Investimenti

Come investire in Borsa con i CFD

I CFD (contratti per differenza) sono uno degli strumenti finanziari più utilizzati degli ultimi anni nel trading online.

Ma per quale motivo i CFD sono così diffusi? Cosa sono i CFD e cosa è il trading CFD? Si può fare trading CFD sulle criptovalute? Quali sono i rischi e i vantaggi di questi strumenti?

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza su cosa sono i CFD, quali sono le opinioni sui CFD e cosa dovreste sapere prima di investire in Borsa con i CFD!

24Option Migliore Piattaforma per Evitare le Truffe

24Option Migliore Piattaforma per Evitare le Truffe

La migliore piattaforma per investire con i CFD è quella di 24Option. Perché? Per il semplice motivo che 24option è un broker di trading online che fa business con i suoi clienti da oltre 10 anni, è regolamentato CySEC e registrato CONSOB. 

Clicca qua per aprire un conto di trading demo con 24Option >>

Inoltre, sono presenti inoltre svariate piattaforme di trading tutte molto simili a 24Option:

Migliori piattaforme trading CFD

Piattaforma Inizia Caratteristiche Deposito min
Iscriviti Notifiche di trading, corso di trading gratis 250 €
Iscriviti Demo gratis, spread bassi 100 €
Iscriviti Sicura e affidabile 100 €
Iscriviti Social trading 200 €
Iscriviti Deposito minimo 10 euro 10 €

Cosa sono i CFD e cosa significare fare trading CFD

Iniziamo… dalle basi! I CFD (acronimo che sta per “contratto per differenza”) sono degli strumenti finanziari derivati. Ovvero, il valore dei CFD deriva dal valore dell’attività sottostante cui fanno riferimento.

Facciamo un esempio. Investire in un CFD sull’oro non vi permetterà di acquistare o vendere “direttamente” l’oro, ma solamente fare trading su uno strumento finanziario il cui prezzo dipenderà dal prezzo del sottostante.

In questo senso, investire in un CFD significa porre in essere una previsione di natura finanziaria: l’investitore potrà “puntare” su un incremento o un decremento del valore del sottostante, legando la propria previsione al trading con il contratto per differenza prescelto.

Chiaro? Forse no ma… proviamo a fare un esempio.

Esempio trading CFD: come funziona

Immaginiamo di voler investire sulle azioni FCA, ma non volerle comprare direttamente (tra breve vedremo per quale motivo potrebbe convenire investire in CFD piuttosto che comprare direttamente le azioni sottostanti).

Riteniamo anche che nel prossimo futuro le azioni FCA siano destinate a crescere di valore, poiché siamo molto fiduciosi su questa società. Quel che dovremo fare sarà allora aprire una posizione CFD su FCA, andando a indicare al broker che riteniamo che la posizione si svilupperà “long”, ovvero in acquisto, in contrapposizione alle posizioni “short”, ovvero di vendita.

A questo punto, dovremmo altresì indicare al broker quanto capitale vogliamo dedicare a tale posizione, se e quanta leva finanziaria vogliamo utilizzare (ne parleremo a breve: è una sorta di “moltiplicatore” dei risultati che possiamo ottenere con le posizioni finanziarie derivate) e, appunto, la direzione che riteniamo che il trend del sottostante possa assumere.

L’esito di profitto / perdita della posizione dipenderà dalla correttezza della nostra previsione, e dall’ampiezza del movimento: maggiore sarà nella direzione da noi preventivata, e maggiore sarà il nostro profitto; maggiore sarà nella direzione opposta alla nostra, e maggiore sarà la nostra perdita.

Leva finanziaria CFD: come funziona?

Nelle righe di cui sopra abbiamo fatto cenno al concetto di leva finanziaria. Ma di cosa si tratta? Cos’è la leva finanziaria? E perché molte delle ragioni per cui i trader investono nei CFD risiedono proprio nella disponibilità della leva finanziaria?

La leva finanziaria funziona nei CFD come una sorta di lente di ingrandimento di quel che andrete a fare o, se preferite, di moltiplicatore rispetto ai risultati ottenibili dalla vostra posizione.

Anche in questo caso, un esempio sulla leva finanziaria potrà esservi utile.

Immaginate di voler investire in un CFD sull’oro, e che riteniate che il prezzo del lingotto sia portato a crescere. Per questo motivo avete investito 1.000 euro sull’oro, senza leva finanziaria.

