Investimenti

Comprare Azioni Mediaset [Guida in pochi passi 2021]

Pubblicato: 2 Giugno 2021 di Francesco

Comprare azioni Mediaset è possibile? Si, la società Italiana, che rappresenta uno dei principali leader europei nel settore delle telecomunicazioni, risulta una compagnia quotata in Borsa, le cui azioni possono essere acquistate attraverso i metodi tradizionali.

Nonostante molti traders puntino le proprie attenzioni solamente su titoli esseri, come ad esempio azioni americane, è bene tenere a mente come anche il nostro territorio, e quindi la Borsa Italiana, offra titoli degni di nota, con una lunga storia e con i propri traguardi raggiunti.

È il caso di Mediaset, che nel corso degli anni ha saputo con costanza migliorare i propri servizi, abbracciando il progresso, senza farsi sorpassare dall’ormai tediosa concorrenza online. Nel corso della nostra guida scopriremo la sua storia, alcuni dei principali dati aziendali, focalizzando l’attenzione sia su aspetti operativi che concorrenziali nel mercato.

Ma come fare per comprare azioni Mediaset (CFD)? A seguire alcuni punti:

  • Raccolta delle informazioni;
  • Scelta di un broker professionale che disponga del titolo di proprio interesse (eToro mette ad esempio a disposizione il CFD su Mediaset);
  • Avvio della propria strategia di negoziazione.

Ecco un ulteriore elenco tabellare con piattaforme di trading regolamentate:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Mediaset: Storia e sviluppo

    Il gruppo Mediaset rappresenta una compagnia con radici fortemente italiane, ma ad oggi operativa in molte parti d’Europa, soprattutto in Spagna. Allo stesso gruppo, fanno infatti capo due grandi realtà, da una parte Mediaset Italia e dall’altra Mediaset Espana, entrambe leader nel settore delle comunicazioni.

    Lo stesso gruppo Mediaset, viene inoltre associato alla sua holding principale, ossia Fininvest, ad oggi controllata e detenuta dalla famiglia Berlusconi, presente ormai da decenni all’intendo della gestione. La storia della società, fondata ufficialmente nel 1993, ha davvero dell’incredibile.

    Prima degli anni 80, la TV italiana era gestita interamente dalla RAI, considerato l’unico emittente autorizzato, in un vero e proprio monopolio. Leggi successive permisero la nascita di nuove realtà di carattere internazionale. Una delle prime i fu proprio Canale 5, seguito da Retequattro ed Italia Uno.

    Fasi successive, segnate da controlli azionari e partecipazioni, permisero al gruppo Mediaset di entrare in modo diretto. Dal 1996 in poi, Mediaset inizia la sua fase di espansione, sia nazionale che internazionale. Fra le sue tante acquisizioni, si ricorda il colosso Medusa (nel 2007), fra i maggiori leader nel settore cinematografico, Taodue (nel 2008) e molte altre.

    Ad oggi la compagnia risulta molto presente anche sui canali online, offrendo ai propri clienti la possibilità di vedere film, rivedere puntate televisive ed altro ancora. La sua presenza è notevolmente visibile anche nel settore radiofonico, dove detiene una considerevole quota di mercato, grazie a Radio 105 (RadioMediaset).

    Quanto all’aspetto borsistico, il debutto ufficiale delle azioni Mediaset sulla Borsa di Milano risale al 1996. Ad oggi il titolo è presente sulla Borsa italiana tramite l’identificativo (BIT:MS). A seguire alcuni dati su Mediaset:

    Azienda
    Mediaset
    Fondazione
    1993
    Sede Legale
    Italia
    Borsa
    Borsa Italiana
    Sigla
    MS

    Azioni Mediaset Quotazione in tempo reale

    Come comprare azioni Mediaset (CFD)

    Come preannunciato in precedenza, al di là del sistema di acquisto diretto su azioni Mediaset, permesso attraverso canali bancari o intermediari specializzati, è possibile esporre la metodologia delle negoziazioni tramite contratti per differenza.

    Comprare azioni Mediaset in modo tradizionale significa essenzialmente diventare possessori diretti delle stesse. Ne derivano quindi obblighi e diritti specifici, potendo inoltre puntare solamente verso ipotetici aumenti di prezzo.

    Caso differente, vede invece la presenza dei CFD, messi in questo caso a disposizione dai migliori broker online. Una delle principali differenze riguarda la possibilità di poter negoziare senza diventare possessori delle azioni. In che modo? Facendo riferimento solamente sul differenziale dei valori, che vanno a replicare l’andamento reale del titolo.

    In questo caso, contrariamente dal metodo tradizionale, il trader ha l’opportunità non solo di agire al rialzo, bensì anche al ribasso. A variare saranno solamente le tricologie di posizioni:

    • Posizione di acquisto: in ottica di aumento dei valori (ipotizzando un rialzo)
    • Posizione di vendita: in ottica di diminuzione dei valori (ipotizzando un ribasso)

    A permettere tutto ciò, è la presenza della cosiddetta vendita allo scoperto, la quale ha completamente rivoluzionato il modo di negoziare su titoli e strumenti finanziari.

    Dove comprare azioni Mediaset

    Esposte nel dettaglio le diverse soluzioni per poter comprare azioni Mediaset, che ricordiamo rappresentano assets appartenenti alla Borsa Italiana, un approfondimento mirato può essere avviato sul processo di scelta al miglior broker.

    Contrariamente da quanto molti traders alle prime armi possano pensare, scegliere la piattaforma più adatta alla proprie esigenze, ma soprattutto professionale ed affidabile, risulta fondamentale. A tal riguardo, cosa considerare prima di registrarsi su una piattaforma che permetta di negoziare sul titolo Mediaset?

    Vediamo alcuni semplici punti:

    • Verifica sulle autorizzazioni: tutti i broker professionali, volenterosi di offrire i propri servizi di negoziazione in Europa (e quindi anche nel nostro territorio) devono possedere licenze e regolamentazioni ufficiali. Possono essere verificate direttamente sulle pagine ufficiali dei broker.
    • Nessun costo fisso: nel corso dei paragrafi successivi scopriremo come broker leader del settore, non richiedono nessuna commissione fissa. Come traggono resa? Semplicemente da bassissimi Spread.
    • Diversi servizi integrativi: si tratta semplicemente di servizi a supporto del trader, come ad esempio l’assistenza professionale, il conto demo gratuito, corsi formativi e tanto altro.

    Due broker regolamentati, ad avere queste caratteristiche e permettere di comprare azioni Mediaset (CFD) sono eToro (qui per la pagina ufficiale) e Trade.com (qui per la pagina ufficiale).

    eToro

    eToro (qui per la pagina ufficiale) rappresenta il primo broker autorizzato nel nostro territorio, a permettere un accesso ai mercati finanziari. Vanta in primo luogo una piattaforma completa, dotata di numerose funzionalità interessanti. Permette a tutte le tipologie di traders (esperti e meno esperti) di poter individuare gli assets di interesse e procedere con le eventuali strategie.

    Entrando all’interno della pagina ufficiale, una semplice ricerca online permette di selezionare anche il titolo Mediaset. Eccolo qui in basso attraverso il suo CFD. Viene esposto con un comodo grafico in tempo reale, dettagliato, interattivo e soprattutto costantemente aggiornato.

    CFD Mediaset su eToro

    Scopri qui eToro

    Una delle funzionalità ad aver contribuito al successo del broker, è il Copy Trading. Nonostante venga considerato un sistema di trading automatizzato, possiede numerose differenze rispetto ai sistemi proposti da altri operatori. In questo caso, infatti, non troviamo alcun bot o algoritmo virtuale.

    Il trader ha semplicemente la possibilità di scegliere uno o più esperti di trading e di copiarne in modo speculare le strategie. È un servizio che non richiede alcun costo o abbonamento, risultando inoltre testabile attraverso un pratico conto demo, anche in questo caso a costo zero e senza nessun vincolo o limite di tempo.

