Criptovalute

Bitstamp: cos’è, come funziona, opinioni e recensione

Pubblicato: 15 Settembre 2022 di Francesco

Bitstamp è uno degli exchange di criptovalute più storici e longevi nel settore crypto. Nel corso degli anni ha avuto la capacità di crescere notevolmente e adesso ha tutta l’aria di voler concorrere con le grandi big, ossia con scambiatori che mostrano volumi da record.

Se sei alla ricerca del tuo prossimo exchange, o se sei solamente interessato ad ottenere più informazioni in merito, è bene valutare attentamente ogni singolo aspetto. Ciò ti permette di constatare i punti di forza, di debolezza e tutte le possibili alternative sul mercato.

Sappiamo che fare ciò, sopratutto se sei alle tue prime esperienze nel mondo crypto, può essere molto complesso. Abbiamo quindi deciso di proporti questa guida semplificata sul funzionamento, sui costi, sui servizi e sulle principali opinioni su Bitstamp exchange.

Ricordiamo come lo stesso competa ad oggi con tantissime altre realtà, che propongono sistemi anche aggiuntivi per poter investire su criptovalute. Si tratta di broker regolamentati, come ad esempio eToro, fra i più conosciuti ed utilizzati in tutto il mondo.

Con lui puoi decide di investire in asset crypto sia in modo diretto (con l’acquisto puro), sia con strumenti derivati (ossia contratti per differenza). Disponibile inoltre un comodo account demo iniziale illimitato, gestibile anche tramite app per dispositivi mobili.

Clicca qui per registrarti su eToro

Riepilogo – Bitstamp exchange

👍 Bitstamp: funziona? Segui la nostra guida
👌 Registrazioni Registrato a Lussemburgo e nel Regno Unito
💰 Costi Presenza di commissioni 
💻 Settore di interesse Criptovalute
🥇Migliori Broker CFD eToro
😢 Esistono truffe: Si, molte. Segui solo siti affidabili.

Cos’è Bitstamp?

Bitstamp è uno degli exchange più conosciuti in Europa e fra i maggiori competitor di Coinbase e Binance. Ha esteso a macchia d’olio la sua quota di mercato, aggiungendo di volta in volta nuovi servizi per i clienti registrati.

È stato fondato nel 2011 e da allora ha cercato di avvicinare quante più persone possibili al mondo delle negoziazioni su strumenti crittografici. Nel 2013 ha ottenuto la registrazione nel Regno Unito, mentre nel 2016 è stata registrata anche a Lussemburgo.

La società lavora costantemente con un team di circa 400 esperti del settore. Con la piattaforma messa a disposizione è possibile effettuare le tipiche attività da exchange (ossia comprare e vendere criptovalute), anche se con il tempo sono nati nuovi servizi interessanti.

I traguardi raggiunti dal gruppo sono stati numerosi. Nel 2022, può ad esempio ricordarsi l’inserimento e la citazione dell’exchange all’interno del prestigioso CV VC Global Report. La società ha in mente di proporre novità per l’avvenire, puntando su una crescita costante.

Bitstamp: pro e contro

Scendiamo subito nel dettaglio nella recensione di Bitstamp exchange e proponiamo a seguire i principali punti di forza e gli eventuali punti di debolezza dello scambiatore e dei servizi che mette a disposizione degli utenti.

Fra i vantaggi di Bitstamp citiamo:

  • è una società storica, in grado di tenersi in piedi da più di 10 anni;
  • ha una piattaforma accessibile a diverse tipologie di investitori;
  • la gestione è nella media abbastanza semplificata (anche tramite app);
  • presenta diversi servizi integrativi, al di là dell’acquisto e della vendita di asset;
  • presenti servizi assicurativi, grazie alla collaborazione con BitGo;
  • ha una sede reale in Unione Europea;
  • ha un servizio ProTrading per tutti i trader professionisti e con più esigenze.

