Investimenti

Cambi Valutari [Lista completa sui principali cambi nel Forex]

Pubblicato: 10 Marzo 2021 di Francesco

Fra i tanti comparti presenti all’interno del settore del trading online, è possibile annoverare quello del Forex. Si tratta semplicemente di un mercato organizzato, attinente lo scambio di tutte le valute mondiali ad oggi esistenti. La stessa valenza globale dei cambi valutari, permette allo stesso comparto di essere ad oggi considerato uno dei più seguiti ed analizzati.

Nonostante sia possibile ricordare centinaia a centinaia di cambi valutari, a loro volta associati all’esistenza di centinaia di monete legali, nel settore del forex è possibile individuare assets con maggiore interesse rispetto ad altri. Tutto ciò per la loro associazione a Stati o nazioni rilevanti, o semplicemente in merito al volume degli scambi.

Per tale ragione, abbiamo deciso di strutturare questa guida completa, dedicata ad ogni tipologia di utente, per esporre i maggiori cambi valutari legati al mondo del forex. In tutto ciò, per coloro intenzionati a trattare sugli stessi, metteremo a disposizione le principali metodologie per poter scambiare su valute ed investire sullo stesso comparto.

Prima di iniziare, in via preliminare, ecco un’elenco completo ed aggiornato con i broker forex online più conosciuti al mondo ed in possesso delle dovute regolamentazioni. Uno dei più completi, esposto nel proseguo della guida, sarà eToro.

Piattaforma: obrinvest
Deposito Minimo: 250€
Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Cambi valutari: Come funzionano

    Contrariamente da quanto si pensi, il mondo dei cambi valutari è molto semplice da comprendere. Il punto di partenza attiene sicuramente la consapevolezza nell’esistenza di più valute, ossia di diverse monete, all’interno dell’assetto finanziario ed economico mondiale. In altri termini, ogni nazione, Stato o comunità (come nel caso dell’UE), ha la possibilità di strutturare una propria valuta.

    All’interno del continente Americano, è ad esempio possibile individuare in molte nazioni la presenza del dollaro. Parlare di “dollaro” risulta tuttavia riduttivo, in quanto la stessa accezione fa ad oggi riferimento a differenti tipologie di monete, a loro volta associate a diverse comunità e nazioni. Può ad esempio esporsi il dollaro degli Stati Uniti, espresso ad oggi con la denominazione “USD“, o il dollaro canadese, espresso ad oggi con la denominazione “CAD“.

    Ogni valuta monetaria, possiede un proprio valore, che si discosta da quello delle altre. La presenza di questo scostamento di valore, basato a sua volta sul cosiddetto tasso di cambio, permette la presenza dei cambi valutari. Si tratta semplicemente della possibilità di rapportare una specifica unita di moneta, o meglio il suo valore, con una seconda moneta. A titolo informativo, prendendo come esempio il cambio EUR/GBP= 0,86, è possibile esporre il significato.

    La stessa esposizione va ad indicare il rapporto fra la moneta europea, ossia l’euro, con la Sterlina. Il valore posto a destra, definisce come ogni unità di euro corrisponda a 0,86 unità di Sterlina. In altri termini, scambiando 1 EUR in GBP, si riceverà 0,86 centesimi di Sterlina.

    Lo stesso mercato degli scambi prende il nome di Forex, nello specifico Foreign Exchange Market, che viene considerato un luogo di scambio non fisico, aperto a tutte le ore ed aggiornato costantemente attimo dopo attimo. Una delle associazioni più importanti sul Forex attiene la speculazione sullo stesso mercato.

    Cambi valutari: Ecco la lista

    Come esposto in precedenza, ad oggi risulta possibile individuare centinaia di cambi valutari differenti, tutti presenti all’interno del mercato forex. Nonostante la quantità degli stessi sia molto elevata, risulta possibile evidenziare come una considerevole percentuale degli scambi avvenga in modo specifico su determinati assets valutari.

    Le due principali valute, analizzate e discusse da appassionati di trading, operatori del mercato o negoziatori di forex, sono l’euro ed il dollaro americano. In modo specifico, lo stesso dollaro americano, espresso con l’identificativo “USD”, viene ampiamente associato a numerose valutazioni su ulteriori strumenti finanziari. E’ ad esempio possibile citare il prezzo dell’oro all’oncia, il prezzo del petrolio al barile (comunemente anch’esso espresso in dollari).

    D’altro canto, anche l’euro, facendo riferimento ad una comunità fortemente sviluppata quale l’Unione Europea, mostra da sempre la sua valenza all’interno del settore dei cambi valutari. Oltre al dollaro e l’euro, ricordiamo la sterlina e lo yen giapponese. Le stesse valute, combinate fra loro, mostrano specifici cambi valutari:

    • GBP/JPY
    • USD/GBP
    • EUR/USD
    • USD/GBP
    • EUR/GBP

    Euro [EUR]

    La prima valuta che abbiamo deciso di presentare è proprio l’euro, riconosciuta per essere utilizzata all’interno della Comunità Europea ed espressa attraverso l’identificativo “EUR”. La grandezza delle stesse nazioni di appartenenza, a loro volta facente parte di uno dei gruppi mondiali più sviluppati in assoluto, permette alla stessa valuta di essere ampiamente considerata all’interno degli scambi.

