Area51

Metodo Six Figures: funziona davvero o è una truffa?

Metodo Six Figures: sono tantissimi gli italiani che in questi giorni hanno potuto leggere di questo metodo miracoloso, in grado di rendere ricco chiunque. Ci sono tante pagine pubblicitarie, in effetti, che lo stanno promuovendo su internet con finti articoli in cui si spiega come si può diventare ricchi velocemente grazie al metodo Six Figures. Ma è possibile davvero raggiungere la ricchezza grazie a Six Figures? Oppure è tutta una truffa? E’ legale il metodo Six Figures?

Sono tutte domande molto importanti ma partiamo da una fondamentale premessa. Non esiste e non è mai esistito un metodo per diventare ricchi senza fare niente. Chiunque promette la ricchezza facile sta promettendo qualcosa impossibile da mantenere. Sta mentendo, insomma. Questo ci può far dedurre che Six Figures sia una truffa? Non possiamo affermarlo per una ragione molto semplice: potremmo definire Six Figures una truffa solo dopo una sentenza, passata in giudicato, da parte dalla magistratura.

Tuttavia possiamo affermare che Six Figures non è in grado di mantenere le promesse che fa, cioè non è in grado di far diventare ricchi coloro che usano questo metodo. Per questo motivo sconsigliamo tutti da iscriversi al metodo Six Figures.

Six Figures come funziona

Ma come funziona il metodo Six Figures? In teoria dovrebbe essere un metodo di trading automatico, in grado di generare guadagni elevati. Purtroppo si tratta di un metodo che non funziona. Ma il trading online può far diventare ricchi velocemente? La risposta a questa domanda è più complessa. Da una parte, abbiamo già detto e lo ribadiamo che nessun metodo è in grado di far diventare ricchi velocemente. Né il trading né qualunque altro metodo. Il trading online, in effetti, può generare profitti, anche buoni profitti.

Certo, poi ci sono anche persone che con il trading sono diventate ricchissime. Basta pensare a Warren Buffett, uno degli uomini più ricchi del mondo, che ha accumulato una fortuna immensa con il trading. Però ci ha messo una vita intera, fatta di impegno e anche passione per i mercati finanziari.

Oggi come oggi, in effetti, tutti possono guadagnare con i mercati finanziari. Certo, non affidandosi a metodi dubbi e pubblicizzati in maniera ingannevole come Six Figures, piuttosto scegliendo partner seri e veramente affidabili. Uno degli esempi più citati è 24option. 24option è una piattaforma di trading, registrata CONSOB, una piattaforma che quindi assicura la massima affidabilità e sicurezza.

24option è facilissima da usare e anche i principianti possono riuscirci con successo. 24option non promette facili arricchimenti, anzi avvisa che il trading è rischioso. Possiamo riassumere le differenze tra 24option e il metodo Six Figures.

  • 24option è registrata CONSOB, Six Figures no
  • 24option è affidabile e onesta, Six Figures gode di una cattiva fama (vedremo più sotto quali sono le recensioni sul metodo Six Figures)
  • 24option avvisa del rischio di trading, Six Figures promette arricchimenti facili
  • 24option fa guadagnare veramente, Six Figures fa perdere soldi

Ma come fanno i principianti a guadagnare con 24option? Certo per chi ha una minima conoscenza di economia è facile, visto che si tratta di una piattaforma facilissima da utilizzare. Ma chi non sa nemmeno come funzionano i mercato finanziari come fa a guadagnare con 24option?

La risposta è semplice: 24option offre un servizio molto innovativo di alert di trading. Gli alert sono comunicazioni, inviate gratis a tutti gli iscritti. Queste comunicazioni segnalano operazioni da fare sui mercati a colpo sicuro. Gli alert di 24option sono diventati famosi perché nella grande maggioranza dei casi il mercato si muove esattamente come previsto e quindi fanno guadagnare molti soldi.


Per saperne di più sul servizio di alert di 24option, clicca qui
.

24option è una piattaforma di trading sicura, onesta e affidabile
. Questo è garantito dalla CONSOB perché 24option è una piattaforma registrata CONSOB. Puoi iscriverti gratis a 24option cliccando qui.

Six Figures Opinioni e Recensioni

Ma quali sono le opinioni più diffuse a proposito del metodo Six Figures? Quali sono le recensioni di Six Figures scritte da coloro che hanno provato il metodo? Abbiamo provato a fare una ricerca in rete e il risultato è davvero sconfortante. Tutti coloro che hanno provato il metodo Six Figures si disperano perché affermano di aver perso tutto il capitale investito. Alcuni sono spaventati perché dopo aver perso tutto continuano comunque a ricevere strane chiamate con minacce di vario tipo.

Varie recensioni del metodo Six Figures, inoltre, segnalano addebiti su carta di credito non autorizzati. Per questo motivo il nostro consiglio è di non lasciare i dati della propria carta di credito sul sito di Six Figures né su siti ad esso correlati. Sarebbe opportuno, inoltre, evitare di lasciare anche dati personali come numero di telefono.

Metodo Six Figures e The Rich Kids of Instagram

Negli ultimi giorni gli ideatori di Six Figures hanno rinnovato la loro immagine pubblicitaria, diffondendo su internet articoli fake che parlano dei Rich Kids of Instagram. Si tratta di ragazzi (e ragazze) viziati e ricchissimi che passano la vita tra auto di lusso, vacanze da sogno e feste e che poi documentano tutto su Instagram. Ebbene questi articoli fake affermano che The Rich Kids of Instagram hanno guadagnato le loro fortune usando il metodo Six Figures. Niente di più falso. Questi ragazzi viziati non hanno mai guadagnato un solo centesimo in tutta la loro vita: sono semplicemente figli di miliardari e sceicchi.

L’ennesima bugia dei creatori di Six Figures dimostra quanto in realtà siano poco affidabili. Che poi chi diventa veramente ricco con il trading online fa una vita molto più morigerata e soprattutto non ha bisogno di sbandierare la propria ricchezza a tutto il mondo via Instagram. Un esempio? Il grande Warren Buffett, uno dei tre uomini più ricchi del mondo, che ha accumulato una fortuna con il trading e vive in modo assolutamente spartano.

Sull'autore

Gennaro Parisi

Laureato in Economia e Commercio all'Università di Bari nel 2003, appassionato di finanza, di politica e di economia.

Lascia un Commento