qui >>

Broker online IQ Option

Scorrendo l’elenco dei migliori broker per il trading online, un cenno di particolare merito non può che essere attribuito a IQ Option, certamente uno dei maggiori innovatori nel settore degli investimenti finanziari sul web.

IQ Option vi propone, in una piattaforma di trading dedicata e professionale, la possibilità di fare investimenti in centinaia di asset diversi a scelta tra azioni, fondi, indici, valute, criptovalute. Una vasta possibilità di scelta che vi permetterà di comporre in modo più dedicato il vostro portafoglio di trading, e che vi garantirà la massima possibilità di personalizzazione del proprio approccio finanziario al mondo degli impieghi in strumenti derivati.

Di primissimo livello la qualità della piattaforma, la validità dell’assistenza clienti e l’attenzione con cui sono state realizzate tutte le principali sezioni del portale di questo ottimo broker, sicuramente una scelta prioritaria nel momento in cui si sta valutando di aprire un primo conto di trading, o si sta scegliendo di sostituire il proprio broker di riferimento.

Anche in questo caso, potete provare senza impegno le caratteristiche di questo broker aprendo un conto demo gratuito!

Clicca qui per aprire conto demo gratuito con Iq Option

Broker online Markets.com

Concludiamo questa breve panoramica dei migliori broker online in circolazione con Markets.com, che nel corso degli anni è riuscito a diventare uno dei massimi leader globali nel mondo degli investimenti finanziari.

Difficile sintetizzare i tanti punti di vantaggio che l’offerta di Markets.com è in grado di condividere con voi: pensate all’ampiezza e all’eterogeneità della proposta, o ancora alla solidità della piattaforma di trading.

Insomma, una scelta che non tradirà le vostre aspettative, e che potete testare con un bel conto demo gratuito.

Clicca qua per aprire un conto di trading gratuito su Markets.com, clicca qua >>

Come investire per principianti: domanda e offerta

Ora che avete scelto la giusta piattaforma, cerchiamo di capire come investire per principianti. La prima cosa che vi suggeriamo di fissare a mente è che ogni prezzo è determinato dall’offerta e dalla domanda, e che dunque identificare i punti in cui offerta e domanda sono fuori equilibrio è un approccio essenziale, considerato che è proprio in quel momento e in quella determinata situazione… che il prezzo del titolo che volete acquistare / vendere si muoverà.

Insomma, così come avviene in qualsiasi tipo di mercato (da quello della Borsa a quello del pesce!) se ci sono più acquirenti disposti a concludere un’operazione rispetto ai venditori, il prezzo salirà. Se ci sono più venditori disponibili a concludere l’operazione rispetto ai compratori, il prezzo scende. È un concetto davvero abbastanza semplice ma, nel contempo, è fondamentale da comprendere e da assumere come riferimento in qualsiasi istante delle vostre avventure finanziarie: peraltro, lo stesso principio vale sia che voi stiate comprando e vendendo azioni, obbligazioni, immobili, opzioni, coppie di valute, materie prime o un’altra risorsa reale o finanziaria.

Trading sicuro: non esiste una cosa “facile”

La maggior parte delle persone si avvicina al trading online alla ricerca di un approdo facile per i propri investimenti finanziari. Ebbene, è giusto fare i conti con la realtà: non esiste un asset che sia più semplice degli altri.

Alcuni, ad esempio, puntano al mercato azionario quando pensa di investire perché ritiene di poter ottenere più opportunità di trading, a fronte di una minore imprevedibilità rispetto a criptovalute,  Forex, ecc. Ma le azioni sono per certi versi più complicate di altre classi di attività, perché il prezzo è influenzato dai “fondamentali” della performance della società sottostante.

E il Forex? È davvero così semplice? Il trading sul Forex (che si basa sull’evoluzione del prezzo delle coppie di valute, come il dollaro USA e l’Euro, con la prima rispetto alla seconda) è probabilmente più facile da seguire solo perché ci si può limitare a tenere in considerazione un minor numero di fattori, ma questo non significa affatto che le opportunità di rendimento siano maggiori (anzi).

Dove iniziare per fare trading online

Chiarito quanto sopra, molti principianti si rifugiano allora investendo in fondi comuni di investimento ma… è una buona idea? Un fondo comune è uno strumento finanziario che detiene un panieri di beni che riflette la filosofia di investimento del gestore del fondo.

Esistono pertanto fondi praticamente per ogni categoria, da titoli settoriali a obbligazioni governative. Acquistare quote di un fondo sembra essere un modo semplice per un principiante del trading online per investire, perché un “esperto” – d’altronde – lo sta facendo per noi.

Anche in questo caso, è bene cercare di giungere a più miti consigli: pagherete infatti delle commissioni di gestione e forse delle commissioni di acquisto e di vendita che potrebbero ridurre fortemente i vostri potenziali profitti.

Quali sono i migliori investimenti per principianti

Considerato che siamo in vena di svelare tristi verità, eccone un’altra: nemmeno i fondi comuni sono immuni da sorprese. Se ad esempio il gestore del fondo vende attività sottostanti o un titolo nel comparto, paga i dividendi causando un impatto fiscale anche se non avete venduto le quote del fondo. E se avete bisogno di liquidare rapidamente un fondo comune di investimento, non potete: a differenza di quanto avviene con le azioni e con altre attività, infatti, i fondi comuni di investimento vengono valutati solo alla fine del giorno di negoziazione e non saprete cosa avete guadagnato o perso fino a quel momento. Il disinvestimento impiega inoltre qualche giorno lavorativo.

Ma perché tutta questa premessa?

È solo un modo per farvi capire che non esiste uno strumento migliore degli altri, semplicemente perché lo strumento che può essere migliore per voi, potrebbe non esserlo per altri. A voi l’arduo compito di districarvi tra fondi, azioni, futures, Forex e altri investimenti più o meno liquidi, trovando il giusto equilibrio di portafoglio sulla base di conoscenze, competenze, rischio sopportabile, rendimento atteso, orizzonte temporale.

Piano di trading online

Premesso quanto sopra, la prima regola di investimento per i principianti è certamente quella di avere un piano di trading. Decidete cosa volete negoziare, la vostra tolleranza al rischio, i vostri obiettivi di profitto e quanto tempo potete dedicare per seguire i vostri investimenti ogni giorno o settimana o mese. L’idea di “day trading” è eccitante, ma se non riuscite a trascorrere alcune ore al computer ogni giorno, è bene rinunciare a tale velleità: siate realistici riguardo ai vostri obiettivi e ai vostri limiti, o potreste pagarne le conseguenze.

Ricordate inoltre che il vostro piano di trading sarà anche influenzato dai vostri obiettivi di investimento. Volete investire per integrare il reddito, per generare una ricchezza a lungo termine o entrambi? I vostri obiettivi determineranno quanto sarete attivi nei vostri investimenti e anche il livello di rischio che deciderete di assumere. È intelligente essere prudenti con la pianificazione a lungo termine, perché immaginiamo che l’obiettivo di ciascuno di noi sia quello di avere una pensione utile per godersi in serenità la terza età anche nell’ipotesi in cui i mercati dovessero subire una recessione, come avvenuto nel 2008.

Tuttavia, gli investitori più giovani potrebbero assumere più rischi rispetto a quelli più anziani, considerato che avranno il tempo di riprendersi da qualsiasi recessione, valutate le congiunture più estese. E, a qualsiasi età, potete pur sempre decidere di ritagliare una somma minore per investire in attività più rischiose, anche se la maggior parte dei vostri investimenti è conservativa.

Trading online e tasse

Infine, non dimenticate le imposte e le tasse che prima o poi andrete a pagare su quasi tutti gli investimenti finanziari. Se il vostro denaro finisce ad esempio in un piano pensionistico, sarete tassati quando andrete a ritirare il capitale, indipendentemente dal tempo in cui avete detenuto l’attività sottostante. In altri casi, invece, le imposte verranno pagate in maniera proporzionale al tempo di detenzione delle attività.

Anche in questo caso, non potendosi semplificare il tema, il nostro suggerimento non può che essere quello di verificare l’aspetto fiscale di ogni strumento di trading: cercate insomma non solo di guardare al ricavo (lordo), bensì all’utile netto delle vostre operazioni dopo imposte e tasse!

Perdere poco, vincere tanto

Uno degli obiettivi dei trader neofiti dovrebbe essere quello di perdere poco e vincere tanto, considerato che un percorso privo di “sconfitte” finanziarie, o meglio di posizioni chiuse in perdita, è praticamente impossibile da conseguire.

Molti esperti consigliano agli investitori di insistere su un rapporto premio / rischio di almeno 3 : 1 e, soprattutto, cercare di gestire ogni operazione evitando che vada in balìa dei mercati: abituatevi ad esempio a fissare i meccanismo di arresto preimpostato del trade (lo stop loss per arginare le perdite, il take profit per chiudere in profitto) impartendo così al vostro broker l’ordine di vendere un asset una volta raggiunta una determinata soglia. Lo stop loss è la vostra principale chiave per poter “perdere poco”, e rappresentano parte di una strategia essenziale per investire con successo da parte dei principianti.

Trading online Forum

Un consiglio che ci sentiamo di condividere con voi in questa chiusura, è legato alla necessità (ribadiamo: necessità!) di studiare, studiare e, ancora studiare. L’istruzione e l’esperienza sono infatti gli unici elementi che vi aiuteranno a fare trading online con una maggiore opportunità di soddisfazione, evitando di prendere delle decisioni inconsapevoli di ciò che vi sta intorno.

Naturalmente, chiarito quanto sopra, noterete come vi sia davvero molto altro da imparare, e come ad esempio i forum trading online potranno darvi una corposa mano. Tuttavia, questi semplici accorgimenti probabilmente vi porteranno a un inizio migliore del trading rispetto a molti investitori più o meno esperti. Vi ricordiamo inoltre di non abbandonare la abitudine idea esercitarsi prima di investire davvero i propri soldi: imparate poi le basi della lettura di grafici e altri indicatori, scegliete un indice – o una classe di attività o anche un singolo titolo – e seguitelo per alcune ore, giorni o settimane. Valutate se le vostre previsioni si sono realizzate e, nel caso in cui non sia così, valutatene le ragioni.

Sull'autore

Roberto Rossi

Perito Informatico ma appassionato del trading online con i CFD. Mi occupo di stesura articoli sul trading online, CFD e forex.

Lascia un Commento