Investimenti

Bitcoin Prime: Funziona o è una Truffa? [Recensione Completa 2021]

Pubblicato: 29 Settembre 2021 di Francesco

Fra le tante piattaforme ad oggi presenti all’interno del web, è possibile imbattersi in una alquanto singolare, che prende il nome di Bitcoin Prime. Si tratta di un operatore affidabile oppure dell’ennesimo servizio truffaldino?

Siamo ormai da anni un concreto punto di riferimento nel settore del trading, sia in riferimento a quello borsistico che a quello delle criptovalute. La nascita e lo sviluppo di molte truffe online, legate soprattutto al Bitcoin, ha messo in allarme migliaia di utenti e di traders (sia professionisti che non professionisti).

A tal riguardo, è bene partire con la consapevolezza che il Bitcoin, così come molte criptovalute realmente emesse sul mercato, non rappresentino uno truffa, se ovviamente associate a broker e programmi regolamentati e professionali.

A seguire, una prima tabella informativa:

👍 Bitcoin Prime: funziona? Segui la nostra guida
👌 Affidabilità ⭐️
💰 Negozia anche al ribasso Scopri la vendita allo scoperto
💻 Settore di interesse Criptovalute
🥇Migliori piattaforme criptovalute eToro
😢 Esistono truffe: Si, molte. Segui solo siti affidabili.

Nel corso dei paragrafi successivi avremo modo di approfondire in merito a Bitcoin Prime, al suo funzionamento ed alle sue caratteristiche. In tutto ricordando come il settore crypto veda la presenza di decine di piattaforme di trading autorizzate e professionali, come ad esempio eToro.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Cos’è Bitcoin Prime?

    Partendo dall’immagine del sito, è sin da subito possibile sottolineare la presenza di numerosi elementi in comune con decine di altre piattaforme e progetti esaminati in passato nel corso di pregressi approfondimenti. In ogni caso, il sito metterebbe a disposizione tutte le principali informazioni sul suo funzionamento.

    Prima di procedere con la visione dello stesso, è possibile focalizzare l’attenzione sulla denominazione della piattaforma “Bitcoin Prime”. E bene, sia sotto l’aspetto visivo che sotto quello dell’assonanza, la terminologia ricorda molto da vicino il noto servizio proposto ormai da tempo dal prestigioso e-commerce Amazon.

    In ogni caso, Bitcoin Prime ed Amazon non mostrano alcun elemento di connessione, né specifiche partnership o accordi strategici presentati dalle parti. Entrando nel dettaglio, secondo le informazioni messe a disposizione all’interno della pagina ufficiale del sito, Bitcoin Prime dice di essere un servizio professionale, operante nel settore del trading online.

    In altri termini, una piattaforma a tutti gli effetti, volta ad offrire ai propri utenti registrati la possibilità di ottenere sistemi di trading automatico, ossia di apertura e chiusura delle posizioni su strumenti di negoziazione. Tutto ciò sfruttando sistemi tecnologici e di ultima generazione.

    Ma a cosa servono i sistemi di robot trading? Trattasi di programmi basati sulla presenza di calcolatori ed algoritmi, in grado di analizzare una grande quantità di dati, riuscendo successivamente a prendere delle decisioni in modo completamente autonomo. Ciò non significa ovviamente riuscire ad ottenere ritorni matematici al 100%.

    È infatti bene ricordare come ad oggi nessun sistema regolamentato ed autorizzato permetta di ottenere guadagni certi (ossia a rischio zero) ed in poco tempo sfruttando le oscillazioni del Bitcoin (o di altri strumenti crypto). Piattaforme che promettono soldi facili, senza fare nulla, sono ovviamente da evitare il più possibile.

    Bitcoin Prime: Funzionamento

    Nel corso dei paragrafi precedenti abbiamo ricordato come Bitcoin Prime risulti molto simile a tantissime altre piattaforme online. Le somiglianze riguarderebbero anche il funzionamento, incentrato sulla presenza di specifiche fasi, esposte direttamente all’interno del sito ufficiale.

    La maggior parte delle piattaforme incentrate su sistemi di robot Trading, o che sponsorizzano meccanismi similari, si basano sulla presenza di broker terzi. Gli utenti invitati alla registrazione, finiranno successive per operare all’interno di altre piattaforme partner.

    A tal proposito, come funziona Bitcoin Prime? Vediamo subito 3 punti chiave, ricordati nel dettaglio anche sulla homepage dell’operatore:

    • Iscrizione iniziale: si tratta della tradizionale fase di registrazione, che viene messa a disposizione a costo zero. L’utente è quindi invitato ad inserire pochissimi dati, come ad esempio nome, indirizzo di posta elettronica reale ed un numero di telefono associato alla propria nazionalità.
    • Caricamento del deposito: trattasi della seconda fase esposta da Bitcoin Prime, il quale ricorda un deposito minimo pari a 250 dollari. Cifra, questa appena esposta, richiesta dalla maggior parte di piattaforme simili individuabili in rete e basate sul medesimo funzionamento.
    • Operatività con il servizio: completate tutte le fasi, l’utente avrebbe così a disposizione tutte le funzioni messe a disposizione dal servizio, da poter utilizzare per potare avanti strategie all’interno del mercato.

    Sempre in riferimento al funzionamento, come intuibile già dalla denominazione, la piattaforma cita più volte il Bitcoin, che ad oggi rappresenta la criptovaluta più conosciuta e più capitalizzata al mondo. Non stupisce di certo la sua associazione (anche sotto l’aspetto del termine) da parte di molti programmi e progetti legati al settore crypto.

    Bitcoin Prime è una truffa?

    Alla luce di quanto esposto in precedenza, ricordando anche cosa la piattaforma dica di proporre, Bitcoin Prime può considerarsi una truffa o un servizio professionale che funziona?

    È bene tenere a mente, come la facoltà nel poter decretare in merito alla liceità o meno di una determinata piattaforma, programma di trading automatico, o qualsiasi altro servizio legato al mondo del trading o delle criptovalute, faccia riferimento ad enti regolatori e preposti alla vigilanza.

    Gli stessi dispongono degli strumenti e delle autorizzazioni per poter stabilire ed analizzare eventuali siti. In ogni caso, alcuni accorgimenti importanti possono ugualmente essere presi in considerazione. Vediamo a seguire alcuni punti:

    • Presenza delle dovute autorizzazioni: ogni broker professionale, deve obbligatoriamente possedere licenze erogate da enti preposti al controllo. In merito a Bitcoin Prime, è invece possibile leggere in merito ad una segnalazione esposta direttamente dalla FSMA belga.
    • Chiarezza informativa: tutti i broker professionali devono mostrare informazioni certe e veritiere non soltanto sulla società di gestione, ma anche sul funzionamento della piattaforma. 

    Quanto a Bitcoin Prime, il primo elemento a saltare subito all’occhio, riguarda notizie alquanto singolari sul CEO della società. Verrebbe infatti presentato un certo Steve McKay, il quale risulterebbe tuttavia già il CEO di una seconda piattaforma similare, ossia Bitcoin Code.

    Nel corso degli ultimi tempi, la presenza di molte truffe online, ha quindi spaventato una considerevole fetta di traders. Tutto ciò non dovrebbe tuttavia trarre in inganno, per via della parallela presenza di altrettanti broker professionali, con licenze ed autorizzazioni, ossia operanti nel pieno rispetto delle regole e delle normative comunitarie.

    eToro fra i broker autorizzati

    Il settore del trading online vede ad oggi la presenza di decine di operatori ed intermediari in competizione fra di loro. Come intuito in precedenza, non tutti possono tuttavia considerarsi professionali e regolamentati.

    Uno dei broker più conosciuti, in possesso di tutte le licenze ed autorizzazioni, è eToro (qui per la pagina ufficiale). Rappresenta un operatore storico, con numerosi anni di esperienza nel settore e con all’attivo un portafoglio clienti composto da milioni di utenti.

    Una prima particolarità, presente in via esclusiva all’interno della piattaforma, attiene la possibilità data a tutti i traders di poter interagire in modo diretto, pubblicando proprie considerazioni, o rispondendo a pubblicazioni da parte di altri utenti. Il tutto in un ambiente dinamico e semplice da gestire.

    Scopri qui eToro

    Quanto ad aspetti operativi, il broker permette di negoziare su centinaia di strumenti di negoziazione, suddivisi a loro volta in diversi comparti, compreso quello delle criptovalute. Tramite la presenza dei contratti per differenza, ossia CFD, si ha quindi la possibilità di poter strutturare strategie long (ossia al rialzo), o strategie short (ossia al ribasso).

    A seguire, una chiara immagine illustrativa sul Bitcoin individuabile all’interno del broker:

    eToro Bitcoin

    A rendere la piattaforma unica nel suo genere, troviamo inoltre la presenza di numerosi servizi di supporto ed integrativi. Può ad esempio ricordarsi il Copy Trading, ossia un meccanismo che permette (a costo zero) di copiare veri esperti, il tutto tramite pochissimi passaggi:

    1. Scelta dei propri Popular Investor all’interno della pagina eToro ufficiale;
    2. Associazione dei professionisti al proprio account, ottenendo in modo speculare le stesse transazioni in tempo reale;
    3. La funzione, così come la negoziazione manuale, può essere comodamente provata tramite un pratico conto demo gratuito, gestibile anche tramite applicazione per device mobili (sia iOS che Android).

    Clicca qui per scoprire eToro ed il Copy Trading

    Bitcoin Prime: Opinioni

    Ma quali sono le recensioni ed opinioni presenti online su Bitcoin Prime? La piattaforma risulterebbe presente online ormai da molto tempo e, per questo motivo, mostrerebbe una serie di testimonianze all’interno di piattaforme informative rinomate.

