Investimenti

ESMA: significato e come funziona l’autorità di vigilanza

Pubblicato: 27 Settembre 2021 di Andrea Strano

Nel mondo degli investimenti esistono moltissime società che fanno da intermediari, il mercato è molto vasto ed è importante che qualcuno stabilisca delle regole ben precise, a tutela degli investitori e l’ESMA esiste proprio per questo scopo.

ESMA è l’acronimo di European Security and Market Authority e si tratta di un organo di controllo Europeo molto importante che impone delle regole a tutti gli intermediari finanziari, in maniera tale da tutelare i fondi e gli investimenti di chiunque operi nella Comunità Europea. 

Prima di tutto, diamo un’occhiata ai dati più importanti di questo organo di controllo:

Settore 💹
Finanziario
Sito 📑
www.esma.europa.eu
Sede legale 📌
Parigi
Tipo 🛠️
Organo di vigilanza
Fondazione 📅
2011
Piattaforme che rispettano le direttive 💻
eToro/ OBRinvest / Trade.com

Tutti i broker e le piattaforme di intermediazione sono tenute a rispettare le rigide regole dell’ESMA, a chi le rispetta viene data una licenza per operare che viene rilasciata dalla CONSOB, nel caso dell’Italia, oppure altre enti come la CySec con sede a Cipro.

I broker che sono regolamentati da questi enti sono: 

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    ESMA: di cosa si tratta

    L’ESMA è l’autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati, la sua sigla sta per European Securities and Markets Authority. E’ operativa da gennaio 2011 e si prefigge di vigilare e sorvegliare i mercati finanziari dentro l’Unione Europea.

    In atto pratico, l’ESMA racchiude tutti gli organi di vigilanza finanziaria e bancaria che svolgono le loro mansioni all’interno dell’Unione Europea. La riunione di questi organi di vigilanza forma il CESR ovvero il cosiddetto Committee of European Securities Regulators con sede a Parigi. 

    Chi è il presidente dell’ESMA?

    Steven Maijoor, in carica da quando l’ESMA ha iniziato ad operare, ovvero dal 1° gennaio 2011, il direttore esecutivo invece è Verena Ross.

    Quali sono i broker regolari?

    Adesso possiamo nello specifico le mansioni svolte dall’ESMA, i poteri che possiede e quali sono i settori dove vigila; non prima però di aver capito quali sono i broker e intermediari che seguono le regole dettate dall’ESMA.

    Gli intermediari sono molti e capita che alcuni che operano fuori dall’Unione Europea non seguano le regole imposte dall’ESMA e non hanno licenze, questi sono i broker dai quali bisogna stare alla larga perché non tutelano gli interessi degli investitori.

    Tutti i broker che invece operano all’interno dell’Unione Europea, insieme a tutte le banche e gli intermediari finanziari, seguono le regole imposte dall’ESMA e operano legittimamente.

    Quali sono i dati che ci danno la sicurezza che un intermediario stia compiendo con le regolamentazioni dell’ESMA?

    E’ bene analizzare alcuni elementi che ci fanno capire se un broker segue le regole ESMA oppure no, non sono solo questi ma sono sicuramente un punto di partenza:

    1. Licenza
    2. Sede legale
    3. Dati del sito web

    Per prima cosa è fondamentale che l’intermediario abbia una regolare licenza per operare che viene emessa, come abbiamo detto, dagli enti preposti come Consob e CySec.

    La sede legale deve necessariamente essere presente all’interno dell’Unione Europea, sennò non quadra qualcosa.

    Infine è utile controllare i dati della società se sono presenti all’interno del sito, come la società, la sede legale e/o operativa e i recapiti e che corrispondano ai dati presenti nella licenza della quale abbiamo parlato prima.

    La scelta del broker regolato dall’ESMA

    A questo punto, se i broker selezionati rispettano queste caratteristiche ed è tutto regolare, possiamo scegliere la piattaforma adatta alle nostre esigenze, possiamo considerare diversi fattori:

    • I mercati che ci interessano
    • Il tipo di investimento o la tipologia di trading che vogliamo fare
    • Il capitale a disposizione
    • I costi associati alla piattaforma

    Sono svariati gli elementi che possiamo prendere in considerazione prima di selezionare il broker giusto, questi sono solo degli esempi ma ogni investitore ha le sue prerogative. Diciamo che si può partire da qui per poi ampliare le nostre preferenze. 

    Nel mondo del trading online sono molti i servizi che ci possono interessare ma spesso quello che accomuna tutti gli investitori che si approcciano al mondo del trading per la prima volta è avere una piattaforma: 

    • Facile ed intuitiva
    • Basso capitale da investire
    • Non pagare commissioni

    I broker che hanno questi requisiti sono quelli che permettono di operare tramite i Contratti CFD.

    I CFD, o Contratti per differenza, sono degli strumenti derivati che replicano l’esatto andamento di un asset chiamato sottostante. In questo modo si può guadagnare dall’oscillazione del prezzo e dalla volatilità dell’asset, non acquistando “fisicamente” l’azione o la criptovaluta in questione.

    I vantaggi che i broker CFD offrono sono numerosi, tra i quali abbiamo:

    • La possibilità di registrare un conto Demo gratuito con il quale possiamo esercitarci senza rischiare i nostri capitali
    • Nessuna commissione per le operazioni che effettuiamo nella piattaforma
    • Possiamo “vendere al ribasso” ovvero guadagnare anche se l’asset selezionato scende di prezzo
    • Piattaforme semplici ed user friendly
    • Sono in possesso di regolari licenze che rispettano le regole dell’ESMA

    Adesso possiamo passare in rassegna i 3 migliori broker presenti sul mercato che offrono tutti questi servizi e che rispettano le direttive dell’ESMA. I 3 intermediari che vi proponiamo sono leader del mercato e offrono tutti un conto Demo gratuito sul quale fare pratica.

    eToro

    Il primo broker che vogliamo presentare è il leader del mercato, conosciuto in tutto il mondo e affidabile al 100%, ovvero eToro.

    eToro ha diverse licenze per operare in Europa, compresa la Consob italiana, e sottosta a tutte le regole dettate dall’ESMA. 

    Per quanto riguarda la piattaforma è sicuramente tra le migliori sul mercato e l’utente ha tutto a portata di mano. eToro offre centinaia se non migliaia di asset tra azioni, valute e criptovalute ma soprattutto ha una funzione che permette di copiare i migliori trader al mondo, presenti in piattaforma.

    In che modo? Grazie ad una funzione brevettata da eToro stesso chiamata Copy Trading.

    Grazie al Copy trading possiamo scegliere i migliori trader al mondo presenti nella piattaforma e con un click copiare tutte le loro mosse. In questo modo abbiamo un doppio vantaggio, da un lato avere gli stessi risultati di trader professionisti, in rapporto all’investimento effettuato, dall’altro imparare a fare trading online osservando le mosse dei migliori.

    Ecco i passaggi fondamentali per accedere al copy trading di eToro:

    1. Registrarsi gratuitamente su eToro
    2. Aprire il conto effettuando il deposito minimo richiesto (o accedere al conto Demo)
    3. Andare nella sezione “Persone” e scegliere i trader che più ci interessano
    4. Cliccare su “Copia”

    A quel punto la piattaforma si occuperà di replicare in tempo reale tutte le operazioni effettuate dai trader che abbiamo deciso di copiare. Ecco alcuni esempi di trader professionisti:

    etoro copytrading

    Scegli quale trader copiare su eToro

    OBRinvest

    Un altro esempio di piattaforma che rispetta le regolamentazioni dell’ESMA è OBRinvest.

    Si tratta di una piattaforma completa che permette di negoziare un incredibile numero di assets, come azioni, criptovalute, ETF, materie prime e forex. Il broker è regolamentato da CySec e può operare in tutta Europa legalmente.

    Il punto di forza di questo broker è sicuramente il corso di trading gratuito offerto a tutti gli iscritti alla piattaforma. Si tratta di un eBook che, con esempi pratici, affronta le basi del trading online fino ad arrivare ai trucchi del mestiere.

    Solitamente questi corsi sono a pagamento e si concentrano troppo sulla teoria, il corso offerto da OBRinvest non solo non si dilunga troppo in inutile teoria ma è completamente gratuito per tutti gli utenti iscritti alla piattaforma.

    Scarica il corso di OBRinvest gratuitamente qui

    Con OBRinvest abbiamo la possibilità di usufruire di ben 2 piattaforme di trading, a seconda della tipologia di trader:

    • Metatrader 4 una piattaforma completa con numerosi grafici e strumenti che ci aiutano ad effettuare le corrette previsioni di mercato
    • La Piattaforma Web invece ottima per coloro i quali vogliono tenere d’occhio i propri investimenti ovunque, dato che la piattaforma è accessibile da tutti i dispositivi mobile
    Scegli la piattaforma giusta su OBRinvest

    Trade.com

    Infine, l’ultima piattaforma che rispetta tutte le norme dell’ESMA che vogliamo presentarvi è Trade.com, una piattaforma longeva e affidabile.

    In Europa questo broker opera regolarmente con una licenza rilasciata dalla CONSOB e CySec, oltre altre autorizzazioni ed inoltre rispetta tutti i dettami delle normative dell’ESMA.

    Per accedere a tutte le funzionalità di Trade.com basterà registrarsi gratuitamente sul sito ufficiale ed effettuare il deposito minimo per incominciare ad operare sui mercati, Trade.com è uno dei broker più economici, infatti il deposito minimo è di soli 100€.

    Ma se non ci si sente pronti o non si desidera subito versare il capitale, si può optare per un conto Demo, totalmente gratuito e privo di rischi, infatti il denaro che investiamo è virtuale ed illimitato. Quando ci sentiamo pronti possiamo passare in qualsiasi momento ad un conto reale ed incominciare ad investire.

    Anche Trade.com offre agli iscritti alla piattaforma un corso completo sul trading online, completamente gratuito per chi accede alla piattaforma.