Alla fine della giornata le quotazioni dell’oro sono cresciute del 2% e decidete così di chiudere la posizione in profitto per 20 euro. Ma cosa sarebbe accaduto se aveste investito con una leva finanziaria pari a 10x?

Torniamo all’esempio di prima. Avete 1.000 euro da investire sull’oro, con posizione long, e volete farlo con leva finanziaria 10x: il rapporto suddetto significa che i risultati (positivi e negativi) saranno moltiplicati per 10! Dunque, se alla fine della giornata le quotazioni dell’oro sono cresciute del 2%, in realtà il vostro profitto sarà del 20%. O, se preferite, è come se il 2% di apprezzamento del giorno fosse stato calcolato non su un capitale di 1.000 euro, bensì su un capitale di 10.000 euro (1.000 x 10), con i restanti 9.000 euro che vi sono stati “prestati” dal broker.

In questo ambito, la leva finanziaria può dunque tramutarsi in un formidabile strumento di moltiplicazione della vostra potenza di fuoco. Può permettervi infatti di investire molto più capitale di quanto avete o di quanto volete impiegare in quella determinata posizione, con contestuale beneficio in termini di diversificazione del vostro portafoglio e di contenimento della concentrazione degli asset in esso inseriti.

Attenzione, però, a non sottovalutare due aspetti che vogliamo affrontare subito, prima che cadiate nella tentazione di investire con leve troppo elevate.

Rischi leva finanziaria CFD

Come investire in Borsa con i CFD

Come investire in Borsa con i CFD

Il principale rischio di una leva finanziaria “esagerata” consiste naturalmente nell’eventualità che la vostra posizione finisca con il chiudersi in direzione opposta a quella sperata.

Ovvero, in termini ancora più chiari: così come la leva finanziaria può moltiplicare in misura significativa tutti i vostri profitti, allo stesso modo potrà moltiplicare tutte le vostre perdite, esponendovi a perdite anche definitive e totali di tutto il vostro capitale.

Quanto sopra ci conduce a un secondo elemento che vi consigliamo di fissare a mente quanto prima.

Al fine di evitare perdite per sé stesso, il broker ha la buona abitudine di effettuare delle margin call quando le cose… si stanno mettendo male. In altri termini, quando il vostro margine (il capitale versato inizialmente per potervi permettere l’apertura di una posizione in leva finanziaria) si sta esaurendo poiché il trend del sottostante si sta dirigendo in direzione opposta alla vostra, l’operatore vi contatterà per chiedervi cosa fare.

La margin call ha come obiettivo quello di sensibilizzare il trader ad agire attivamente nei confronti della propria posizione che, se desidera essere mantenuta aperta, avrà necessità di un versamento supplettivo di capitale. In alternativa (o nel caso in cui il trader decida di non fare niente) il broker tenderà a chiudere automaticamente la posizione in perdita, evitando che il risultato negativo dell’operazione possa diventare maggiore del capitale impiegato nella transazione.

Da quanto sopra, permetteteci qualche piccolo consiglio sulle strategie CFD.

Strategie trading CFD: come investire nei contratti per differenza

Se hai letto quanto sopra con attenzione, dovresti avere gli elementi sufficienti per poter investire con discreta consapevolezza su questo strumento finanziario, senza lasciarti prendere da eccessiva euforia.

In effetti, investire nei CFD è come porre in essere un’operazione ad altissimo rischio e altissimo rendimento (o perdita!). Il capitale che potrai impiegare sarà minimale, ma con una leva finanziaria è facile andare in perdita completa anche in pochi istanti.

Ma come fare trading CFD senza bruciarsi le mani nei primi giorni delle proprie avventure finanziarie?

Il nostro consiglio sulle strategie trading CFD per iniziare è quello di non usare la leva finanziaria, o usarla al “minimo” delle sue potenzialità, dandovi pertanto tutto il tempo utile per poter apprendere con la giusta cautela che cosa state facendo.

Un altro consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di iniziare a investire usando uno dei conti demo che i broker vi metteranno generosamente a disposizione: si tratta dell’uso delle piattaforme di trading che andrete a utilizzare con il trading “reale”, ma che utilizzerete in questo caso per delle sessioni di “allenamento”, che saranno utili non solamente per rendervi conto quanto sia di qualità la proposta di servizio del broker, quanto anche per poter testare la vostra personale strategia di trading CFD senza rischiare denaro reale, ma usando un plafond virtuale del broker.

Una volta che vi sentite sufficientemente pronti per poter effettuare del trading CFD con denaro reale, abbiate cura di impiegare esclusivamente il capitale che ritenete di poter perdere.