    Alcune delle stesse riguarderebbero in modo diretto l’utilizzo dei servizi messi a disposizione dalla piattaforma, ossia sul funzionamento del meccanismo proposto. Altre ancora, si limiterebbero ad esporre caratteristiche ed informazioni evinte sulla pagina ufficiale.

    Effettuando rapide ricerche online, risulta altresì possibile imbattersi in veri e propri forum, incentrati su piattaforme e programmi attinenti il mondo delle criptovalute. La presenza di user e di recensioni in anonimo, ossia senza firma, non permette tuttavia una verifica sulle stesse al 100%.

    Ancora, può in ultimo ricordarsi l’associazione dell’operatore a specifiche società rinomate. La prima sarebbe proprio Amazon, ricordata già in precedenza per la similitudine attinente la denominazione.

    La seconda, sarebbe invece Tesla, gruppo automobilismo fondato dal miliardario Elon Musk. In ogni caso, entrambe le società, ossia Amazon e Tesla, non hanno nulla a che vedere con la piattaforma e non dispongono al momento di alcun accordo strategico o partnership in corso.

    Onde evitare di incappare ed incorrere in fake news su Bitcoin Prime, così come su molte altre piattaforme similari quali Bitcoin Superstar, Bitcoin Evolution, o Amazon Profit, è bene fare affidamento solamente su siti informativi professionali, strutturati da professionisti del settore, con reali esperienze nel mondo del trading e delle negoziazioni sul mercato crypto.

    Come cercare di recuperare i soldi perduti

    In linea generale, imbattersi in qualsiasi truffa online rappresenta un’esperienza da evitare il più possibile. A tal riguardo, una delle prime armi è rappresentata proprio dalla prevenzione, ossia dall’accurata indagine preliminare svolta sulla piattaforma o sull’intermediario di interesse.

    In ogni caso, qualora sia troppo tardi, esistono ugualmente possibili soluzioni per cercare di recuperare i capitali perduti? Prima di rispondere a questa domanda, è bene tenere a mente come le stesse organizzazioni a capo delle truffe, si mostrino molto abili nel dileguarsi con il bottino.

    Tutto ciò avendo sedi in paradisi fiscali ed evitando il più possibile di esporre in modo chiaro e trasparente informazioni societarie. Fra i principali accorgimenti e tentativi da poter tenere a mente, ricordiamo in primo luogo la rapida denuncia alle autorità di competenza.

    Così facendo, si ha in primo luogo la possibilità di mettere sotto analisi la piattaforma in questione da parte di enti preposti al controllo ed alla vigilanza ed in secondo luogo di evitare che altri traders, magari con poche esperienze nel settore, possano essere truffate. In ultimo, ricordiamo il tentativo di ChargeBack, da richiedere al proprio istituto di credito.

    Bitcoin Prime

    Bitcoin Prime – Conclusioni

    La guida odierna, adatta a tutte le tipologie di lettori, ci ha dato la possibilità di conoscere ed approfondire nel dettaglio Bitcoin Prime.

    Lo stesso dice di essere un programma basato sulla presenza di meccanismi di robot trading, ossia incentrati a loro volta sulla possibilità di ottenere negoziazioni all’interno dei mercati. Tutto ciò ottemperando specifiche fasi esposte nel dettaglio all’interno della pagina ufficiale.

    Nel corso dell’esposto, abbiamo inoltre ricordato come nessun meccanismo permetta di generare ritorni sull’investimento certi e matematici al 100%. Tutto ciò per la presenza del rischio ed imprevedibilità dei mercati. Informative sui rischi, presenti invece in modo vistoso e limpido all’interno delle migliori piattaforme autorizzate, che permettono di negoziare su Bitcoin, Ethereum, Litecoin e decine di altre criptovalute.

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Domande Frequenti

    Cos’è Bitcoin Prime?

    Bitcoin Prime indica all’interno della propria pagina ufficiale di essere una piattaforma incentrata sulla presenza di meccanismi di trading automatici, legati al settore delle negoziazioni online all’interno dei mercati.

    Come funziona Bitcoin Prime?

    Il funzionamento di Bitcoin Prime non si discosta di molto da quello di molte altre piattaforme similari. Nel corso della nostra guida abbiamo ricordato tutte le informazioni esposte dallo stesso operatore sul suo sito ufficiale, ricordando come ad oggi nessun metodo di trading automatico permetta di generare ritorni economici certi al 100% ed a rischio zero.

    Dove trovare recensioni su Bitcoin Prime?

    Uno dei principali canali informativi sui quali poter ricercare news, testimonianze, recensioni ed opinioni su Bitcoin Prime, attiene proprio il web. Si ricorda, a tal riguardo, di prestare sempre massima attenzione, facendo affidamento solo su piattaforme professionali.

    Come negoziare sul Bitcoin?

    Il settore delle negoziazioni sul mercato delle criptovalute vede ad oggi la presenza di decine di broker professionali e regolamentati, i quali espongono in modo chiaro e trasparente le proprie licenze, permettendo di negoziare su Bitcoin anche tramite strumenti derivati, ossia contratti per differenza (CFD).

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento