Investimenti

Trading con Banca Intesa: costi ed alternative

Pubblicato: 14 Ottobre 2022 di Andrea Strano

Recentemente sempre più persone cercano nuovi investimenti, uno di questi è il Trading Online, per farlo è necessario affidarsi ad un intermediario affidabile. Oggi scopriremo se fare trading con Banca Intesa è conveniente oppure no.

Sono molti gli istituti di credito che mettono a disposizione le loro piattaforme per fare trading, spesso però ci sono costi elevati da sostenere, come per esempio commissioni per ogni operazione effettuata. Esistono anche delle alternative, come per esempio Avatrade ed XTB, che non applicano costi nascosti.

SUGGERIMENTO: se stai cercando una piattaforma affidabile ed una tecnologia automatica per investire sulle azioni o altre tipologie di asset, ad oggi l’unico servizio realmente funzionante è chiamato copy trading.

Questa tecnologia consente di individuare i trader più capaci all’interno della piattaforma e copiare in automatico tutte le loro mosse, con un semplicissimo click.

Durante la guida osserveremo maggiori dettagli di questa piattaforma, confrontandola proprio con Intesa. Nel frattempo, è sufficiente cliccare sul link qua sotto per attivare un conto gratuito ed iniziare subito a provare questo sistema con denaro virtuale, senza rischi.

Clicca qua per provare subito il Copy Trading.

👍Fare Trading con Banca Intesa: Scopri i nostri consigli
👌Affidabilità: ⭐⭐⭐⭐⭐
💰Investire anche al ribasso: Scopri la vendita allo scoperto
💻Miglior corso di trading: eBook di XTB
🥇Migliori piattaforme consigliate: Avatrade ed XTB
😢Esistono truffe: Si, molte. Segui solo siti affidabili.

Trading con Banca Intesa o con i broker CFD?

Trattandosi di un istituto bancario, per mantenere lo status di Trader bisogna affrontare delle spese fisse e delle commissioni che sicuramente non vanno sottovalutate.

Una delle alternative al trading con Banca Intesa è data dai broker che offrono la possibilità di operare tramite i Contratti per Differenza, o CFD.

Si tratta di uno strumento derivato che replica l’esatto andamento di un asset, tramite il quale possiamo investire sia se l’azione sale che se scende, grazie alla vendita allo scoperto. Inoltre non è necessario acquistare fisicamente l’azione, come con il metodo tradizionale, e ciò ci fa sicuramente risparmiare molti soldi.

Chi sceglie infatti di operare con i Contratti CFD non ha le stesse spese di chi fa trading con Banca Intesa. Operare con i CFD è più semplice ed immediato ma soprattutto adatto per chi non risponde di ingenti capitali.

L’aspetto più importante in questo caso è individuare la piattaforma migliore per operare con i CFD, ne esistono diverse sul mercato ma noi ne abbiamo individuate 3 in particolare che sono perfette per chi sta muovendo i primi passi nel mondo del trading online.

Alternative al Trading con Intesa: i migliori Broker

Per scegliere i migliori broker ci siamo basati su diversi fattori, i principal sono sicuramente: sicurezza, semplicità d’uso e servizi.

I 2 broker che rientrano in questi 3 requisiti sono Avatrade, XTB. Anzitutto tutti e 2 posseggono regolari licenze rilasciate da enti certificatori come la Consob e la CySec.

Ognuno offre servizi personalizzati a seconda del trader, uno dei servizi migliori è sicuramente la possibilità di registrare un account Demo gratuito ed illimitato, con il quale poterci esercitare e testare tutte le funzionalità della piattaforma.

Inoltre i broker CFD non applicano commissioni e offrono una vastissima gamma di asset con i CFD, come per esempio azioni, indici, Forex, materie prime e criptovalute.

Vediamo adesso nello specifico cosa offre ogni piattaforma.

Avatrade

Con Avatrade andiamo sul sicuro, si tratta infatti del broker CFD più utilizzato al mondo e i numerosi utenti registrati ne sono la dimostrazione.

La piattaforma è stata definita la prima Social Trading Platform al mondo, dove tutti gli utenti possono scambiarsi consigli e strategie di mercato. Inoltre vi è la possibilità di copiare i migliori trader al mondo con un click.

In che modo? Grazie ad un software brevettato da Avatrade, ovvero il Copytrading. Con questo strumento abbiamo un duplice vantaggio, per prima cosa investire allo stesso modo dei trader professionisti, in rapporto al capitale investito, seconda cosa impariamo a fare trading online osservando le mosse degli investitori.

Per poter sfruttare questi vantaggi basta seguire pochi semplici passaggi:

  1. Registrarsi gratuitamente su Avatrade
  2. Andare nella sezione “Persone” nel menu a sinistra
  3. Scegliere i trader che fanno al caso nostro
  4. Cliccare su “Copia”

A quel punto la piattaforma si occuperà di replicare tutte le operazioni eseguite dai trader scelti, senza alcun costo aggiuntivo.

Scegli I migliori trader da copiare su Avatrade

Su Avatrade sono presenti migliaia di asset dei mercati sia nazionali che mondiali, in maniera tale da diversificare al meglio i nostri investimenti e creare un portafoglio personalizzato.

Clicca qua per aprire un conto su Avatrade.

XTB

Un altro broker degno di essere citato è sicuramente XTB (Sito Ufficiale), un broker che offre addirittura due piattaforme diverse, a seconda del livello di esperienza dei trader.

Con XTB possiamo operare con i CFD di centinaia di asset diversi il tutto senza pagare commissioni di nessun genere. Inoltre è presente una ricca sezione educativa con la quale istruirci e formarci sul mondo del trading online.

Tutti gli utenti che si iscrivono gratuitamente su XTB hanno la possibilità di scaricare un corso completo sul trading online in formato eBook, con il quale imparare le basi del trading online e imparare, con esempi pratici, tutti i trucchi del mestiere per iniziare ad investire fin da subito.

Clicca qui per scaricare il corso gratuito di XTB

 

trading con banca Intesa

Trading con Banca Intesa: l’offerta

Adesso vediamo invece cosa offre Banca Intesa ai clienti che desiderano investire ed operare nel trading online.

Tramite la piattaforma Intesa+ è possibile operare su diversi mercati, sia nazionali che globali, e con diversi asset, come azioni, titoli, obbligazioni ed ETF. La piattaforma è disponibile anche tramite app mobile, scaricabile ed attivabile dopo aver aperto il conto presso banca Intesa.

Grazie a questa app è possibile monitorare l’andamento degli investimenti e tenerci sempre aggiornati sui mercati tramite anche notifiche push.

Essendo un istituto di credito è necessario avere sia un conto corrente che un contratto per l’internet banking. A quel punto si può accedere alla piattaforma Trading+ che offre due tipologie di profili:

  • Flat, con commissioni fisse
  • Permillare con commissioni variabili in base alle operazioni effettuate

Con i due profili si ha access alla negoziazione di obbligazioni, ETF e Futures, non si può operare con il Forex e le Criptovalute, al contrario che con i Contratti CFD.

Ora, approfondiamo i dettagli e le funzionalità di costi e servizi.

Commissioni e canone Banca Intesa

Come abbiamo detto, per accedere alle funzioni della piattaforma Trading+, è necessario essere titolare dei servizi di internet banking e anche del servizio “My Key” per chi vuole aderire a investimenti aggiuntivi.

Per incominciare ad investire il canone mensile è di 25€, costo che va via via azzerandosi se effettuiamo almeno 2 operazioni di trading al mese.

Vediamo nel dettaglio i costi per le commissioni, che variano a seconda del profilo che abbiamo selezionato:

  • Flat: commissioni fisse, 11 € per le operazioni con azioni, ETF e Warrant estere; mentre 8,5 € per azioni, ETF e Warrant italiane
  • Permillare: commissioni flessibili, la variazione è dai 3 ai 18 € a seconda dell’operazione effettuata

Guardando questi costi ci viene da dire che le elevate commissioni interferiscono molto con il principio dell’investimento con il trading online. Chi non ha un capitale importante sicuramente parte svantaggiato e non ottimizza gli investimenti.

Il nostro consiglio è sempre quello di affidarci a broker CFD che non applicano commissioni sulle operazioni. Il canone mensile applicato da Banca Intesa potrebbe essere troppo alto per coloro che si affacciano da poco nel mondo del trading online.

Investire con Banca Intesa: mercati disponibili

Banca Intesa offre ai propri clienti una ampia gamma di strumenti finanziari, come per esempio ETF, obbligazioni, azioni, Futures, Warrant e Covered Warrant.

Non sono presenti le criptovalute e il Forex, a differenza dei broker CFD. Le azioni di Intesa stesse  sono quotate nella borsa di Milano, sull’indice FTSE MIB, e si dividono in azioni ordinarie e straordinarie e quindi è possibile partecipare all’azionariato della banca stessa.

Piattaforme di Trading di Banca Intesa

Come abbiamo detto, per accedere alla piattaforma Trading+ di Intesa si può scaricare anche un’app per iOS e Android ma anche un programma scaricabile sia per Mac che Windows.

La piattaforma è discretamente semplice da utilizzare, è presente inoltre una funzionalità che permette di salvare gli asset preferiti tramite “Watch List” e di conseguenza impostare degli “Alert” tramite notifiche push per rimanere sempre aggiornati sui movimenti di mercato.

Per poter accedere a tutti questi servizi è comunque necessario mantenere sempre rapporti con la banca ed avere un conto corrente presso l’istituto.

Per coloro che non desiderano avere una banca che fa da tramite ai propri investimenti allora consigliamo di operare con i Broker CFD, senza commissioni e senza obblighi di aprire un conto corrente.

trading con banca intesa

Fare Trading con Banca Intesa conviene?

A questo punto dobbiamo capire se fare Trading con Banca Intesa è conveniente oppure no e possiamo dire che, visti gli obblighi ed i costi che dobbiamo affrontare con questo istituto, non è conveniente fare trading con Banca Intesa, soprattutto per chi ha iniziato da poco ad operare nel mondo del trading online.

I costi di gestione sono minori solo se si effettuano numerose operazioni, per iniziare serve sicuramente un capitale importante.

Tutti questi costi sono abbattuti nel caso dovessimo scegliere di usufruire di un broker CFD per fare trading online, in quel caso non ci sono commissioni ne costi di gestione, indipendentemente dal numero di operazioni effettuate.

Inoltre, abbiamo a disposizione numerosi strumenti che ci vengono in aiuto, come per esempio il corso di XTB; inoltre possiamo operare anche in mercati come il Forex e quello delle criptovalute.

Infine, fare trading con Banca Intesa significa iniziare subito a operare nei mercati, con i broker CFD possiamo di sperimentare prima le nostre capacità, grazie alla possibilità di aprire un conto Demo gratuito e senza limitazioni.

trading con banca intesa

Conclusioni

Fare trading con banca intesa è sicuramente un metodo sicuro ed efficace per operare in borsa.

Tuttavia abbiamo evidenziato che la piattaforma Trading+ è vincolante ad avere rapporti con la banca, oltre che tutti gli istituti bancari applicano pesanti commissioni per le operazioni che effettuiamo.

Abbiamo visto come sono presenti delle alternative altrettanto sicure ma sicuramente molto più accessibili ed economiche, ovvero le piattaforme che permettono di operare con i Contratti CFD.

Queste piattaforme non applicano costi di mantenimento del conto o costi operativi come per esempio commissioni. Inoltre con i broker CFD è possibile testare le funzionalità della piattaforma in un conto Demo gratuito e privo di rischio.

Le piattaforme che abbiamo analizzato sono tutte certificate dalla Consob o da CySec e offrono ottimi strumenti studiati appositamente per coloro che hanno iniziato da poco ad investire in borsa.

Si può fare Trading con Banca Intesa?

Si. Banca Intesa offre la piattaforma Trading+ accessibile sia da PC che da Mobile

Fare trading con banca Intesa costa?

Banca Intesa applica delle commissioni e dei costi fissi a seconda del tipo di conto che scegliamo

Quali sono gli asset disponibili?

Azioni, ETF e obbligazioni, non si può fare trading Forex e neanche si criptovalute

Quali sono le alternative a banca Intesa?

I broker CFD non applicano commissioni ne costi di mantenimento, i migliori sono Avatrade ed XTB.

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Sull'autore

Andrea Strano

Lascia un Commento