Come sopra abbiamo già avuto modo di ricordarvi, infatti, il trading CFD è un’operazione ad altissimo rischio che, sebbene possa esporvi a rendimenti di grande rilievo, è altrettanto in grado di accompagnarvi verso perdite talmente profonde da provocare una concreta disaffezione nei confronti degli investimenti in contratti finanziari derivati.

Investire in Borsa con i CFD: come fare?

Introdotto quanto sopra, e ispirata un po’ di cautela nei vostri confronti, non ci rimane che comprendere in che modo sia possibile investire in Borsa con i CFD.

Tralasciando gli aspetti più importanti, che andremo ad approfondire in separate sedi (ovvero, la necessità di predisporre un’adeguata strategia che possa essere basata sul vostro profilo finanziario, sui vostri obiettivi, sull’orizzonte di trading, e così via), tecnicamente tutto ciò di cui avete bisogno per poter investire in Borsa con i CFD sono solo tre cose:

  1. l’apertura di un conto di trading presso un broker serio e regolamentato, affidabile e di qualità, che avrete precedentemente indicato (se non sapete come fare potete dare uno sguardo alle guide che abbiamo realizzato per voi);
  2. l’utilizzo di una piattaforma di trading: il broker presso cui avete aperto un conto di investimento vi proporrà certamente diverse versioni del software di negoziazione, da quello per laptop a quello per smartphone, e così via;
  3. un capitale da impiegare per questo genere di operazioni, con l’accortezza – ribadiamo anche in questo caso – che è opportuno investire esclusivamente il capitale che ritenete di poter perdere senza nuocere al vostro equilibrio finanziario personale e familiare.

Fatto ciò, non vi rimane che rompere gli indugi e avviare le vostre attività di trading in CFD!

Trading CFD: criptovalute e tanti asset su cui investire

Nelle righe che precedono abbiamo parlato in maniera piuttosto approfondita di cosa sia il trading CFD, di quali siano le caratteristiche dell’investimento in CFD e quali siano anche i vantaggi di questo genere di attività di trading.

Ebbene, uno dei benefici che non abbiamo ancora accennato, è legato al fatto che investendo con i CFD è possibile fare trading su qualsiasi tipo di prodotto finanziario.

A titolo di esempio, vi ricordiamo che potete scegliere di usare migliaia di sottostanti per i vostri investimenti in CFD, come:

  • Forex: le principali coppie valutarie, quelle secondarie e quelle esotiche;
  • Azioni: titoli di partecipazione nelle società quotate nei principali mercati regolamentati del mondo, da quelli europei a quelli americani, da quelli asiatici a quelli emergenti africani;
  • Indici: indicatori di riferimento di un paniere di titoli quotati sui principali mercati di Borsa;
  • Materie prime: dall’oro al petrolio, dal grano all’argento, non c’è commodity che non potrete usare come sottostante dei vostri investimenti nei CFD;
  • ETF: i fondi di investimento quotati in Borsa sono un ottimo modo per poter diversificare il proprio portafoglio.

Da qualche anno a questo elenco si è aggiunto anche un nuovo business, legato alle criptovalute. Cerchiamo di saperne un po’ di più!

Trading CFD criptovalute

Le criptovalute, o valute virtuali (digitali), sono degli asset intangibili con funzioni simili alle valute tradizionali.

Così come le valute tradizionali (euro, dollaro, ecc.), infatti, anche le criptovalute possono essere utilizzati come sistemi di pagamento. E così come avviene per le valute tradizionali, anche le criptovalute possono essere usate come strumenti di accumulo di ricchezza e… come asset sottostanti dei CFD di cui oggi stiamo parlando.

Il funzionamento dei CFD criptovalute è identico a qualsiasi tipo di contratto per differenza, con qualche elemento caratteristico che però vi consigliamo di tenere a mente.

In particolar modo, le criptovalute sono uno strumento particolarmente volatile, le cui quotazioni possono cambiare in maniera repentina da un minuto all’altro. Ma cosa significa questo?

In sintesi, il fatto che le quotazioni delle criptovalute possano cambiare in modo così rapido e dinamico in pochissimi secondi, sta a significare che il prezzo del CFD può variare in modo estremamente ampio nello stesso frangente, soprattutto se avete scelto di applicare al contratto per differenza una leva finanziaria notevole.

Insomma, tutto ciò che abbiamo detto pochi paragrafi fa sui CFD e sulla leva finanziaria, risulta essere ancora più vero se state cercando di investire nelle criptovalute.

Opinioni trading CFD: conviene investire in CFD?

A questo punto, possiamo compiere qualche ulteriore passo in avanti e cercare di capire quali sono le opinioni trading CFD. Conviene investire in CFD? Oppure i contratti per differenza sono una truffa?

Per rispondere a quanto sopra, non possiamo che richiamare brevemente alla mete che cosa sono i CFD: strumenti finanziari ad alto rischio e alto rendimento potenziale, che possono regalarvi importanti profitti e straordinarie perdite con la stessa facilità.

Il che ci conduce a una seconda riflessione. Non è possibile affermare che investire in CFD sia necessariamente conveniente o sconveniente, poiché tutto dipenderà dalle vostre specifiche caratteristiche finanziarie e dai vostri obiettivi.

In altri termini, se volete capire se convenga o meno investire nei CFD, il punto di partenza non può che essere rappresentato dalla necessità di formulare un’attenta strategia di investimento che possa farvi comprendere non tanto se i CFD siano uno strumento “conveniente” in termini assoluti, bensì come possa essere integrato nella vostra strategia di investimento, e per quali quote rispetto al totale del patrimonio.

In linea di massima, è comunque utile rammentare come i contratti per differenza siano uno strumento di eccezionale rischio. Ne deriva che non dovreste investire nei CFD del denaro che non potreste perdere, o la cui perdita potrebbe esporvi a rischi di equilibrio finanziario.

Proprio per questo motivo, consigliamo a tutti coloro che fossero interessati di avvicinarsi al mondo degli investimenti finanziari con i CFD con particolare cautela, evitando di ricadere nella facile tentazione di accomunarli a delle semplice “scommesse” che possano essere gestite facendo riferimento alla sola “fortuna”.

I CFD sono tutt’altro che delle scommesse finanziarie! Si tratta invece di contratti speculativi, tendenzialmente in leva finanziaria, che dovreste avere la buona abitudine di gestire con particolare cautela, premettendo una prolungata fase di formazione e di sperimentazione attraverso uno dei conti demo a disposizione presso i principali broker online.

Trading CFD Forum

La migliore piattaforma per fare trading in sicurezza è la piattaforma di 24Option. Per quale motivo? Per il semplice motivo che 24option è un broker di trading online che fa business con i suoi clienti da oltre 10 anni, è regolamentato CySEC e registrato CONSOB. 

Clicca qua per aprire un conto di trading demo con 24Option >>

Dagli spunti di cui sopra possiamo dunque arrivare a un suggerimento sempre valido, che abbiamo la modestia di condividere con voi: evitate di cedere alle facili tentazioni di chi vi vuole convincere che investire nei CFD sia necessariamente “facile,” e preferite invece riporre la vostra attenzione nei confronti di una sana formazione, che possa indurvi ad avvicinarvi con la giusta consapevolezza a un panorama in grado di regalarvi pregi e pregiudizi in egual misura.

Proprio per poter stimolare una migliore formazione ed “educazione” in questo comparto, ci piace ricordare come sul web esistano tantissimi trading CFD forum, vere e proprie community di esperti, appassionati o neofiti, che intendono scambiarsi consigli e pareri su come comportarsi sui propri investimenti finanziari derivati.

Con una rapida ricerca su Google su trading CFD forum, non avrete certamente difficoltà nell’individuare alcuni ottimi portali indipendenti che racchiudono migliaia di utenti che, come voi, vogliono semplicemente il meglio dalle loro esperienze di trading.

Tenete anche in considerazione che una parte di queste community sono “inglobate” all’interno degli stessi broker, e che alcune di queste community sono evolute in piattaforme utili per il social trading e il copy trading.

L’esempio più noto del mondo in questo frangente è certamente eToro, oramai un simbolo nei confronti del trading sociale e del copy trading: nel servizio eToro non solamente riuscirete a condividere con gli altri utenti tutto ciò che vorreste sapere sui CFD, ma riuscirete anche a investire in maniera automatica, andando a copiare le posizioni in CFD che gli altri trader “guru” hanno aperto.

Anche in questo caso, non può che essere di giovamento rammentare una generale cautela. Avvicinatevi a questo comparto con la giusta passione e dedizione, e siamo certi che riuscirete a togliervi ben più di qualche sporadica soddisfazione!

Sull'autore

Roberto Rossi

Perito Informatico ma appassionato del trading online con i CFD. Mi occupo di stesura articoli sul trading online, CFD e forex.

Lascia un Commento