    Scarica il corso di Trading di Trade.com gratuitamente

    Le origini dell’ESMA

    I mercati si sono sempre attenuti a regole interne e si sono autoregolati nella maggior parte dei casi, fino ad arrivare al 2008, quando la crisi finanziaria scaturita dai mutui subprime ha devastato le economia di mezzo mondo.

    In quegli anni, l’allora Presidente della Commissione Europea era José Manuel Barroso e decise di riunire un gruppo di esperti del settore per evitare che si ripetesse nuovamente una crisi del genere.

    La crisi statunitense era derivata dalle banche che concedevano mutui immobiliari senza troppo badare alla situazione economica dei debitori o alla loro capacità di solvibilità. In Europa le regole erano più severe rispetto all’America anche se comunque non era rigida come ora.

    Per questo motivo si decise di istituire degli enti che controllassero e regolamentassero il mercato, in maniera tale che l’economia degli stati membri fosse tutelata e quindi le casse dei risparmiatori.

    Dopo diverse riunioni, nel 2009 gli esperi hanno redatto un rapporto con il quale si decise la costituzione di 3 enti coordinati dall’organo di supervisione europea chiamato SEVIF, cioè l’European System of Financial Supervisors:

    1. EIOPA, ovvero l’European Insurance and Occupational Pensions Authority che serve a sorvegliare il mercato assicurativo
    2. EBA, cioè la European Banking Authority che invece vigila sul mercato bancario
    3. Infine l’ESMA che si occupa di vigilare sugli investimenti

    Di cosa si occupa l’ESMA

    A questo punto possiamo riassumere in 3 punti quali sono le occupazioni principali dell’ESMA:

    1. Garantisce un rapporto migliore tra i mercati finanziari e gli intermediari al fine di tutelare gli investitori e rafforzandone i diritti. In che modo? Imponendo regole ben precise agli intermediari.
    2. L’ESMA promuove la trasparenza ed il rispetto delle regole, vigilando sui mercati e sul loro funzionamento. In questo modo si migliora la qualità, l’efficienza ed il corretto funzionamento dell’infrastruttura dei mercati stessi.
    3. Rafforza il sistema per cercare di mantenere stabile l’attività finanziaria, cercando di migliorare il rapporto tra gli intermediari e le autorità di controllo. In questo modo cerca di favorire lo sviluppo economico e la ripresa dei mercati se ci dovessero essere periodi di crisi.

    Su quest’ultimo punto possiamo soffermarci un attimo perché infatti abbiamo un esempio lampante, la recente crisi economica dovuta alla pandemia da Covid-19 ha messo in ginocchio le economie di molti paesi dell’Unione e l’ESMA ha coordinato le misure da intraprendere per limitare i danni.

    esma

    Com’è strutturata

    L’ESMA è un ente complesso, formato da diversi esperti del settore ed è gestita dal Consiglio delle Autorità di Vigilanza che approva o meno le regolamentazioni stabilite dall’ESMA.

    Il consiglio è così organizzato:

    • Responsabili delle 27 autorità nazionali
    • Osservatori di Islanda, Liechtenstein e Norvegia
    • Osservatori della Commissione Europea
    • Rappresentanti delle Autorità Bancaria Europea (EBA)
    • Rappresentanti dell’EIOPA e del Comitato Europeo per il rischio Sistemico (CERS)

    La struttura è composta dal Presidente e dai rappresentanti sopra citati.

    Come funziona l’ESMA?

    L’organismo è complesso e comprende diverse entità, adesso possiamo capire le sue funzioni, l’ESMA si occupa principalmente di 4 tipi di attività:

    1. Promuove la trasparenza dei dati e valuta i rischi degli investitori
    2. Elabora regole per rendere tutto più sicuro, come il codice unico per i mercati finanziari
    3. Promozione della standardizzazione delle pratiche di vigilanza
    4. Vigila le agenzie di rating e enti territoriali del settore

    esma

    Conclusioni

    Oggi abbiamo analizzato l’ESMA, ovvero l’European Securities and Market Authority che si occupa di tutelare il capitale degli investitori in Europa.

    Sia gli investitori esperti che coloro che si sono affacciati da poco nel mondo del trading online è importante che conoscano l’ESMA e tutti gli organi di controllo come la Consob.

    Abbiamo inoltre presentato gli intermediari migliori con i quali iniziare ad investire in maniera sicura, perché seguono tutte le regolamentazioni dettate dall’ESMA. Con questi intermediari si può aprire un conto Demo gratuito con il quale esercitarsi.

    Che significa ESMA?

    Acronimo di European Securities and Market Authority e si occupa di regolamentare i mercati finanziari.

    Quando Nasce l’ESMA?

    L’ESMA è nata a seguito della crisi del 2008 dei mutui subprime in USA, precisamente nel 2011.

    Dove ha sede l’ESMA?

    La sede dell’ESMA è a Parigi.

    Quali sono i migliori broker che seguono le direttive dell’ESMA?

    I broker CFD come per esempio eToro e OBRinvest, che sono regolamentati dalla CONSOB.

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Andrea Strano

    Lascia un Commento