    Clicca qui per eToro ed il suo account di prova

    Trade.com

    Un secondo broker rinomato, con migliaia di utenti iscritti ed una piattaforma semplice da gestire, è Trade.com (qui per la pagina ufficiale). Vanta numerosi strumenti finanziari, fra i quali anche centinaia di titoli azionari. Selezionare l’asset di proprio interesse è davvero molto intuitivo, grazie alle funzioni basilari ed all’interfaccia user friendly.

    Scorrendo fra i tanti assets, è possibile individuare anche il CFD su Mediaset. Anche in questo caso il broker mette a disposizione un comodo grafico in tempo reale e numerose indicazioni tecniche sullo stesso.

    CFD Mediaset su Trade

    Scopri qui Trade.com

    Uno dei principali punti di forza del broker attiene l’assenza di costi fissi sulle negoziazioni di azioni (in CFD). In questo caso si ricorda solamente la presenza di bassissimi Spread. Completa il tutto la presenza di numerosi servizi di supporto.

    Quali? A seguire i più interessanti:

    • Consulenza con un esperto del settore;
    • Corsi specifici sul trading online;
    • Assistenza professionale e qualificata;
    • Applicazione per smartphone (per qualsiasi sistema operativo);
    • Conto di prova, a costo zero e gestibile anche tramite device mobili.

    Clicca qui per Trade.com

    Mediaset: Modello di business

    Su cosa si basa il modello su business e di gestione di Mediaset? La compagnia ha nel corso degli anni implementato numerosi comparti, entrando in nuovi settori, grazie anche ai numerosi processi di acquisizione.

    A seguire i principali comparti di Mediaset:

    • Il principale business di riferimento resta quello dei canali in chiaro su TV, dove rappresenta ormai da anni uno dei principali leader italiani e spagnoli. Oltre ai tre canali storici, ossia Retequattro, Canale 5 ed Italia Uno, ha nel corso del tempo aggiunto numerosi altri canali, attinenti il settore dello sport, dell’intrattenimento per bambini, della cultura, dello spettacolo e molto altro.
    • Settore cinematografico: grazie alla presenza di Medusa, Taodue e moltissime altre collaborazioni, nazionali ed internazionali.
    • Settore radiofonico: Radio 105 rappresenta ad oggi una delle stazioni radiofoniche più seguire nel nostro territorio. Dispone, oltre che alla propria frequenza, anche di un vero e proprio canale video.
    • Settore televendite ed online: per quanto riguarda il primo è possibile ricordare canali quali Mediashopping, a sua volta collegato con i principali social network. Quanto all’online, è invece possibile ricordare Mediaset Play, disponibile anche tramite app e molto altro.

    Comprare azioni Mediaset conviene?

    Riuscirà Mediaset a portare avanti i suoi progetti di espansione? Quali sfide attendono il colosso delle comunicazioni? Sono solo alcune delle domande poste da chi cerca di analizzare il titolo Mediaset e l’andamento delle sue azioni.

    Tutto ciò tenendo pur sempre in considerazione la presenza dell’imprevedibilità e delle oscillazioni sui valori (al rialzo ed al ribasso) che caratterizzano qualsiasi titolo in Borsa. Nel corso degli ultimi tempi molti settori sono stati completamente affossati dalla presenza della pandemia Covid 19.

    Nonostante ciò, la presenza di restrizioni, associata alla necessità delle persone di intrattenersi in casa, ha permesso a società di comunicazione ed intrattenimento di poter continuare a proporre i propri servizi in chiaro, via TV, via radio e molto altro.

    Nonostante le difficoltà, la società ha esposto l’ottenimento di un ricavo complessivo pari a circa 2,6 miliardi, in lieve flessione negativa rispetto all’esercizio precedente. Quanto invece all’utile netto, si è assestato a circa 139 milioni di euro, anche in questo caso in lieve flessione negativa rispetto all’utile netto del 2019.

    Mediaset: Scenari futuri

    Il settore dell’intrattenimento sta drasticamente cambiando e tutto ciò il gruppo Mediaset lo ha ben compreso. Nel corso degli ultimi anni ha infatti iniziato a puntare molto sui canali digitali, offerti in questo caso tramite servizi online e piattaforme dedicate.

    Tutto ciò per cercare di attirare l’attenzione anche della fascia di utenza più giovane, che rappresenta un’importante fetta di audience nel settore. In tutto ciò, notizie recenti hanno visto anche un concreto accordo, fra Mediaset, Fininvest e Vivendi, per cercare di chiudere definitivamente le controversie aperte nel corso degli ultimi anni.

    Oltre ciò, nell’ottica del lungo termine, un nuovo progetto fresco di ufficializzazione, ha visto la programmazione di un nuovo servizio, in stretta associazione con Infinity, bastato su un offerta gratuita e la parallela possibilità di sottoscrivere un abbonamento premium.

    In altri termini un tentativo Freemium per cercare di competere con gradi colossi, offrendo anche la Champions, come ad esempio Amazon.

    Mediaset Competitors

    Prima di procedere con le dovute conclusioni, un’ultima analisi fondamentale è rappresentata dallo studio sulla concorrenza. Eventuali e possibili minacce all’interno dello stesso settore possono essere prese in considerazione.

    A tal riguardo, si evince la presenza sia di compagnie dirette, sia di compagnie concorrenti indirette, che pur non operando su canali di comunicazione radiofoniche o via TV, dispongono di una notevole quota di mercato nel settore dell’intrattenimento.

    Quali sono i competitors diretti di Mediaset? Eccoli a seguire:

    • Sky: rappresenta uno dei principali concorrenti di Mediaset, con molteplici servizi e presente in molte parti del mondo.
    • FremantleMedia: incentrata soprattutto nel territorio inglese.
    • RTL Group: la quale dispone della più grande quota di mercato nel territorio europeo.

    Quali sono i competitors indiretti di Mediaset? Eccoli a seguire:

    Leggi anche: Azioni Occidental Petroleum, Glovo, Azioni Tod’s

    Comprare azioni Mediaset

    Comprare azioni Mediaset: Conclusioni

    La guida odierna ci ha dato la possibilità di scoprire in modo chiaro e dettagliato una delle principali compagnie europee inserite nel settore delle comunicazioni, ossia il gruppo Mediaset. Strettamente collegato alla holding Fininvest, nel corso degli anni ha mostrato numerosi cambiamenti.

    Le implementazioni e gli aggiornamenti sull’online le hanno permesso di restare al passo con i tempi e di tener testa anche alle numerose compagnie online presenti nel settore dello streaming e dell’intrattenimento. Attraverso le società Taodue e similari ha lanciato film e cortometraggi seguiti da milioni di spettatori.

    Il suo modello di business si è mostrato molto diversificato, grazie alla presenza di numerosi comparti operativi (radio, TV, online, televendite e molto altro). In tutto ciò, per completezza, abbiamo ricordato i principali sistemi ad oggi presenti per poter comprare azioni Mediaset.

    Fra gli stessi, tralasciando i metodi tradizionali di acquisto, un focus specifico è stato posto sul trading di CFD, permesso da broker professionali ed autorizzati, che permettono anche di iniziare tramite account demo, come ad esempio eToro e Trade.com.

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    Domande Frequenti

    Cos’è Mediaset?

    Mediaset rappresenta un colossale gruppo europeo, controllante numerose società di comunicazione (sia nel settore TV, sia nel settore radiofonico). Risulta presente anche sui canali online, tramite le proprie piattaforme ed è controllata dalla holding Fininvest.

    Come comprare azioni Mediaset?

    Ad oggi, oltre a poter comprare azioni Mediaset attraverso canali e sistemi diretti, si ricorda la possibilità di poter utilizzare le negoziazioni tramite CFD, che permettono di fare trading sul titolo Mediaset senza il bisogno di diventare possessori delle azioni.

    Quali broker permettono di comprare azioni Mediaset (CFD)?

    Nel corso della nostra guida abbiamo ricordato la presenza di alcune delle migliori piattaforme online che permettono di negoziare con il titolo Mediaset tramite contratti per differenza. Hanno rappresentato broker regolamentati, con proprie licenze e con numerosi servizi di supporto.

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento