Rischi del trading binario: approfondimenti
Investimenti

Rischi del trading binario: approfondimenti

L’Italia è una Nazione molto ancorata alle sue tradizioni e convinzioni. Gli italiani sono un popolo di grandi risparmiatori che punta molto sul mattone e sulle Banche. I tempi però sono cambiati. La crisi del settore immobiliare e le sofferenze bancarie, hanno spinto un numero crescente di persone ad allargare i propri orizzonti scegliendo di investire con il trading online ed in particolare con le opzioni binarie principalmente per due motivazioni: semplicità e redditività. Uno strumento semplice è chiaro e trasparente. Uno strumento redditizio mette in condizione di trarre dei profitti. Il binary risponde a queste esigenze.

Diventare trader di opzioni digitali può rappresentare un’occasione di guadagnare e anche di crescita personale attraverso l’approfondimento di aspetti importanti della nostra personalità. Chi fa trading, infatti, viene a contatto con i rischi del trading binario. Deve imparare a gestire i rischi e controllare le proprie emozioni. Tradare può trasformarsi in una palestra per la mente. I rischi sono di natura psicologica, finanziaria e del broker.

Rischi di natura psicologica

Chi opera nel trading di opzioni binarie deve fare i conti con dei rischi psicologici. Avere tante somme di denaro potrebbe portare a dei mutamenti nel modo di comportarsi. La gestire dei capitali è molto importante. Si rischia di essere esaltati da un grande risultato economico e poi risultare depressi quando il risultato atteso non arriva. Bisogna usare moderazione e pazienza. Mai esaltarsi e mai deprimersi ma guardare sempre avanti. Il trading è self control. Non bisogna cadere nell’errore di agire per impulso altrimenti si perderanno le somme investite.

Scegliere un broker: i rischi

Il rischio maggiore a cui va incontro un trader è legato all’intermediario a cui si affida per fare trading online di opzioni binarie. Se non si è accorti si possono affidare i propri soldi a broker opzioni binarie che sono poco corretti, non autorizzati o in alcuni casi possono rivelarsi delle truffe.

Se affidate la vostra automobile ad un amico la prima cosa vi accertate che abbia la patente di guida. Lo stesso vale per i broker di opzioni binarie. Devono essere autorizzati e regolamentati dalla CONSOB, la severa autorità italiana che vigila sul mondo delle attività finanziarie. Tornando sempre al nostro amico e all’auto. Anche se ha la patente gli affidereste l’automobile sapendo che ha fatto tanti incidenti? O peggio ancora è in stato di ebrezza o alterazione? Il broker deve essere autorizzato ma anche performante, deve essere il migliore per meritarsi la nostra fiducia.

Quali sono i broker autorizzati e sicuri per fare trading binario limitando i rischi? Passiamo in rassegna alcuni dei più qualitativi.

24option

Si tratta del broker numero uno tra gli operatori di opzioni binarie. Oltre ad essere molto sicuro, incentiva i trader che attivano un account con un bonus del 100% sui depositi. Inoltre gli utenti registrati a 24option ricevono senza costi i segnali di trading, indicazioni molto pertinenti su possibili operazioni da concludere con alta probabilità di guadagnare. L’apertura del conto su 24option è semplice e sicura. Puoi procedere cliccando qui.

Iq Option

Gli aspiranti trader possono iscriversi al broker Iq Option, un intermediario di opzioni binarie la cui piattaforma è molto semplice ed intuitiva e targhettizzata per gli utenti con minore esperienza. In più è il broker che favorisce in assoluto l’accesso al trading depositando un capitale iniziale di 10 euro. Per registrarsi a Iq Option basta un semplice click su questo link ipertestuale.

I rischi finanziari

I mercati finanziari sono volatili. Proprio attraverso queste oscillazioni i trader traggono profitti. Il trading di opzioni binarie comporta dei rischi in quanto si può errare prevedendo che un asset scenda di prezzo quando poi in realtà salirà. Il rischio psicologico e quello legato al broker, sono gestibili mentre quello finanziario non si può escludere.

Il trader con esperienza può nel tempo però diventare più bravo nel gestire anche i rischi finanziari. Una tecnica utile alla causa è quella di fare money management investendo soltanto una minima quota del capitale su ogni singolo trade. In questo modo se una delle negoziazioni non va, le perdite saranno contenute.

Il trading binario funziona

Chi opera con oculatezza nella vita riesce sempre o quasi sempre a prevalere affermandosi. Il trading di opzioni binarie funziona se si rispettano dei criteri base e tra questi la gestione corretta dei rischi. In particolare se si sceglie un broker bisogna puntare su quello migliore e leggere più valutazioni possibili e soprattutto autorevoli ed imparziali.

Facendo money management si avrà modo di limitare anche i rischi finanziari connessi al trading. Chi riesce a gestire bene tutto il contesto scoprirà in prima persona che tradare funziona e porta profitti.

Strategie di trading binario

Anche se si dispone di un’auto scattante bisogna saperla guidare. Non basta aprire un conto su un top broker per guadagnare. Vanno applicate delle strategie di trading binario. Innanzitutto guardare i grafici e stabilire i trend e quindi fare la previsioni sulla direzione nei successivi 60 o 30 secondi. E’ possibile fare copy trading mutuando le strategie di trading binario attraverso il valido servizio di segnali di trading di 24option. Grazie a questi suggerimenti anche un trader alle prime esperienze può generare profitti.

Trading binario 60 secondi

Il trading binario a 60 secondi vanta un intervallo temporale limitato in cui è improbabile che i mercati invertano direzione in modo repentina. Proprio per questa considerazione la maggioranza dei trader opta per il binary a 60 secondi o a 30 secondi.

Trading binario guida

Sul web è possibile leggere moltissimo sul trading di opzioni digitali ma bisogna prestare molta attenzione. Non tutto quello che si legge è attendibile. E’ sempre preferibile scegliere fonti qualificate, autorevoli ed indipendenti. Wikipedia non fa al caso di un trader che è alla ricerca di una guida binaria. Le informazioni non sono mirate all’operatività e non sono sempre totalmente verificate. I forum sono peggio di Wikipedia dal momento che in questi spazi di discussione scrivono soggetti a volte impreparati e altre che vorrebbero vendere un servizio (un corso) o un ebook o indurre ad iscriversi a broker poco qualificati. Si può puntare sulle migliori guide rilasciate gratuitamente a tutti gli iscritti dai top broker di opzioni binarie.

Trading binario demo

Molti trader utilizzano account dimostrativi. La loro efficacia è limitata in quanto le demo non hanno mai lo stesso appeal di una situazione reale. L’esperienza si acquisisce facendo trading. E anche sbagliando a proprie spese. Dagli errori si può apprendere. La demo può tornare utile per simulare delle strategie che in ogni caso vanno applicate sui mercati con soldi veri.

aprile 10, 2017

About Author

Gennaro Parisi Laureato in Economia e Commercio all'Università di Bari nel 2003, appassionato di finanza, di politica e di economia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su Di Noi
e-conomy ti spiega l'economia come nessuno l'aveva fatto prima d'ora. Senza paroloni e senza timori reverenziali. Ti diciamo chiaro e tondo che cosa stanno facendo con i tuoi soldi. E quando possibile, ti diciamo anche come metterli in salvo. Senza promesse da marinaio e soprattutto senza costi. Informazione pulita, trasparente, senza conflitti di interessi, gratuita.