Investimenti

Diventare trader: sogno o realtà?

Diventare trader è un sogno diffuso: sono tantissimi gli italiani che vogliono diventare trader perché immaginano così di risolvere tutti i loro problemi economici. Ma diventare trader è facile oppure è complicato? E quanto guadagna veramente un trader? Cerchiamo di andare con ordine per dare la risposta a tutte queste domande.

Trader cos’è

Il primo punto da analizzare è capire che cosa è un trader. Un trader è una persona che fa trading online. Che cosa significa? Un trader ottiene profitti, di solito elevati, sfruttando a proprio vantaggio le naturali oscillazioni dei mercati finanziari. In pratica, il trader prevede se il prezzo di un asset quotato sui mercati finanziari è destinato ad aumentare o a scendere e, se la sua previsione è corretta, guadagna dei soldi.

Esistono numerose tipologie di trading, alcune convenienti altre meno. In ogni caso per fare trading online è sempre necessario utilizzare i servizi messi a disposizione da una piattaforma di trading.

Una piattaforma di trading è un intermediario che raccoglie gli ordini dei trader e poi li esegue, accreditando quindi i profitti sul conto di trading del cliente. Un trader che vuole operare sui mercati finanziari deve quindi scegliere una piattaforma e aprire un conto di trading.

Non tutte le piattaforme sono uguali: alcune piattaforme sono convenienti e consigliate, altre invece no. In generale, si consiglia sempre di operare con piattaforme autorizzate e regolamentate perché sono le uniche che garantiscono sempre il massimo livello di sicurezza e affidabilità. Inoltre è più conveniente operare su piattaforme gratuite che non applicano commissioni.

Piattaforme consigliate per i trader

La tabella qui sotto contiene un elenco di piattaforme di trading consigliate per chi vuole diventare trader. Si tratta di piattaforme senza commissioni, gratis al 100% e senza costi nascosti, tutte autorizzate e regolamentate.

Piattaforma   Vantaggi   Deposito min.   Inizia
notifiche di trading 250 € Apri un conto
Interfaccia intuitiva, demo gratis 100 € Apri un conto
Professionale 100 € Apri un conto
Deposito minimo 10 €, demo gratis 10 € Apri un conto
Social trading 100 € Apri un conto

24option

24option è una piattaforma particolarmente apprezzata dai trader alle prime armi. E’ molto affidabile ed è sicuramente una delle migliori piattaforme di trading a livello europeo. Come tutte le piattaforme di cui pubblichiamo la recensione è autorizzata e regolamentata. Inoltre è una piattaforma con un’interfaccia estremamente intuitiva.

Tra le caratteristiche di 24option che i trader apprezzano di più ci sono le notifiche di trading. Una notifica di trading è l’indicazione di una condizione di mercato particolarmente favorevole. Non è un consiglio di investimento ma può essere sfruttata agevolmente per operare con successo sui mercati. Le notifiche di trading di 24option sono elaborato dalla famosa Faunus Analytics, uno dei centri di analisi finanziaria più affidabile al mondo. Tutti gli iscritti a 24option ricevono gratis le notifiche. Per ottenere gratis le notifiche di 24option puoi cliccare qui.

Per iscriverti su 24option clicca qui.

Markets.com

Markets.com è una delle piattaforme di trading più antiche e più prestigiose. I trader apprezzano moltissimo Markets.com per l’interfaccia intuitiva e facile da utilizzare, anche per chi non ha molta esperienza. Markets.com mette a disposizione un conto demo gratuito illimitato e senza nessun tipo di vincolo. Grazie a questo conto demo si può operare sul mercato senza rischi (i soldi utilizzati in un conto demo sono virtuali) e si può quindi affinare notevolmente la propria capacità di trader.

Inoltre, Markets.com offre corsi gratuiti di trading online a tutti gli iscritti. Questi corsi sono erogati online (webinar) ma anche con seminari dal vivo che si svolgono nelle principali città italiane. Partecipare a questi corsi è facile e gratuito: basta iscriversi su Markets.com.

Per iscriverti su Markets.com clicca qui.

Plus500

Plus500 è una piattaforma di trading professionale (servizio CFD) che consente di operare su forex, azioni, materie prime, indici, ETF, bitcoin. E’ una delle piattaforme più apprezzate dai trader europei, soprattutto da coloro che hanno un minimo di esperienza. Tra le caratteristiche principali di Plus500 segnaliamo il conto demo gratuito, offerto a tutti coloro che aprono un conto di trading. Ovviamente aprire un conto è gratuito al 100%, senza costi nascosti.

Per iscriverti su Plus500 clicca qui.

Iq Option

Iq Option è apprezzata dai trader perché l’interfaccia di trading è veramente intuitiva e senza complicazioni inutili. Iq Option mette a disposizione gratis una piattaforma demo, senza vincoli e senza limiti, con cui è possibile diventare trader senza rischi visto che si fa trading con soldi virtuali. Quando si decide di passare a operare con soldi veri, si può cominciare con un deposito minimo di appena 10 euro.

Per aprire un conto su Iq Option clicca qui.

eToro

eToro è una piattaforma semplice da usare e che offre un servizio davvero innovativo e utile: il social trading. Con il social trading, un trader inesperto può decidere di copiare, in maniera completamente automatica e senza costi, i trader più bravi, replicandone le operazioni. In questo modo anche un trader principiante può ottenere da subito profitti sui mercati finanziari. L’iscrizione a eToro è completamente gratuita e non comporta costi di nessun tipo.

Per iscriverti gratis su eToro clicca qui

Diventare trader

trader

Il primo passo per chi vuole diventare trader è aprire un conto di trading su una piattaforma di buona qualità, gratuita e autorizzata. Abbiamo selezionato e recensito un ristretto gruppo di piattaforme che riteniamo assolutamente meritevoli di fiducia. La scelta della piattaforma di trading è veramente importante, soprattutto per un principiante.

Di fatto, in molti casi la differenza tra trader che guadagnano e trader che perdono soldi sta proprio nella piattaforma utilizzata per operare sui mercati. Per chi vuole diventare trader, perdere qualche minuto per cercare una piattaforma adeguata, sicura e affidabile, è un investimento intelligente.

Operare con la prima piattaforma di trading che capita, magari senza pensarci, è il modo migliore per perdere denaro facendo trading online.

Il modo migliore per cominciare ad operare sui mercati è quello di utilizzare un conto demo. Tra i migliori conti demo, dobbiamo segnalare quello offerto gratuitamente da Iq Option: per ottenerlo clicca qui.

Percorsi di studio per diventare trader

percorsi studio diventare trader
Quali sono i migliori percorsi di studio per diventare trader? Le piattaforme di trading migliori sono estremamente intuitive e quindi non è necessaria una formazione specifica. Il modo migliore per diventare trader è quello di iscriversi su una buona piattaforma di trading e iniziare a operare in modalità demo.

In contemporanea, si possono utilizzare i tanti corsi (ebook, video corsi, webinar) disponibili gratuitamente su internet. Da notare che tutte le migliori piattaforme di trading online organizzano gratuitamente corsi di trading per i propri iscritti.

Tra i migliori materiali didattici per il trading, segnaliamo quelli messi a disposizione da Markets.com. Oltre a webinar ed ebook, Markets.com organizza anche dei corsi dal vivo in tutte le principali città italiane. Per iniziare a imparare il trading con Markets.com, clicca qui.

Perché sottolineiamo l’importanza di iscriversi su una piattaforma di trading per chi vuole diventare trader? Il trading online è una cosa seria, per diventare trader ci vuole esperienza. L’unico modo per diventare trader è fare trading online, non ci sono scorciatoie.

E’ inutile spendere migliaia di euro per fare corsi di trading: la teoria trova sempre il tempo che trova se non viene applicata immediatamente. Alle volte si possono commettere anche degli errori, è vero, ma se si inizia con un conto demo gli errori non hanno conseguenze visto che il denaro utilizzato è virtuale.

Trader significato

trader significato

Che cosa significa la parola trader in italiano? Trader è una parola inglese entrata ormai nell’uso comune in tutto il mondo. La traduzione di trader è commerciante in quanto chi opera sui mercati finanziari solitamente comprava e vendeva titoli finanziari per ottenere un profitto.

Il significato di trader è tuttavia molto più ampio. In effetti, come abbiamo detto all’inizio dell’articolo esistono diverse tipologie di trading. Una di queste è appunto quello di acquistare direttamente titoli finanziari per aspettare che il loro valore aumenti nel tempo e poi rivenderli. Questa tipologia di trading, tuttavia, non è sicuramente la più conveniente per il piccolo trader. Ad esempio, consente di ottenere profitti solo quando il valore del titolo sale, mentre genera perdite quando il valore scende. Inoltre, le piattaforme che consentono di acquistare direttamente i titoli applicano pesanti commissioni sull’eseguito e sono gravati da costi di bollo. Per questo motivo, tutte le piattaforme di trading che abbiamo segnalato sono piattaforme che mettono a disposizioni derivati (CFD, opzioni).

Queste piattaforme non applicano commissioni
, non sono soggette a bollo e soprattutto garantiscono profitti sia quando il valore del titolo su cui si fa trading sale, sia quando scende.

Quanto guadagna un trader

quanto guadagna un trader

Molti tra coloro che vogliono diventare trader sono spinti dall’idea che un trader guadagni moltissimo. È vero, ci sono trader che guadagnano tanto ma nel trading online non esistono garanzie di guadagno. Tutto dipende dalla piattaforma di trading che si sceglie, dall’impegno del trader, dalla sua capacità di dominare le emozioni.

Ci sono trader che guadagnano poche centinaia di euro al mese e trader che guadagnano miliardi. Uno degli uomini più ricchi del mondo, Warren Buffett (abbiamo dedicato una sezione a lui dedicata in questa guida), ha accumulato il suo immenso patrimonio proprio facendo trading e investimenti in borsa.

Fare il trader può essere un lavoro?

La domanda a questo punto è: fare il trader può diventare un lavoro? Sicuramente sì, ma non è facile come si possa pensare. Per prima cosa, il trader deve impegnarsi in maniera continua per raggiungere un livello di reddito tale da potersi dedicare al trading online come lavoro. In secondo luogo, è opportuno ricordare che prima di lasciare un eventuale lavoro fisso per dedicarsi a tempo pieno al trading online bisogna raggiungere un volume di profitti pari ad almeno 5 volte il reddito da lavoro dipendente.

Questo perché i guadagni di trading non sono assolutamente garantiti e quindi possono essere soggetti ad alti e bassi. Il trader è un privilegiato, può operare direttamente da casa e può raggiungere livelli di profitto veramente elevati; ma nel caso in cui le cose dovessero andare male, deve disporre di una riserva di denaro.

Chi sceglie di diventare un trader professionale non deve smettere mai di imparare e deve dedicare tempo e attenzione al trading online. Soprattutto il fatto di operare da casa, che è indubbiamente un vantaggio, può essere rischioso nel caso in cui non si riesca a raggiungere la concentrazione necessaria ad operare, ad esempio per le richieste dei famigliari.

Un caso tipico è rappresentato dal trader professionale, che opera da casa e magari guadagna anche profitti elevati, che deve continuamente interrompere il suo lavoro per le richieste della moglie che pensa che tanto sta giocando davanti al computer. Purtroppo il trading online non è un gioco e se non ci si impegna seriamente si può rischiare anche di perdere soldi.

Per questo motivo a tutti coloro che operano (o vogliono operare) come trader professionisti consigliamo di parlare chiaramente con i famigliari per garantirsi tempo e spazio adeguati a fare trading online.

Trader Famosi

Fare il trader è senza dubbio uno dei mestieri più avvincenti e belli in assoluto, che può portare grandissime ricchezze in caso di successo ma anche ingenti perdite se non si riesce a gestire il proprio patrimonio.

Anche se non tutti noi potremo diventare ricchi sfondati nel trading (o forse sì?), sicuramente possiamo imparare dai migliori trader al mondo a guadagnare sui mercati finanziari.

Questo non toglie che bisogna essere obbligatoriamente dei geni della finanza oppure proprietari di un Hedge Fund per iniziare a guadagnare sul serio, con i migliori broker CFD è possibile iniziare ad investire in borsa con un capitale estremamente piccolo, anche con soltanto 10 euro.

Parliamo dunque dei trader famosi, ovvero quelli che sono riusciti ad accumulare una fortuna grazie alle loro attività sui mercati finanziari, raggiungendo una fama e riconoscimento in tutto il mondo. I migliori trader al mondo hanno sicuramente moltissimo da insegnare ai trader alle prime armi, in quanto sono certamente un esempio su cui basarsi per la propria carriera di trading online.

Ecco perché abbiamo deciso di parlare dei migliori trader famosi, è possibile imparare moltissimo dalla loro attività di trading online. Il seguente non è certamente un articolo completo ma bensì un riassunto dei migliori trader famosi.

George Soros

Trader Famosi George Soros

Trader Famosi George Soros

George Soros è senza dubbio il più famoso trader al mondo. Nonostante la sua etica sia stata pesantemente criticata, è riuscito ad accumulare un patrimonio immenso, superiore a qualsiasi altro trader. Nel 2017 aveva un patrimonio di 25 miliardi USD.

George Soros fondò la Soros Fund Management negli anni 70. L’hedge fund di George Soros più famoso è il quantum fund, fondo che è riuscito per anni a registrare performance superiori al 42% annuale. Gli investitori che negli anni hanno investito i loro soldi con Soros, si sono arricchiti a dismisura. Ciò ha permesso anche a Soros di arricchirsi enormemente, diventando uno degli investitori più famosi al mondo.

Il 1992 è stato l’anno più controverso di George Soros, in quanto in quell’anno diventò protagonista di vere e proprie “guerre valutarie” prima contro la Sterlina e poi contro la Lira Italiana.

Dopo alcune indiscrezioni pubbliche, Soros vendette allo scoperto prima la Sterlina inglese per più di 10 miliardi di dollari (comprando dollari), approfittando della riluttanza della Banca d’Inghilterra ad aumentare i propri tassi di interesse, diventando “l’uomo che ha gettato sul lastrico la Banca d’Inghilterra” e incassando un totale di 1,1 miliardi di dollari.

Qualche mese dopo, partecipò ad un vero e proprio attacco valutario alla Banca d’Italia, vendendo lire allo scoperto causando una perdita per la Banca d’Italia pari a 48 miliardi di dollari. La lira perse il 30% del suo valore e fu costretta ad uscire dallo SME.

Tutte queste operazioni di Soros, non furono grazie alla pratica scorretta insider trading, ma grazie a dichiarazioni pubbliche proprio da parte dei membri delle Banche Centrali.

Paul Tudor Jones

Paul Tudor Jones è uno dei trader più famosi al mondo. Negli anni 50 fondò la Tudor Investment Corporation, azienda di gestione capitali che si trova ancora ai primi posti tra gli indici di gradimento degli investitori.

Paul Tudor Jones è molto conosciuto tra i trader in quanto è uno dei pochissimi ad aver generato profitti durante il crack di Wall Street del 1987.

Richard Dennis

Richard Dennis è considerato uno dei trader più famosi nel settore delle materie prime. Iniziando con il trading sulla Borsa di Chicago, Richard Dennis è riuscito ad accumulare un patrimonio molto grande. Tuttavia nel 1987 perse molti soldi durante il lunedì nero della borsa.

Il suo stile di trading principale è “buy and hold” ovvero il trading a lungo termine.

Warren Buffett

Trader Famosi Warren Buffett

Trader Famosi Warren Buffett

Nonostante non sia propriamente un trader, Warren Buffett è considerato il più grande value investor di tutti i tempi e abbiamo voluto dunque inserirlo in questo mini-elenco. Buffett è un imprenditore, filantropo ed economista statunitense, soprannominato dagli addetti ai lavori come “Il Miracolo di Omaha”. Nel 2017 aveva un patrimonio di 74,5 miliardi USD.

Buffett iniziò ad investire già in tenera età (11 anni) rivendendo a scuola le bevande acquistate al negozio dove abitava. Le sue capacità di gestire ed investire capitali gli hanno garantito la fiducia di migliaia e migliaia di persone in tutto il mondo.

Buffett crede negli investimenti a lungo periodo, acquistando titoli sottovalutati da tenere e far crescere pazientemente nel tempo.

Le azioni più famose dove investe Buffett sono quelle di Coca Cola (che ama bere ogni giorno), Gillette, McDonald’s, Kirby Company e Walt Disney.

Investo in quello che mangio – Warren Buffett (frase pronunciata quando acquistò 1 miliardo di dollari in azioni Coca-Cola)

Sull'autore

Gennaro Parisi

Laureato in Economia e Commercio all'Università di Bari nel 2003, appassionato di finanza, di politica e di economia.

2 Commenti

  • Le mogli sono il peggior nemico di un trader se lavora da casa.
    Sono un trader professionale da 3 anni, ho cominciato 5 anni fa a fare trading. Attualmente alzo almeno 20.000 euro al mese, quando ho cominciato facevo il rappresentante e non sapevo nemmeno cosa fossero i mercati finanziari. Ho cominciato a fare trading nei ritagli di tempo e quando mi sono reso conto che c’erano da guadagnare tanti soldi ho smesso di fare il rappresentante (che comunque si guadagnava poco).

    Stare in casa non è stato un paradiso come credevo. Per mia moglie casalinga c’era sempre qualcosa da fare, un mobile da spostare, una cosa da comprare, bisognava accompagnarla. Non riuscivo a concentrarmi e i guadagni iniziavano a scendere. La soluzione? Affittare per 200 euro al mese un piccolo ufficio. All’inizio mia moglie l’ha preso come un tradimento personale ma poi ha capito che dovevo farlo. E poi ormai si era abituata a vivere con 20.000 euro al mese

  • Diventare trader non è difficile come qualche anno fa. Io ho cominciato 20 anni fa e ormai sono in pensione visto che ho accumulato un discreto capitale. L’altro giorno ho aperto per caso iq option e sono rimasto veramente stupito di quanto sia facile. Se avessi avuto strumenti come iq option alla mia epoca adesso sarei miliardario.

    Cari giovane che vivete in un’epoca benedetta, dove tutto è facile, approfittatene!

Lascia un Commento