Investimenti

Che cosa sono le opzioni binarie

Le opzioni binarie sono un modo molto semplice per guadagnare in base alle fluttuazioni dei prezzi in diversi mercati globali, ma un trader in erba, deve prima di tutto capire i rischi e i benefici di questi strumenti, spesso fraintesi. Le opzioni binarie sono spesso diverse dalle opzioni tradizionali. Se commerciate, si scoprirà che queste opzioni hanno diverse opportunità di guadagno, ma anche dei costi e rischi, per non parlare della loro struttura di liquidità e del processo di investimento, che sono completamente diversi dagli altri metodi di investimento.

Le opzioni binarie sono classificate come opzioni esotiche, ma le binarie sono comunque estremamente semplici da usare e da capire in modo funzionale. L’opzione binaria più comune è l’opzione binaria “alto-basso”. Con le opzioni, è possibile fare trading nei mercati delle azioni, indici, materie prime e dei cambi, un’opzione binaria alto-basso è chiamata anche come opzione a rendimento fisso. Questo perché l’opzione ha una data / ora di scadenza, che viene chiamata prezzo di esercizio. Se un commerciante investe correttamente nella direzione del mercato e il prezzo al momento della scadenza è sul lato corretto del prezzo di esercizio, al trader viene pagato un rendimento fisso, a prescindere da quanto lo strumento si sia spostato. Un trader che scommette in modo non corretto sulla direzione del mercato perde l’investimento. Solitamente è possibile evitare di perdere l’investimento, o parte di esso, grazie ai rimborsi.

Se un trader ritiene che il mercato sia in aumento, acquisterà quindi una posizione CALL. Se l’operatore ritiene che il mercato sia in calo, comprerà invece una posizione PUT. Per guadagnare soldi con una posizione di acquisto, il prezzo deve andare al di sopra del prezzo di esercizio al momento della scadenza. Per una posizione di vendita invece, per fare soldi il prezzo deve essere al di sotto del prezzo di esercizio al momento della scadenza. Il prezzo di esercizio, scadenza, vincita e il rischio sono tutti resi noti prima e durante l’apertura di una posizione. Per la maggior parte delle opzioni binarie alto-basso in italia, il prezzo di esercizio è il prezzo corrente o il tasso del prodotto finanziario sottostante, come ad esempio l’indice S&P 500, la coppia di valute EURUSD oppure un particolare titolo azionario. Pertanto, il commerciante investe speculando se il prezzo futuro alla scadenza sarà superiore o inferiore al prezzo corrente. Questo è il funzionamento base delle opzioni binarie alto/basso, le opzioni binarie più celebri nel mondo del trading online.

Esempio opzioni binarie Alto/Basso

Più che spiegarlo in teoria, conviene spiegare come realmente funzionano nel dettaglio le opzioni binarie, in modo da capire la grande opportunità che c’è dietro questa tipologia di investimento.

Consideriamo, per esempio, che la propria analisi affermi che le azioni Apple andranno al rialzo per il resto della giornata, anche se non si sa quanto. Le opzioni binarie sono quindi perfette per questo tipo di previsione, e decidiamo quindi di comprare un’opzione binaria di tipo CALL sulle azioni Apple. Supponendo, per facilitare i calcoli, che le azioni Apple siano attualmente a 100 dollari per azione, quindi con un’opzione binaria CALL investiamo sul fatto che il titolo dovrà essere al di sopra dei 100 dollari per azione. Per poter pagare quindi, il prezzo di esercizio dovrà essere 100.01 o superiore.

L’opzione paga il 70% se le azioni Apple saranno sopra i 100 dollari per azione, altrimenti perderemo tutto il nostro investimento iniziale nella posizione. Si può investire praticamente qualsiasi importo, anche se questo può variare da broker a broker. Spesso c’è un minimo di 10 euro e un massimo di 10.000 (è necessario verificare direttamente con il broker scelto per specifiche quantità di investimento). Il broker IQOption è rinomato per dare la possibilità di fare trading anche con solo 1 dollaro.

Se si investe quindi 100 dollari nell’opzione binaria Alto/Basso con scadenza 30 minuti, proprio quei 30 minuti decideranno se allo scadere l’opzione sarà profittevole o meno. Il prezzo di esercizio è solitamente il prezzo di mercato (bid+ask)/2. Ogni broker ha tuttavia delle proprie regole per la scadenza delle opzioni.

Quindi, in questo caso, se le azioni Apple dovessero andare al rialzo, si guadagnerà 70 dollari, se dovesse invece chiudere al ribasso, si perderà il proprio investimento di 100 dollari.

L’esempio precedente è per una classica opzione binaria alto-basso – il tipo più comune di opzione binaria – molti broker internazionali in genere offrono diversi altri tipi di opzioni binarie. Tra questi ci sono le binarie “one touch”, dove il prezzo ha solo bisogno di toccare un livello di destinazione specificata una volta prima della scadenza, per permettere ad il commerciante di fare soldi. Vi è un obiettivo al di sopra oppure al di sotto del prezzo corrente, in modo gli investitori possono scegliere quale target credono verrà colpito prima della scadenza.

Una opzione binaria di tipo “range” invece, consente agli operatori di selezionare una fascia di prezzo dove si crede che il prezzo sarà compreso all’interno fino alla scadenza. Se il prezzo rimane all’interno del range selezionato, l’opzione binarie è in the money e quindi si riceve il premio. Se il prezzo si muove al di fuori del campo specificato, allora l’investimento è perduto.

La concorrenza nel mondo delle opzioni binarie è in continuo aumento, e i broker stanno offrendo sempre più prodotti di opzioni binarie. Mentre la struttura del prodotto può cambiare, rischio e rendimento sono sempre noti anche prima dell’apertura delle posizione. E questo è senza dubbio uno dei vantaggi più incredibili delle opzioni binarie: rischio e rendimento sono sempre ben noti, rendendo quindi le opzioni binarie molto meno rischiose del trading classico, e molto più adatte ai principianti che vogliono iniziare ad investire in sicurezza.

L’innovazione nel mondo delle opzioni binarie ha portato a opzioni che offrono dai payout che partono dal 50% per arrivare anche ad oltre il 500%. Ciò consente dunque agli operatori di guadagnare potenzialmente di più su una trader rispetto a quando perdono – c’è quindi un premio migliore che porta quindi ad un rapporto rischio/rendimento estremamente migliore.

Alcuni broker permettono agli operatori di uscire dalla trade prima che l’opzione binaria scada, ma la maggior parte non lo permettono. Uscire da una trade prima della scadenza in genere si traduce in una vincita inferiore (fattore che è sempre specificato dal broker) o in una piccola perdita, ma il trader non perderà mai il suo intero investimento.

Trading Opzioni Binarie

Il Trading con le Opzioni Binarie può essere quindi molto redditizio, ma vanno conosciuti prima i vantaggi e gli svantaggi.

C’è certamente un vantaggio con tali strumenti di negoziazione, ma richiede un certo ragionamento prima di iniziare. Uno dei vantaggi principali è che il rischio e la ricompensa sono noti, sempre. Non importa quanto il mercato si muova a favore o contro il commerciante. Ci sono solo due risultati: vincere un importo fisso o perdere un importo fisso. Inoltre, non ci sono di solito delle tasse, come le commissioni, con questi strumenti di negoziazione. Le opzioni sono semplici da usare, e vi è solo una decisione da prendere: il bene sottostante andrà verso l’alto o verso il basso? Inoltre, non esistono problemi di liquidità, perché il commerciante non possiede effettivamente l’attività sottostante, e quindi mediatori sono in grado di offrire prezzi innumerevoli e tempi di scadenza, e questo rende quindi molto attraente le opzioni binarie per il trader. Un vantaggio finale è che un operatore può accedere a più classi di attività nei mercati globali, ogni volta che un mercato è aperto da qualche parte nel mondo.

Il principale svantaggio delle opzioni binarie (in questo caso prendendo in esempio quelle Alto/Basso) è che la ricompensa è sempre inferiore al rischio. Ciò significa che un operatore deve raggiungere un’alta percentuale di vincite nel tempo, per coprire le perdite. Mentre reward e il risk oscilleranno da broker a broker e strumento a strumento, un fattore rimane costante: le posizioni perdenti costeranno al trader di più rispetto a quelle vincenti. Per quanto concerne invece altri tipi di opzioni binarie ci sono casi in cui i guadagni sono, in percentuale, maggiori del rischio.

Opzioni Binarie: come iniziare

Iniziare o no con le opzioni binarie? E come? Sicuramente, le opzioni binarie sono quindi un’alternativa per speculare, oppure anche di copertura per gli altri investimenti, ma (come tutte le cose) sono dotate di vantaggi e svantaggi. Gli aspetti positivi comprendono un rischio noto e una ricompensa ben precisa, nessuna commissione, prezzi di esercizio e date di scadenza innumerevoli, l’accesso a più classi di attività nei mercati globali e gli importi di investimento personalizzabili. I negativi includono la “non” proprietà di qualsiasi attività, poco controllo regolamentare e una vincita che è generalmente inferiore rispetto alla perdita, prendendo in esempio le opzioni binarie Alto/Basso. I trader che utilizzano questi strumenti devono prestare molta attenzione alle regole del proprio broker, soprattutto per quanto riguarda i versamenti ed i rischi, in quanto i prezzi di scadenza sono calcolati, e studiare ad esempio che cosa succede se l’opzione scade direttamente sul prezzo di esercizio. I broker di opzioni binare in Europa non sempre operano legalmente, e proprio per questo è necessario scegliere sempre un broker di opzioni binarie che sia regolato direttamente dalla CONSOB.

Per iniziare dunque al meglio con le opzioni binarie, è necessario prima di tutto scegliere un broker di trading online che si regolamentato dalla CONSOB e rispetti pienamente le regolamentazioni per operare in Europa (deve quindi essere regolato MIFID), e soltanto così si potrà essere sicuri al 100% che il broker di opzioni binarie dove ci si sta registrando è veramente valido e non è una truffa.

Inoltre, è di fondamentale importanza cercare un broker che offra una piattaforma di trading online virtuale, e che quindi consenta di “allenarsi” a fare trading con le opzioni binarie. Con uno strumento del genere è infatti possibile investire (come se stessimo investendo con soldi veri) senza rischiare nulla. È quindi un grande vantaggio, per sapere come investire, senza rischiare i propri soldi.

Importante poi impostare una strategia con un determinato rapporto di rischio rendimento, che permetta di calcolare tutte le casistiche. Con le opzioni binarie è molto più semplice, il quanto il rapporto di rischio/rendimento è già stabilito. Vi resterà solamente da scegliere l’opzione che più si addice al vostro target, e calcolare le possibilità di successo, considerando sempre anche quelle di insuccesso. Fatevi la domanda: “Con 10 posizioni, quante possibilità ci sono di chiuderle in guadagno, e quante di chiuderle in perdita” e vi sarete già dati una grande risposta per iniziare con successo nel mondo delle opzioni.

Sull'autore

Andrea Motta

Appassionato di finanza, economia, trading. Giornalista pubblicista dal 2001.

Lascia un Commento