Investimenti

Come riconoscere una truffa di trading

Le truffe di trading sono ormai moltissime e continuano a spuntare come funghi attraverso svariate pagine web. La domanda è quindi una ed una sola: come riconoscere una truffa di trading senza farsi fregare?

Attraverso questa nostra mini-guida ci appresteremo a cercare di capire come riconoscere al meglio una truffa di trading.

Le truffe non sono regolamentate. Scegliere sempre un broker regolamentato

Questa è senza dubbio la regola d’oro. Un broker regolamentato non potrà mai truffare i suoi clienti in quanto deve rispettare tutta una serie di normative vigenti molto severe. Un broker regolamentato è obbligato a tenere prima di tutto segregati i fondi dei propri clienti in conti separati da quelli del broker.

La regolamentazione ha un duplice scopo per il broker:

– Confrontarsi con un’amministrazione che regolamenta e sorveglia l’operato del broker, che deve sostenere dei costi molto alti sia per il sigillo di regolamentazione che per adattarsi alle nuove regolamentazioni.
– I trader possono godere di maggiore protezione grazie alle regolamentazioni.

In Italia l’ente per la regolamentazione per gli investimenti in borsa è la CONSOB. Questo significa che su un broker completamente regolato CONSOB, è possibile operare in massima tranquillità, scegliendo broker regolamentati CONSOB.

Gran parte dei broker affidabili presenti in Italia hanno anche la regolamentazione CYSEC cipriota. Questo significa dunque che un broker che non ha ancora ricevuto l’autorizzazione CONSOB, può operare tranquillamente in Italia ed essere riconosciuto come broker italiano in quanto membro di uno stato presente in Europa, e quindi secondo la normativa MiFID può operare in tutti i mercati dei paesi membri dell’unione.

Secondo la normativa MiFID “Quando una società fa parte di uno stato membro dell’Unione, ed ha ottenuto il permesso da parte di uno stato membro ad erogare i servizi finanziari anche in un solo stato, può erogare i suoi servizi anche in tutti gli altri paesi membri dell’Unione Europea”.

Questo è possibile perché presenti norme legali uguali per tutti.

Ricapitolando quindi, un broker truffa si riconosce perché non possiede regolamentazione alcuna. Questo è senza dubbio il primo segnale che permette subito di metterci in guardia.

Il consiglio primario e fondamentale è quindi quello di non registrarsi assolutamente su broker non regolamentati.

Per fare trading in totale sicurezza è infatti necessario scegliere un broker regolamentato. 24Option possiede la normale regolamentazione CySEC, che gli consente di erogare i suoi servizi in tutta europa. 24Option è il broker opzioni binarie sponsor di grandi nomi come Juventus FC, Conor McGregor, Boris Becker, che è da anni ai vertici delle classifiche di affidabilità in Europa. Non per niente è il broker con la media recensioni più alta e con bonus molto vantaggiosi. 24Option (clicca qui per il sito)

È possibile registrarsi in totale libertà e sicurezza all’interno di 24Option cliccando sul seguente link: 24Option (clicca qui per il sito).

Leggere le recensioni e opinioni sulla piattaforma prima di registrarsi

Prima di registrarsi su una piattaforma di trading online (forex, azioni o opzioni binarie che sia) è necessario leggere bene le opinioni e recensioni presenti sui siti di trading online.

Tuttavia sarebbe meglio evitare forum e community di parte, per il semplice motivo che moltissime delle volte i trader hanno delle opinioni poco imparziali per vari motivi.

Il Trader che ha perso tutto (a causa del suo stile di trading) molto probabilmente incolperà il broker di trading online di non essere affidabile, quando in realtà la colpa è solamente sua.

Il Trader che ha invece vinto una somma ingente, molto probabilmente elogerà eccessivamente il broker, affermando che è il migliore.

È ovvio che in questo caso ci troviamo di fronte a due opinioni “di parte” quindi troppo estremiste.

Il consiglio è invece di leggere opinioni e recensioni direttamente da testate giornalistiche di livello (come per l’appunto E-Conomy). Siti come il nostro sono infatti in grado di fornire un’opinione alquanto imparziale, bilanciata e ben dettagliata del broker di trading online, fornendo un voto ed opinione assolutamente imparziale alla piattaforma.

Dubai Lifestyle App, “la truffa perfetta”

Per fare un esempio di “truffa-tipo” abbiamo preso in esame la celeberrima truffa “Dubai Lifestyle App”.

Truffe come queste promettono infatti di guadagnare molti soldi in poco tempo (caratteristica molto tipica delle truffe) e in automatico “senza dover fare nulla”, utilizzando testimonial finti (come in questo caso Ashton Kutcher). Tutti sappiamo molto bene che il trading online è un’attività imprenditoriale come le altre, e non esistono scorciatoie di alcun tipo: bisogna lavorare, studiare e sudare come in qualsiasi altro ambito.

Sull'autore

Andrea Motta

Appassionato di finanza, economia, trading. Giornalista pubblicista dal 2001.

Lascia un Commento