    A seguire alcune coppie di cambi valutari associati all’euro [EUR]:

    • EUR/CHF
    • EUR/NZD
    • EUR/SEK
    • EUR/NOK
    • EUR/AUD
    • EUR/CAD
    • EUR/JPY
    • EUR/USD
    • EUR/GBP

    Dollaro [USD]

    Come esposto in precedenza, una delle valute d’eccellenza, ad essere ampiamente considerata e riconosciuta in tutto il mondo, è il dollaro degli Stati Uniti, esposto tramite la sigla USD e da non confondere con il dollaro canadese, espresso invece con la sigla CAD.

    La stessa moneta è associata ad una delle principali potenze mondiali, in stretti rapporti e collegamenti con tutti gli altri continenti. Le stesse caratteristiche fanno delle coppie valutarie con il dollaro i maggiori assets analizzati.

    A seguire alcune coppie di cambi valutari associati al dollaro [USD]:

    • AUD/USD
    • USD/RUB
    • EUR/USD
    • USD/CHF
    • USD/CAD
    • USD/GBP
    • USD/JPY

    Yen [JPY]

    L’economia giapponese, soprattutto nel corso degli ultimi anni, ha mostrato sviluppi importanti sotto molti punti di vista. La stessa nazione possiede una moneta storica, che viene chiamata Yen Giapponese, a sua volta associata all’identificativo JPY. Può essere individuata all’interno dei principali intermediari di scambio sul forex, e collegata ai principali assets valutari esistenti sul mercato.

    A seguire alcune coppie di cambi valutari associati allo Yen Giapponese [JPY]:

    • EUR/JPY
    • USD/JPY
    • GBP/JPY

    Sterlina [JPY]

    Ultimo cambio, conosciuto e presente all’interno di tutti gli exchange sul forex, è la Sterlina. Si tratta della moneta di scambio della Gran Bretagna e vanta una storia millenaria. Viene identificata attraverso la sigla “GBP” ed accoppiata di volta in volta con tutte le valute mondiali, sulla base delle singole necessità.

    La stessa Sterlina, nel corso del 2020, ma anche durante i primi mesi del 2021, ha fatto molto discutere in merito al cosiddetto processo Brexit, ossia la fuoriuscita dell’Inghilterra dall’Unione Europea. Eventi di questo genere, qualsiasi valuta si tratti, rappresentano sempre fattori rilevanti, da poter tenere a mente durante i propri studi.

    A seguire alcune coppie di cambi valutari associati alla Sterlina [GBP]:

    • EUR/GBP
    • GBP/JPY
    • GBP/AUD
    • GBP/USD

    Migliori Broker per scambiare sul Forex

    Diversamente dal passato, dove l’accesso per operare all’interno del Forex risultava molto complesso, e soprattutto preso in considerazione da operatori rilevanti, con ingenti capitali a disposizione, ad oggi tutto è cambiato. La presenza di broker forex professionali, ha permesso di poter negoziare sui maggiori cambi valutari, in modo autonomo, ma soprattutto senza la necessità di utilizzare costosi intermediari finanziari.

    Una delle tante metodologie a disposizione per poter operare nel settore degli scambi in valuta, riguarda infatti lo scambio in modo fisico, utilizzando banche o istituti affini. Tutto ciò comporta tuttavia la presenza di costi di commissione, che devono pur sempre essere tenuti in considerazione all’interno delle proprie strategie di investimento.

    Diversamente da tutto ciò, i broker forex annunciati in precedenza, non richiedono nessun costo fisso specifico. In aggiunta a ciò, permettono di operare sui principali assets valutari, semplicemente tramite un computer, o un dispositivo mobile. Prima di individuare il proprio strumento di interesse, ricordiamo tuttavia come la scelta sul giusto servizio rappresenti un aspetto importante.

    A tal riguardo, due piattaforme forex complete, ma soprattutto autorizzate, ossia in possesso di tutte le licenze per poter operare nel nostro territorio, sono eToro (clicca qui per la pagina ufficiale) e Trade.com (clicca qui per la pagina ufficiale).

    eToro

    Il broker eToro, si differenzia rispetto alla concorrenza per professionalità, rapidità della propria piattaforma e soprattutto presenza di numerosi servizi aggiuntivi per i propri utenti. Facendo riferimento al comparto attinente la nostra guida, ossia quello forex, all’interno di eToro risulta possibile constatare la presenza di decine di cambi valutari rilevanti.

    Una volta selezionato l’asset di proprio interesse, si ha la possibilità di visionare il grafico in tempo reale dello stesso, nonché di utilizzare direttamente sullo stesso specifici strumenti analitici, completamente a costo zero.

    Clicca qui per scoprire eToro ed i cambi in valuta

    Uno dei vantaggi più importanti da poter esporre, attiene la presenza del Copy Trading, ossia di una funzione unica nel suo genere, che permette di copiare reali professionisti del settore. Quali passaggi per il Copy Trading? Ecco alcuni punti:

    • Accesso all’interno della pagina eToro ufficiale, dove risulta possibile individuare la lista dei top traders.
    • Scelta di uno o più top traders, da poter associare al proprio account.
    • Avvio della copia, che permette di ottenere le stesse operazioni scelte dal professionista. Risulta inoltre possibile iniziare anche tramite conto demo.

    Scopri qui eToro ed il Copy Trading

    Trade.com

    Una piattaforma di ultima generazione, molto apprezzata da chi opera nel settore del trading online, è Trade.com. La rapidità di gestione, associata ad un sistema basilare, permette di negoziare sui principali cambi valutari in modo diretto e soprattutto autonomo.

    Uno degli elementi distintivi, ad aver reso Trade.com un reale e concreto punto di riferimento nel settore, nonché differente rispetto alla concorrenza, attiene l’aspetto formativo. Oltre a mettere a disposizione una vera e propria sezione guida, permette di poter beneficiare di una vera e propria consulenza, da avviare con un coach professionista. Non richiede nessun costo aggiuntivo o abbonamento specifico e rappresenta un reale valore aggiunto, soprattutto per i traders alle prime esperienze.

    Quali altri aspetti tenere a mente su Trade.com? Eccoli a seguire:

    • Assistenza a tutte le ore, in caso di necessità, tramite una professionale sezione di supporto.
    • Database ricco di cambi valutari, in modo da poter strutturare una migliore strategia di diversificazione.
    • Applicazione per smartphone gratuita.
    • Conto demo, senza limiti di tempo, anche in questo caso gratuito.

    Clicca qui per scoprire Trade.com

    Cambi valutari: aspetti influenti

    Ogni singola valuta possiede un proprio valore, che a sua volta subisce mutamenti e variazioni all’interno del proprio grafico di riferimento. Le stesse variazioni, possono essere altresì visionate all’interno degli stessi cambi valutari, mostrati all’interno dei principali broker ed exchange al mondo. E’ quindi intuibile come il valore di ogni moneta subisca delle oscillazioni sulla base di determinati fattori di influenza.

    Durante lo studio ed un’analisi su qualsiasi cambio in valuta, risulta quindi possibile tenere bene a mente eventuali notizie, aspetti economici, sociali o politici associati alla nazione di appartenenza della stessa valuta.

    • Aspetti economici: è in questo caso possibile considerare elementi macroeconomici e microeconomici, strettamente legati al PIL, all’occupazione in una determinata nazione, al tasso di interesse e molto altro.
    • Rapporti fra gli Stati o conflitti fra gli stessi: aspetti politici giocano da sempre ruoli cardine all’interno dell’economia delle nazioni. Decisioni politiche, come nel caso della Brexit, possono altresì essere prese in considerazione.
    • Valutazione economica: in riferimento allo stato di salute di una determinata economia, come ad esempio quella degli Stati Uniti, quella del Giappone o dell’UE.

    Leggi anche: azioni Hera, azioni Zalando, Aziende farmaceutiche

    Cambi valutari

    Conclusioni

    Come esposto all’interno del nostro approfondimento, il mondo del forex rappresenta uno dei mercati più analizzati nel settore del trading. A permettere tutto ciò non solo la sua forte valenza in connessione con i diversi Stati associati, ma anche il valore complessivo di liquidità, che annualmente ammonta a cifre colossali.

    All’interno della nostra guida abbiamo potuto esaminare i principali cambi valutari ad oggi presenti nel mercato del Forex. Fra questi, alcuni dei più discussi sono stati: EUR/JPY, EUR/USD, EUR/GBP ed altri ancora.

    Oltre ciò, per completezza, abbiamo esposto le principali metodologie ad oggi disponibili per poter scambiare sullo stesso settore del forex. In modo specifico, la presenza di piattaforme regolamentate ed autorizzate, come eToro e Trade.com, permette di negoziare con i principali assets valutari, iniziando comodamente da un account demo a costo zero.

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    Domande frequenti sui cambi valutari

    Cosa rappresentano i cambi valutari?

    I cambi valutari mettono semplicemente in rapporto valori di due monete differenti, come ad esempio EUR e CAD, ossia euro e dollaro canadese.

    Quali sono i cambi valutari?

    Fra i tanti cambi valutari presenti all’interno del mercato forex è possibile ricordare EUR/CAD, EUR/USD, EUR/JPY ed altre ancora.

    Come fare per negoziare su cambi valutari?

    Ad oggi risulta possibile utilizzare specifici broker forex, che permettono di negoziare sui principali cambi valutari.

    Quali piattaforme permettono di negoziare su cambi valutari?

    Le migliori piattaforme che permettono di negoziare su cambi valutari sono quelle professionali, autorizzate e con numerosi strumenti finanziari disponibili.

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco