Investimenti

Previsioni Bitcoin: come fare previsioni sul prezzo del Bitcoin

Negli ultimi anni l’interesse nei confronti di Bitcoin ha fatto sì che numerose persone si avvicinassero all’opportunità  di fare trading con questa criptovaluta, pur senza avere grande consapevolezza di quanto posto in essere. Tuttavia, il modo migliore per guadagnare all’interno di questo mercato finanziario è quello di investire nella direzione giusta, grazie alle previsioni.

Le conseguenze di un simile scenario sono ben note: la maggior parte delle persone che facevano trading con Bitcoin supportavano le proprie decisioni di investimento sulla base di un’euforia collettiva (o di un selling-off in caso di depressione) ricercando sul web, spesso in modo confuso e spasmodico, le previsioni Bitcoin ritenute più attendibili.

Il risultato di tutto ciò è stato che spesso chi ha investito in Bitcoin  lo ha fatto sulla scia di impulsi del momento, senza avere strategie predefinite e ipotizzando che investire nelle criptovalute equivalesse alla possibilità di porre in essere una sorta di “scommessa” finanziaria.

Ma è davvero così? Come si investe in Bitcoin? Quali sono le previsioni su Bitcoin? Quale sarà l’andamento della criptovaluta più famosa del mondo?

Andamento Bitcoin

Come intuibile, non è certo facile cercare di formulare una risposta puntuale a tutti i quesiti che poche righe fa abbiamo avuto modo di introdurre. Possiamo però cercare di fornirvi qualche utile spunto per evitare di cadere in grossolani errori che potrebbero pregiudicare la soddisfazione ottenibile su questa criptovaluta, le cui potenzialità sembrano essere davvero notevoli.

In primo luogo, dando uno sguardo al recente passato della criptovaluta, e anche ai tempi più remoti della sua vita, si deve notare come Bitcoin si sia sempre contraddistinta per un’altalena di valori molto significativa.

Pur in un trend di lungo termine crescente, i prezzi di Bitcoin sono cresciuti e caduti tante volte, e spesso lo hanno fatto in brevissimo tempo e con picchi e profondità difficilmente riscontrabili. Le escursioni minime / massime giornaliere tendono ad essere piuttosto ampie, con la conseguenza di rendere questo asset un ottimo strumento per cercare guadagni speculativi.

La volatilità di Bitcoin è, d’altronde, una delle sue principali caratteristiche. Chi investe in Bitcoin deve pertanto innanzitutto sapere che sta investendo in un prodotto “instabile”, i cui valori di mercato possono subire delle continue oscillazioni, in senso favorevole o sfavorevole, in maniera davvero significativa.

Compreso quanto sopra, non possiamo che giungere alla valutazione immediatamente conseguente: investire in Bitcoin significa effettuare un investimento ad alto rischio finanziario e, in tal senso, il trading di criptovaluta dovrebbe essere considerato come un impiego “limite” nella gamma di potenziali rischi che un investitore medio può affrontare, in una scala che – dall’altra parte – vedrà probabilmente protagonisti gli investimenti considerati per definizione a minimo rischio finanziario, come quelli in titoli di Stato con ottimo rating di solvibilità.

Prima di procedere oltre, pertanto, memorizziamo un concetto che ci tornerà utile quando parleremo di previsioni: l’investimento in Bitcoin è un investimento ad alto rischio, adattissimo per chi vuole speculare sui mercati finanziari, e un po’ meno per chi invece ama un trade più sereno e prudente.

Investire in Bitcoin a breve o a lungo termine

Prima di comprendere come potrebbe evolversi il futuro di Bitcoin, approfondiamo per qualche istante che cosa si intende investire in Bitcoin e per quale motivo è importante legare l’impiego di Bitcoin al proprio orizzonte temporale.

Fino ad oggi, infatti, l’investimento in Bitcoin si è prevalentemente incentrato su una tendenza di brevissimo o di breve termine, spesso senza nemmeno possedere direttamente l’asset, ma lasciando che l’investimento in criptovaluta fosse intermediato da strumenti derivati (come i CFD).

Gradualmente, però, sta crescendo la consapevolezza di poter investire in questo asset anche con una strategia diversa, di buy & hold, andando così a riporre le unità di criptovaluta nel proprio wallet digitale con un orizzonte di medio lungo termine.

Comprenderete, fin da questa primissima analisi, che le differenze tra i due diversi approcci sono notevoli. Vediamo insieme quali sono.

CFD su Bitcoin

Previsioni Bitcoin come fare previsioni sul prezzo del Bitcoin

Previsioni Bitcoin come fare previsioni sul prezzo del Bitcoin

Previsioni Bitcoin come fare previsioni sul prezzo del Bitcoin

Previsioni Bitcoin come fare previsioni sul prezzo del Bitcoin

L’investimento in CFD su Bitcoin rappresenta la principale alternativa in capo a coloro che vogliono effettuare trading speculativo sulle criptovalute. Si tratta d’altronde di uno strumento (del quale abbiamo parlato tantissime volte sul nostro sito) che consente agli investitori di poter porre in essere delle operazioni di impiego “indiretto” su Bitcoin, acquistando un prodotto il cui valore “replica” quello del sottostante (nel nostro caso, le criptovalute), con la possibilità di poter strutturare in maniera personalizzata l’investimento, indicando al broker (che agirà come market maker):

  • il capitale che si desidera investire;
  • la direzione che si ritiene che Bitcoin assumerà in un prossimo futuro;
  • la leva finanziaria che si vuole usare.

Con una simile caratteristica operativa, è chiaro e intuibile che l’investimento in CFD su Bitcoin si rivolga a un pubblico di meri speculatori, che desiderano porre in essere delle operazioni tipicamente di brevissimo termine (in conclusione entro pochi minuti o, comunque, entro la stessa giornata di apertura della posizione), con leva finanziaria presente e generalmente abbastanza “spinta”.

Nei confronti di costoro, la previsione dell’evoluzione del prezzo di Bitcoin si baserà quasi esclusivamente su un approccio di analisi tecnica, piuttosto che fondamentale. Non solo: considerata la presenza della leva finanziaria, un simile approccio sarà in grado di determinare importanti guadagni o importanti perdite nell’arco di pochi istanti o pochissimi minuti, valutato che sarà sufficiente affrontare una variazione di pochi pip per poter subire un notevole impatto sul controvalore della posizione.

Si consideri inoltre come l’investimento in CFD Bitcoin permetta di poter usufruire dell’interessante opportunità di ottenere un profitto anche in condizioni avverse di mercato. Trattandosi di una sostanziale previsione finanziaria, infatti, niente vi vieta di aprire una posizione in tale strumento derivato indicando al broker che ritenete che i prezzi Bitcoin andranno a diminuire, e ottenendo così un payout anche da un mercato “bear”.

Acquistare Bitcoin online

Come abbiamo già ricordato in apertura del nostro approfondimento, evidentemente diverso è l’approccio di chi desidera investire in Bitcoin con un’ottica meno speculativa o, meglio, meno di breve termine. Si tratta dell’ottica di coloro che ritengono di poter acquistare Bitcoin in maniera diretta (tramite un broker o tramite un Exchange) riponendoli nel proprio portafoglio digitale (wallet) per un periodo di tempo più o meno lungo o, comunque, fino a quando l’apprezzamento della valuta sarà considerato soddisfacente.

Una simile strategia – che ha peraltro l’indubbio vantaggio di rendere effettivamente disponibili le unità di criptovaluta anche per operazioni di acquisto, oltre che per un accantonamento come “oro digitale” – si basa principalmente sulla convinzione che nel corso del prossimo futuro le quotazioni di Bitcoin saranno portate a crescere.

Si tratta, come evidente, di un approccio totalmente diverso a quello che abbiamo sopra visto con i CFD. La strategia di acquisto e di mantenimento in wallet presuppone infatti:

  • qualche operazione amministrativa in più: è necessario aprire un wallet e trovare un exchange presso cui effettuare l’operazione di acquisto, mentre nel trading CFD (non essendoci un effettivo trasferimento di valuta digitale) tutta l’operazione verrà gestita mediante market maker, il broker;
  • la disponibilità di un capitale equivalente all’importo acquistato, mentre l’investimento in CFD Bitcoin, potendosi realizzare mediante leva finanziaria, richiede di immobilizzare solo una frazione del capitale oggetto di investimento;
  • la necessità che il mercato si evolva positivamente, considerato che l’unico auspicio che si possa avere investendo con questa strategia è che i prezzi della valuta crescano nel tempo.

Naturalmente, gli elementi di cui sopra non devono essere intesi come “negativi” o “penalizzanti”. Si tratta piuttosto di due modi diversi di intendere l’investimento in Bitcoin. In questo secondo caso, le previsioni Bitcoin che si cercherà di leggere e di analizzare si baseranno presumibilmente sull’analisi fondamentale, e su un orizzonte temporale di più ampio respiro.

Previsioni Bitcoin 2018

Ma quali saranno le previsioni Bitcoin 2018? Entro fine anno le quotazioni della criptovaluta saliranno o scenderanno?

In primo luogo, giova rammentare che quando parliamo di criptovaluta, porre un orizzonte temporale di settimane o mesi (o trimestri!) significa porre in essere un orizzonte temporale davvero molto esteso, all’interno del quale può accadere davvero di tutto.

Considerato tale potenziale variabilità di intenti, non stupisce leggere previsioni Bitcoin totalmente discordanti. Secondo alcuni analisti la criptovaluta è destinata a chiudere l’anno con le migliori prestazioni di apprezzamento, mentre secondo altri ciò che ci aspetta nel prossimo futuro è un repentino passo indietro, tale addirittura da cancellare i guadagni maturati nel 2017.

Difficile, ovviamente, prevedere quale possa essere lo scenario più attendibile. Già nel corso degli ultimi mesi Bitcoin è stata in grado di stupire (nel bene e nel male) autorevoli fonti di analisi. E tutto lascia intendere che anche nei prossimi mesi l’incertezza avrà la meglio.

Ad ogni modo, le previsioni di breve termine di Bitcoin sembrano essere influenzate soprattutto dalle aspettative legate a questo asset. Nel recente passato è stato spesso sufficiente un annuncio, una dichiarazione o una mossa da parte delle autorità di regolamentazione, per poter impattare in misura più o meno positiva sul corso della valuta.

Nei prossimi mesi, riteniamo che gli stessi presupposti siano destinati a trovare conferma. Probabilmente, una crescente apertura da parte delle autorità internazionali e nazionali su una positiva regolamentazione di questo settore, unitamente all’apertura agli investitori istituzionali e sui mercati regolamentati di prodotti denominati in Bitcoin, giocheranno un ruolo favorevole per dare una rinnovata dignità a uno strumento che fin troppo spesso ha subito mediatici impatti negativi.

Previsioni Bitcoin 2020

Se dalle previsioni di breve e brevissimo termine ci spostiamo a quelle di medio termine, il discorso sembra cambiare i suoi presupposti almeno in parte, come nel caso delle previsioni Bitcoin 2020.

Nel medio termine (3 anni a partire da oggi) ci attendiamo innanzitutto che il settore andrà ad essere naturalmente regolamentato, e che pertanto potranno esserci disposizioni di legge e introduzioni normative internazionali (comunitarie, in primis) in grado di disciplinare i margini di confusione che ancora oggi sussistono sui bitcoin e sulle altre criptovalute.

Detto ciò, un altro doppio principale elemento che andrà a influenzare non solamente la crescita (o meno) delle quotazioni di Bitcoin, quanto anche la sua effettiva sostenibilità sul mercato, e la sua sopravvivenza, sarà determinato dallo sviluppo della tecnologia blockchain alla sua base, e sulla fruizione delle criptovalute come mezzo di pagamento, e non solo come mero asset di investimento speculativo.

Per quanto concerne il primo degli elementi succitati, riteniamo che Bitcoin non sia la blockchain più valida tra quelle in circolazione (il primato qualitativo potrebbe ad esempio essere aggiudicato da Ethereum). Tuttavia, numerosi progetti sembrano attualmente interessare Bitcoin, e non è detto che nel breve o nel medio periodo si possano ottenere importanti passi in avanti in termini di flessibilità, scalabilità, rapidità delle transazioni, efficienza.

Per quanto invece attiene l’uso di Bitcoin come mezzo di pagamento, sicuramente la più nota e capitalizzata valuta digitale del mondo può proporsi come uno degli asset preferibili, grazie alla sua ampia base di utenti. Attenzione, però: nel mondo delle criptovalute le posizioni sono difficilmente acquisite in maniera consolidata, e questo “scettro” potrebbe essere sottratto, nel medio termine, da valute oggi apparentemente secondarie.

Previsioni Bitcoin oggi

La ricerca sul web di Previsioni Bitcoin oggi è certamente una delle più frequenti da parte di coloro che cercano di trovare informazioni utili per poter orientare i propri trade. Ma è davvero possibile ottenere indicazioni di brevissimo termine sull’evoluzione di Bitcoin?

Come abbiamo già rammentato qualche riga fa, chi cerca valutazioni di brevissimo termine di Bitcoin lo fa prevalentemente poggiando le proprie convinzioni sull’analisi tecnica, che è certamente l’approccio più utile per questo orizzonte temporale così ristretto.

Tuttavia, attenzione a non sottovalutare i coefficienti aggiuntivi di difficoltà proposti da Bitcoin, che è un asset nuovo, soggetto a fattori esogeni ed endogeni spesso imprevedibili e, dunque, di complessiva difficile valutazione.

Insomma, se volete investire in Bitcoin, il punto di partenza non dovrebbe essere quello di porsi alla ricerca di una indicazione “certa” sull’evoluzione del suo prezzo ma, principalmente, l’analisi del proprio patrimonio, della propria conoscenza ed esperienza finanziaria, dei propri obiettivi, del rapporto di rischio / rendimento ricercato e di tutte le caratteristiche che completeranno una migliore profilazione del vostro approccio con il trading. Intanto, ti consigliamo di utilizzare una piattaforma di trading regolamentata e sicura, come quella di eToro, per investire all’interno del mercato del Bitcoin: clicca qui per aprire oggi un conto di trading demo gratuito con eToro.

Solo dopo una buona formazione e una buona pianificazione strategica, e decisa quanta quota del vostro patrimonio destinare a Bitcoin, avrete la possibilità (e il piacere!) di cercare previsioni su Bitcoin!

Sull'autore

Roberto Rossi

Perito Informatico ma appassionato del trading online con i CFD. Mi occupo di stesura articoli sul trading online, CFD e forex.

Lascia un Commento