Fra i contro di Bitstamp citiamo:

  • il sito ufficiale è disponibile solo in lingua inglese (aspetto da considerare nel caso non conoscessi bene lingue estere);
  • non troviamo alcun sistema di Copy Trading (che è invece presente su broker autorizzati, del calibro di eToro);
  • non c’è un’assistenza clienti in chat dal vivo per chiedere eventuale supporto ed assistenza in caso di necessità.

Bitstamp è sicuro?

Nel corso della storia, Bitstamp ha subito diversi attacchi informatici da parte di organizzazioni criminali, con non poche problematiche, che hanno causato danni anche ad alcuni utenti registrati.

Nel gennaio del 2015, ha ad esempio dovuto sospendere momentaneamente le attività sulla piattaforma, dopo una violazione che aveva portato via 19.000 Bitcoin. Problematiche a cui gli exchange centralizzati sono spesso portati a dover risolvere.

Per proteggere (nei limiti del possibile) i clienti, utilizza alcuni sistemi di protezione e custodia degli asset crypto tramite BitGo. Il 98% delle risorse dello scambiatore è infatti archiviato all’interno di cold wallet (ossia portafogli freddi, non connessi alla rete).

Presente inoltre, sempre in associazione a BitGo, una vera e propria assicurazione, da attivare in caso si verificassero determinate violazioni. Disponibile altresì l’autenticazione a due fattori, password e sistemi di login controllati per accedere al proprio account.

Bitstamp: alternative regolamentate

Ricollegandoci a quanto esposto in precedenza, Bitstamp è solamente uno dei tanti exchange presenti sul mercato. Compete attivamente anche con una nuova tipologia di operatori, in questo caso pienamente regolamentata e con reali licenze anche in UE.

Stiamo parlando delle migliori piattaforme trading per criptovalute, ossia operatori che ti permettono di accedere rapidamente al comparto crypto, di selezionare la tua criptovaluta di interesse, valutarla sul grafico e piazzare la strategia sulla base delle tue scelte.

Non tutti i broker possono tuttavia considerarsi identici. Abbiamo quindi deciso di mostrarti una prima tabella aggiornata con piattaforme autorizzate, con spread fra i più competitivi al mondo e che ti permettono sempre di iniziare con un comodo account demo.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Corso Gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Consulente personale
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    eToro

    eToro (vai qui) è una delle soluzioni più apprezzate sul mercato e ti permette di accedere alla sezione crypto in modo autonomo ed altamente semplificato. Propone infatti una piattaforma adatta a tutte le tipologie di utenti (sia esperti che alle prime armi).

    Ricordiamo fin da subito come con eToro sia possibile sia comprare criptovalute reali, agendo in modo diretto sull’asset sottostante, sia negoziare con strumenti derivati (ossia CFD che replicano solamente l’andamento del token, permettendo di agire al rialzo o al ribasso).

    Puoi beneficiare di spread davvero molto competitivi, di assistenza professionale a tutte le ore, di un account demo con 100.000 dollari virtuali a tua disposizione e di tante funzionalità integrative, fra le quali il Copy Trading. Con lo stesso puoi:

    1. accedere all’elenco dei trader da poter selezionare;
    2. scegliere uno o più trader;
    3. beneficiare delle loro stesse aperture, replicate in modo speculare.

    Clicca qui per registrarti su eToro

    XTB

    Un’alternativa valida, che ti permette di investire su criptovalute tramite contratti per differenza (ossia CFD), è XTB (vai qui). Si tratta di un broker regolamentato e con diverse licenze, ossia operante nel pieno rispetto delle direttive locali.

    Grazie alla presenza dei CFD, dopo aver individuato e selezionato la tua criptovaluta di interesse, puoi piazzare due tipologie di ordini: al rialzo (in ipotesi di eventuali aumenti di prezzo) ed al ribasso (in ipotesi di eventuali diminuzioni di prezzo).

    Non esistono costi fissi sulla gestione, ma la piattaforma (rapida e facile da gestire) applica solamente bassissimi spread sulle attività (ossia il differenziale fra il valore di acquisto ed il valore di vendita dell’asset). Disponibile inoltre un ottimo conto demo a costo zero.

    Per ottenere informazioni (pratiche e teoriche) sul mondo del trading online (anche sul comparto crypto), puoi invece optare sul comodo corso completo proposto dall’operatore. Non richiede alcun abbonamento e può essere ottenuto direttamente sulla pagina ufficiale.

    Clicca qui per accedere al corso gratuito di XTB

    Capex

    Anche Capex (vai qui) è un broker che nel corso degli ultimi anni ha incrementato a dismisura la propria quota di mercato. Può contare su migliaia di utenti registrati e su centinaia di recensioni positive online. È un concreto punto di riferimento nel settore del trading crypto.

    La sezione delle criptovalute è sempre aggiornata ed il broker aggiunge di volta in volta asset di nuova generazione. Tutti gli strumenti presenti sul database sono negoziabili con CFD, che permettono di aprire posizioni long (di acquisto) o short (di vendita).

    Con Capex puoi sempre partire da un ottimo account demo. È una simulazione a tutti gli effetti, che rispecchia quella reale, ma basata su capitali virtuali. Ti permette di provare tutte le funzionalità del broker, o semplicemente di testare nuove strategie.

    Se hai interesse ad approfondire concetti sul mondo delle negoziazioni, puoi fare affidamento sulla Capex Academy. Con la stessa puoi accedere ad articoli, webinar, guide complete e tanto altro, in modo gratuito ed illimitato.

    Clicca qui per registrarti su Capex

    Come aprire un account su Bitstamp

    Arrivati a questo punto vediamo come registrarsi a Bitstamp, ossia come ottenere un account ed accedere successivamente a tutte le funzionalità. La procedura non si discosta di molto rispetto a quella degli altri exchange.

    Per registrarsi su Bitstamp sono richiesti questi passaggi:

    1. accesso sulla pagina ufficiale;
    2. scelta del tipo di account più adatto alle proprie esigenze (corporate, o personale);
    3. verifica dell’identità, tramite il rilascio di un documento in corso di validità;
    4. caricamento di un deposito;
    5. ricerca delle criptovalute di interesse ed avvio delle strategie.

    Ottenute le credenziali, puoi effettuare il primo login su Bitstamp exchange. Con le stesse puoi accedere sia alla gestione tramite modalità web desktop sia tramite la comoda applicazione per dispositivi mobili (sia per iOS che per Android).

    Come funziona Bitstamp

    Il funzionamento di Bitstamp è in generale molto intuivo. Dopo aver creato l’account puoi decidere di gestire le attività tramite pc (sul tuo browser di fiducia), oppure tramite l’applicazione per smartphone.

    Il servizio di punta dell’exchange è ovviamente il commercio, ossia la possibilità di poter vendere e comprare criptovalute. Esistono tuttavia diversi servizi integrativi, che è bene conoscere ed approfondire:

    • Bitstamp Earn, con il quale puoi fare Staking di criptovalute, ossia immobilizzare una determinata quantità di asset eventualmente in giacenza, ottenendo in ritorno ricompense variabili sulla base di quanto congelato;
    • Bitstamp Learn Center, ossia una sezione formativa, che ti permette di ottenere informazioni e nozioni sul mondo delle criptovalute e sulle attività di negoziazione.

    Bitstamp: criptovalute supportate

    Contrariamente da molti altri exchange presenti sul settore, Bitstamp propone una lista di criptovalute supportate abbastanza completa. Possono essere individuati sia token storici, sia asset di nuova generazione.

    A seguire, un elenco con alcune delle principali criptovalute disponibili su Bitstamp:

    • Bitcoin;
    • Ethereum;
    • Ripple;
    • Uniswap;
    • Avalanche;
    • Cardano;
    • FTX Token;
    • Axie Infinity;
    • The Sandbox;
    • Compound;
    • Aave;
    • Curve;
    • 0x;
    • OMG;
    • Synthetix;
    • SushiSwap;
    • Shiba Inu e molte altre ancora.

    Bitstamp: costi e commissioni

    Il tasto dolente di ogni exchange (aspetto che devi sempre valutare con molta attenzione) è la presenza dei costi e delle commissioni. Partendo dalla registrazione, non ha alcun costo, così come non ha alcun costo il download dell’app.

    Le prime commissioni esposte in modo chiaro e trasparente dalla piattaforma riguardano le attività di negoziazione e di trading. Così come su molti operatori, anche in questo caso troviamo fee differenziate sulla base della somma:

    • 0,5% fino a 10.000 euro;
    • 0,25% fino a 20.000 euro;
    • 0,24% fino a 100.000 euro.

    Il prelievo con SEPA ha una commissione di 3 euro, mentre gli acquisti effettuati con carta (principali circuiti internazionali), hanno una commissione del 5%.

    Bitstamp: opinioni e recensioni

    Vista la presenza da più di 10 anni sul mercato, Bitstamp può vantare migliaia di recensioni online, esposte anche da reali utenti iscritti. Si tratta di recensioni positive o negative? Una buona percentuale si ritiene soddisfatta dalla piattaforma (soprattutto recensioni estere).

    Altri utenti, soprattutto italiani, sottolineano invece alcuni punti di debolezza, come ad esempio l’assenza della lingua italiana sul sito ufficiale. Anche la mancanza di un sistema di Copy Trading si fa pesare, soprattutto per utenti alle prime armi.

    Andando alla ricerca di opinioni e recensioni su Bitstamp, il sito Trustpilot mostra un punteggio pari a sole 2,2 stelline su 5 (abbastanza basso), sulla base di 611 recensioni al momento di questa stesura. Sull’app store, ha invece una valutazione di 4,7 stelline, con +17.000 recensioni.

    Bitstamp: exchange competitor

    Prima di procedere con le dovute conclusioni, è bene focalizzare l’attenzione sulla delicata analisi concorrenziale, che ci permette di valutare la presenza di eventuali competitor dell’exchange. Ricordiamo come lo stesso competa ad oggi sia con DEX che con exchange centralizzati.

    A seguire un elenco con 10 exchange competitor di Bitstamp che permettono di investire in criptovalute:

    1. eToro;
    2. Coinbase:
    3. Binance;
    4. Gemini;
    5. Kucoin:
    6. Bitpanda;
    7. Exmo;
    8. Huobi;
    9. ShibaSwap di Shiba Inu;
    10. Coincheck.
    Bitstamp

    Conclusioni

    Alla luce di quanto esposto nella recensione, Bitstamp si è dimostrato uno dei tanti exchange presenti sul mercato, seppur con un volume sugli scambi abbastanza elevato. Ciò grazie al numero di utenti registrati e ad una presenza pluriennale sul settore.

    Sono stati proposti i suoi punti di forza, i punti di debolezza, come ad esempio la presenza di un sito in lingua inglese (non il massimo per chi non ha praticità con lingue estere). Abbiamo quindi presentato alcuni dei maggiori concorrenti dell’exchange.

    Fra i tanti è stato citato eToro, ossia una piattaforma leader e regolamentata, che funge sia da exchange che da broker di CFD. Puoi comodamente partire con un account demo illimitato e senza nessun obbligo e vincolo sul deposito iniziale.

    Clicca qui per registrarti su eToro

    FAQ

    Come si usa Bitstamp?

    Bitstamp è semplicemente uno dei tanti exchange disponibili sul mercato e permette di comprare e vendere criptovalute, proponendo altresì altri servizi integrativi.

    Come trasferire soldi su Bitstamp?

    Per trasferire soldi su Bitstamp puoi utilizzare sia carte (di credito o di debito) sia bonifico bancario. I tempi di attesa possono variare fino ad un massimo di 5 giorni.

    Come comprare Bitcoin con Bitstamp?

    Effettuando una rapida registrazione è possibile accedere alla sezione crypto, selezionare il Bitcoin, valutarlo sul grafico, inserire il quantitativo e procedere con l’acquisto.

    Quali alternative a Bitstamp exchange?

    All’interno del nostro articolo completo abbiamo avuto modo di presentare una lista completa con alcuni dei migliori broker di criptovalute, che ti permettono di iniziare con depositi molto bassi (anche da 50 euro).

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento