Investimenti

Migliori piattaforme per criptovalute: guida completa

Quali sono le migliori piattaforme per criptovalute? Ecco una domanda dalla quale qualsiasi aspirante trader avveduto dovrebbe partire. Fare trading con questi asset significa, infatti, cercare un riferimento sicuro per operare. Nelle prossime righe, proveremo a fornire i dettagli di alcuni dei broker più famosi e utili al proposito. Prima di entrare nel vivo, però, facciamo una piccola premessa.

Le migliori piattaforme per criptovalute sono diverse, ma hanno alcune caratteristiche comuni. Prima di tutto, sono siti legali. Fondamentale a tal proposito è la licenza CySEC, ma anche l’autorizzazione da parte di organi come la Consob e la FCA. I broker di cui parleremo si distinguono anche per la gratuità. Oggi come oggi, infatti, è impensabile pagare commissioni quando si fa trading online. L’unico onere da considerare è lo spread, ossia la differenza tra bid e ask.

Dopo questa premessa iniziale, è possibile entrare nel dettaglio delle migliori piattaforme per criptovalute. Ecco quelle che abbiamo selezionato per te.

Miglior broker per criptovalute: alla scoperta di eToro

eToro è uno dei capisaldi tra le migliori piattaforme per criptovalute. Quali sono le sue caratteristiche? Ricordiamo innanzitutto che è online dal 2007 e che è stato autorizzato a operare in Italia nel 2010. Permette di operare sulle criptovalute ma anche su altri asset, come per esempio le azioni e le materie prime. La sua peculiarità principale è il CopyTrading. Di cosa si tratta? Come è chiaro dal termine stesso, al centro di tutto c’è la possibilità di copiare in maniera automatica le strategie di trading online.
A rendere possibile tutto questo ci pensa il profilo gratuito che ogni utente ha a disposizione. Grazie ad esso, è possibile condividere la propria strategia con la community e, in caso di risultati importanti, farsi seguire e guadagnare.

Come è chiaro da questa breve spiegazione, eToro è un felicissimo mix fra trading automatico e decisioni umane. Operare con questo broker, infatti, non significa vivere di rendita lasciando al sistema qualsiasi decisione automatica. Bisogna farsi trovare pronti a intervenire quando i risultati di un trader non sono più soddisfacenti. In generale, si consiglia di seguirne 6 o 7. In questo modo, si hanno più margini di correzione non appena ci si accorge che è il caso di aggiustare qualcosa.

Miglior piattaforma trading criptovalute: eToro demo

Per completare il quadro relativo a eToro, è il caso di approfondire le caratteristiche del conto demo di quella che è considerata una delle migliori piattaforme per criptovalute. Il conto demo di eToro si apre in pochi minuti. Basta accedere al sito ufficiale e, scrollando la home, cliccare su “Iscriviti adesso”. A questo punto, non resta che scegliere tra il completamento del form con nome, cognome, mail e password e la registrazione tramite account Google o Facebook.

Dopo questi step iniziali, ci si trova davanti alla schermata principale del conto demo di eToro. Come è chiaro dall’immagine sottostante, le informazioni sono chiare e immediate. Basta un click per aprire e chiudere posizioni tramite i CFD. Cosa sono? I Contracts for Difference sono strumenti derivati. Grazie ad essi, è possibile fare trading senza bisogno di acquistare gli asset. La loro caratteristica principale consiste nella possibilità di replicare l’andamento dell’asset e di guadagnare anche nel caso in cui il mercato scenda. Quello che conta, infatti, è aprire la posizione giusta tra long e short.

Nell’immagine sottostante, si può vedere la schermata principale del conto demo di eToro. Da essa, è possibile accedere alla sezione dedicata alla ricerca dei guru, ma anche aprire il conto demo. In questo caso, è necessario effettuare un deposito di almeno 200 euro.

Clicca qua per ottenere un conto demo gratis con eToro (clicca qui per il sito) >>

eToro Criptomonete

eToro Criptomonete

Broker con criptovalute: breve guida a 24Option

Quando si parla delle migliori piattaforme per criptovalute, è fondamentale chiamare in causa 24option >>. Questo broker, sponsor della Juventus, è caratterizzato dalla possibilità di fare trading con i CFD su diversi asset. Interessante è la presenza di una sezione di formazione, così come la possibilità di usufruire di consulenze telefoniche gratuite da parte di esperti in trading online. Anche questo broker, permette di aprire un conto demo in pochi minuti.

Comprare criptovalute: cosa sapere su IqOption

Un altro broker degno di citazione quando si discute di migliori piattaforme per criptovalute è senza dubbio IQ Option (clicca qua per andare sulla homepage ufficiale). Piattaforma che ha macinato numeri molto interessanti negli ultimi anni, è sponsor di un marchio iconico come Aston Martin. IqOption, che permette di fare trading con le maggiori criptovalute, ha un’interfaccia molto immediata. Chi è alle prime armi, ha la possibilità di impratichirsi grazie a una sezione video dedicata in particolare agli indicatori di analisi tecnica.

La peculiarità di questo broker online per criptovalute è però un’altra. Quale di preciso? La possibilità di iniziare a fare trading con un deposito minimo molto basso, pari a soli dieci euro. Nessuna piattaforma per criptovalute permette di inizare con così poco. Ovviamente è possibie aprire anche il conto demo.

Plus500 criptovalute: guida ai vantaggi e al funzionamento del broker

Eccoci a parlare di un’altra tra le migliori piattaforme per criptovalute. Plus500 merita attenzione in quanto si tratta di un broker considerato tra i migliori fornitori CFD al mondo. Online dal 2008 e marchio registrato, è legato a diverse consociate quotate sulla Borsa di Londra. Questo non fa che rendere il broker ancora più sicuro. Dotato di licenza CySEC, la 250/14 per la precisione, permette di fare trading su diversi asset.

Per quel che concerne le criptovalute, gli utenti possono operare con:

Cosa bisogna fare per iniziare a fare trading? Prima di tutto vogliamo ricordare che, grazie a Plus500, è possibile cominciare a operare con un conto demo illimitato. Molto semplice da usare, può essere aperto seguendo i punti che trovi qui sotto:

A questo punto, ci si trova davanti a una schermata dedicata alla scelta tra conto demo e conto con denaro reale. Da qui, inoltre, si possono scaricare le app dedicate utilizzabili su dispositivi iOS e Android. Torniamo però un attimo alla scelta tra conto demo e conto con denaro reale. Aprire il primo è davvero questione di secondi. Dopo aver inserito i propri dati e seguito la procedura di verifica, ci si trova davanti a una schermata che presenta informazioni sullo stato dei principali asset, con la possibilità di aprire e chiudere posizioni con i CFD.

Ricordiamo che, con Plus500, è possibile aprire il conto con denaro reale in pochi secondi. Per farlo, è sufficiente un deposito di 100 euro. I prelievi e i depositi possono esseree effettuati con diversi metodi, dalla carta di credito a PayPal. Tramite la sezione “Storia monetaria”, si ha modo di tenere sotto controllo la situazione.
In ogni caso, a prescindere dal metodo scelto, i soldi dei clienti vengono custoditi su conti fiduciari diversi rispetto a quelli dedicati ai fondi della società. In questo modo, gli iscritti sono tutelati in caso di fallimento del broker.

Trading criptovalute forum: ecco cosa sapere

Dopo questi brevi excursus dedicati alle migliori piattaforme per criptovalute, è il caso di parlare un attimo dei forum. Molto spesso, chi è alle prime armi con il trading, fa affidamento eccessivo su questi spazi. Attenzione: non vogliamo dire che tutto quello che si trova sui forum debba essere preso ed escluso categoricamente dal proprio orizzonte di riferimenti.
Di certo c’è che, questi spazi, sono diventati nel tempo il luogo di sfogo di trader che, dopo essersi letteralmente buttati nel mondo delle operazioni sulle criptovalute, si sono trovati con il conto vuoto per via delle operazioni non andate a buon fine. Delusi e attaccati all’idea sbagliata del trading come macchina da soldi, hanno scritto recensioni a dir poco piccate su broker seri, come per esempio eToro.

Il consiglio quindi è di prendere questi contenuti con razionalità e buonsenso, ricordando sempre che il trading criptovalute non è sinonimo di soldi facili e che i broker online sono il miglior modo per gestirlo.

Sull'autore

Andrea Motta

Appassionato di finanza, economia, trading. Giornalista pubblicista dal 2001.

Lascia un Commento