Investimenti

Market Movers: Quali Sono e Come Funzionano [Guida 2021]

Pubblicato: Giugno 2nd, 2021 di Francesco

Fra i tanti concetti presenti all’interno del settore del trading online, quello dei Market Movers rappresenta uno dei più particolari. Entrando sin da subito nel dettaglio, un Market Maker non è altro che un potenziale fattore di influenza (o più fattori associati), legato a sua volta ad ipotetici movimenti del mercato.

Se da una parte la sua definizione può sembrare abbastanza intuitiva, le applicazioni pratiche iniziano a diventare molto più complesse. Per questa ragione, essendo da sempre un reale e concreto punto di riferimento per appassionati di Borsa e di negoziazioni online, abbiamo deciso di strutturare questa guida adatta ad ogni tipologia di lettore.

Nel corso dei paragrafi successivi focalizzeremo l’attenzione su:

  • Cos’è un Market Maker;
  • Quali sono le principali tipologie di Market Maker;
  • Qual è il ruolo dei Market Maker all’interno del trading online.

Ogni singola analisi o studio, viene infatti utilizzato dai traders per diversi scopi. Uno dei tanti riguarda la strutturazione delle proprie strategie di negoziazione, da avviare utilizzando i migliori broker online.

A tal riguardo, per completezza, ricorderemo alcune delle migliori piattaforme di trading online, come quelle esposte nella lista qui in basso, fra le quali il leader eToro.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro
    Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: iqoption
    Deposito Minimo: 10€
    Licenza: Cysec
  • Deposito min: 10eur
  • Conto Demo gratuito
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Cosa sono i Market Movers? [Definizione]

    Per comprendere in modo efficace cosa sono i Market Movers, è bene partire dalle leggi che dettano gli andamenti di un determinato mercato. La presenza della domanda e dell’offerta, a sua volta associata all’interesse mostrato nei confronti di un determinato strumento finanziario, detta i tipici periodi al rialzo ed al ribasso.

    Nonostante le stesse oscillazioni vengano legate anche al concetto dell’imprevedibilità, i loro movimenti possono essere portati (in misura lieve o marcata) da determinati fattori di influenza. Gli stessi fattori, ad avere in qualche modo la forza di contribuire ad una variazione all’interno del mercato, prendono il nome di Market Movers.

    I Market Movers possono quindi agire in modo specifico in riferimento ad un singolo assets finanziario (come ad esempio nel caso di un titolo azionario), oppure essere associati ad un mercato più esteso (comprendente diversi strumenti). Se ne deduce la loro importanza all’interno del mondo borsistico e la loro considerazione all’interno degli studi sui mercati.

    Gli studi e le analisi vengono infatti considerati due aspetti chiave all’interno di qualsiasi strategia di negoziazione. Che si tratti di azioni, di materie prime o di criptovalute, è bene ottenere il maggior numero di informazioni, facendo riferimento ai potenziali Market Movers associati a quel determinato comparto di Borsa.

    In altri termini, l’analisi sui Market Movers va ad inserirsi all’interno delle due principali tipologie di analisi prese in considerazione da esperti ed appassionati di Borsa: l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. E’ quindi importante conoscere in modo approfondito le diverse tipologie di Market Movers, soprattutto nei riguardi dei diversi settori.

    Market Movers: Tipologie

    Nel corso dei paragrafi precedenti abbiamo esposto come la denominazione “Market Maker” vada ad indicare un concetto molto più esteso. Parlare di MM (Market Maker) significa infatti tenere in considerazione diversi fattori, che si discostano sulla base del diverso comparto di Borsa (titoli, criptovalute, cambi in valuta) e della loro natura.

    A tal riguardo, possiamo ricordare 3 tipologie specifiche:

    • Market Movers specifici: si tratta di fattori che fanno riferimento esclusivamente ad un singolo strumento finanziario. Possono ad esempio ricordarsi Market Movers associati solamente al comparto delle materie prime, il quale risulta totalmente estraneo al comparto delle criptovalute. In altri termini, una diminuzione della domanda o offerta di grano, a sua volta associata al suo trend, riguarda in modo specifico quel determinato asset.
    • Market Movers generali: si tratta di fattori che, essendo legati all’economia in generale, possono essere associati a diversi comparti di Borsa ed in modo parallelo anche a diversi strumenti finanziari.
    • In ultimo, Market Movers rari: si tratta di fattori legati prettamente ad eventi rari, i quali possono contribuire a portare variazioni all’interno dei mercati in modo improvviso e sporadico.

    Importante tenere a mente, come gli stessi Market Movers, possano far riferimento sia a variazioni positive (ossia su un ipotetico sviluppo del mercato), sia a variazioni negative (ossia su un’ipotetica flessione del mercato). A seguire, in modo approfondito, le principali tipologie di Market Movers.

    Market Movers finanziari

    La prima grande categoria di MM a poter essere presentata riguarda i Market Movers finanziari. In questo caso, si tratta di determinati fattori che, in un modo o in un altro, possono risultare interconnessi con il segmento finanziario di uno specifico Stato, o una specifica nazione.

    Il livello dell’inflazione, va ad esempio a rappresentare uno dei principali parametri presi in considerazione all’interno della finanza. Tutto ciò per cercare di comprendere in che modo una determinata economia, o meglio il valore della stessa nel corso del tempo, ha subito variazioni.

    Gli aspetti finanziari si inseriscono pienamente all’interno dell’analisi fondamentale, che a sua volta permette di ottenere informazioni rilevanti su specifici aspetti. Gli stessi fattori finanziari, risultano inoltre interconnessi con numerosi altri concetti quali:

    • Aspetti economici (esaminati nel corso del paragrafo successivo);
    • Potere di acquisto di un determinato territorio;
    • Tassi di interesse, i quali possono rientrare all’interno degli indicatori finanziari legati ad uno specifico mercato.

    Market Movers economici

    I Market Movers economici rappresentano fattori strettamente interconnessi con questioni macroeconomiche e microeconomiche. Le due discipline, intrecciandosi fra di loro, rappresentano due aspetti importanti all’interno dell’economia di qualsiasi mercato.

    Quali sono i principali indicatori economici? A seguire alcuni dei più rilevanti:

    • Tasso di occupazione: rappresenta semplicemente il livello di occupati (ossia di lavoratori) e permette di conoscere anche il valore della forza lavoro inutilizzata in un territorio (ossia i disoccupati).
    • Prodotto interno lodo: espresso attraverso la sigla “PIL”, fa riferimento ad un valore aggregato dei beni e servizi finali di un territorio. In altri termini, quantifica in concreto la capacità di uno Stato di creare valore aggiunto, risultando un parametro macroeconomico.
    • Rapporti politici ed internazionali: si tratta di diversi parametri, in questo caso strettamente associati a rapporti commerciali, scambi fra nazioni (sotto l’aspetto economico) e molto altro. Tensioni interne fra due superpotenze, come ad esempio Cina, America o la stessa Europa, vengono sempre analizzate dagli esperti.

    Market Movers su azioni

    Parlare di Market Movers su azioni significa parlare di tutti quei fattori che, in un modo o nell’altro potrebbero andare ad influenzare un determinato titolo azionario. Tutto ciò, come esposto in precedenza, sia in positivo (ossia al rialzo) sia in negativo (ossia al ribasso).

    Ma quali sono i fattori associati allo studio di un titolo azionario? Ecco alcuni punti:

    • Raccolta di informazioni: riguardano tutti i dati ed i risultati messi a disposizione in modo pubblico dalle società all’interno dei bilanci annuali, trimestrali o qualsiasi altra documentazione ufficiale. Permettono di verificare diversi parametri, come ad esempio il livello di indebitamento, la valenza degli investimenti e molto altro.
    • Studi settoriali: prendendo in considerazione un titolo azionario inserito all’interno di uno specifico settore, come ad esempio quello farmaceutico, se ne deduce come uno studio approfondito in merito allo stesso mercato risulti importante, soprattutto durante determinati periodi.

    Market Movers su materie prime

    Prendere in considerazione i Market Movers sulle materie prime significa considerare tutti i possibili fattori, legati al mercato delle commodities. Si tratta sicuramente di un mercato singolare, molto differente rispetto agli altri e per questo motivo associato a questioni molto spesso completamente specifiche (Market Movers specifici).

    Quali sono i fattori associati allo studio delle materie prime?

    • Rapporti commerciali: si tratta dei tipici rapporti di scambio su determinati beni, presenti in specifici territori e scarsamente presenti in altri (si pensi ad esempio al petrolio o al caffè). Conflitti fra superpotenze, variazioni sui dazi doganali ed altri aspetti, rappresentano parametri tenuti a mente dagli analisti.
    • Market Movers rari: esposti durante i paragrafi introduttivi, riguardano situazioni avverse, che possono contribuire alla variazione di un trend. Si pensi ad esempio alle calamità naturali ed alla parallela diminuzione produttiva di una materia prima.

    Market Movers su Forex

    Il mercato dei cambi valutari rappresenta uno dei più analizzati nel settore del trading online. Al suo interno sono presenti le principali coppie di valute, come nel caso di EUR/USD, USD/JPY ed altro ancora. Anche in questo caso è possibile parlare di Market Movers sul Forex.

    Quali sono i principali fattori associati allo studio delle valute? A seguire alcuni punti:

    • Esposizioni da parte delle banche centrali (europee e non): si pensi ad esempio alle decisioni prese da istituti rilevanti come ad esempio la Banca Centrale Europea, oppure la FED.
    • Fattori rari: anche nel settore del Forex è possibile individuare determinati eventi che possono o meno contribuire alla variazione di una determinata valuta. Uno degli eventi più importanti ha ad esempio riguardato l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.

    Market Movers su criptovalute

    In ultimo, non per importanza, troviamo i Market Movers su criptovalute. Gli strumenti crittografici hanno avuto la capacità di ottenere rilevanti interessi nel corso degli ultimi anni, creando un vero e proprio mercato crittografico. Tutto ciò ha portato gli esperti ad andare alla ricerca di sistemi per studiarle ed approfondirle.

    Quali sono i principali fattori associati allo studio di assets crittografici?

    • Andamento generale del settore crittografico e delle blockchain: nel corso degli ultimi tempi, sempre più ecosistemi, a loro volta associati a criptovalute, hanno iniziato a puntare su concretezza e scopi pratici, diventando un punto di riferimento anche in altri settori.
    • Interessi da parte di grandi società: durante il 2020 hanno fatto molto discutere dichiarazioni avanzate da colossali società di investimento nei riguardi di specifici assets crittografici.

    Come si usano i Market Movers

    Una delle principali associazioni nei confronti dei Market Movers riguarda lo studio dei mercati ed il successivo legame con le strategie di trading. La visione degli stessi fattori, permette al trader di poter ottenere informazioni rilevanti su un determinato strumento, o mercato in generale.

    Siccome gli stessi Market Movers possono riguardare non solo movimenti positivi, ma anche flessioni negative, ne deriva come il loro utilizzo sia fortemente associato anche alla presenza dei contratti per differenza, ossia CFD.

    Si tratta di particolari strumenti, che permettono al trader di poter aprire posizioni sia di acquisto che di vendita, sulla base dei propri studi e delle proprie analisi. Tutto ciò è reso possibile grazie alla natura stretta dei CFD, basati esclusivamente su repliche dell’andamento dell’assets.

    Gli stessi contratti per differenza sono messi a disposizione da specifiche piattaforme regolamentate, rappresentanti operatori professionali, come ad esempio:

    Conoscere i Market Mover [Migliori piattaforme]

    La presenza di molti MM, ha portato alla nascita di numerose strategie con i Market Mover. Così come in ogni comparto di Borsa, anche la presenza dei Market Mover può far riferimento sia a strategie nel lungo periodo che a strategie nel breve periodo.

    L’avvento del Covid 19, iniziato ormai da oltre 1 anno, ha rappresentato un fattore negativo all’interno dell’economia, i cui effetti sono tutt’oggi presenti all’interno di molti mercati.

    Lo stesso fattore, fa riferimento ad un parametro nel lungo periodo. Di contro, informazioni lampo su dati positivi di una società (riguardanti ad esempio bilanci) potrebbero influire nel breve periodo. Ma come fare a conoscere i Market Mover? Dove trovare le informazioni?

    Un primo canale rilevante è dato dai cosiddetti calendari economici, messi a disposizione anche dalle migliori piattaforme di trading online, come ad esempio eToro e Trade.com. Permettono di seguire notizie rilevanti, da poter approfondire con propri studi personali.

    All’interno dei migliori broker online, sono inoltre presenti numerosi strumenti analitici e di supporto, messi completamente a disposizione degli utenti, anche a costo zero. Scopriamo di più nei paragrafi successivi.

    eToro ed il Copy Trading

    eToro (qui per la pagina ufficiale) rappresenta ormai da anni un concreto punto di riferimento per trader ed appassionati di negoziazioni online. Vanta anni di esperienza nel settore e nel corso del tempo ha aggiunto nuove funzionalità interessanti, uniche nel loro genere.

    Oltre alla presenza di numerosi strumenti analitici, fondamentali per poter avviare propri studi personali, permette di sfruttare a pieno il cosiddetto Copy Trading. E’ un meccanismo automatico, che dà la possibilità di copiare reali professionisti, semplicemente associandoli al proprio account.

    Come funziona il Copy Trading? A seguire alcuni step:

    • All’interno della pagina ufficiale di eToro risulta possibile accedere alla lista dei principali top traders;
    • A questo punto ogni utente iscritto può selezionare uno o più Popular Investor, a propria discrezione, visionando anche i risultati all’interno dei diversi profili;
    • Attraverso il meccanismo, tutte le posizioni dei professionisti verranno automaticamente generate anche sul proprio account.

    La stessa funzione può essere testata anche tramite account demo, completamente a costo zero e senza nessun obbligo di deposito iniziale.

    Scopri qui eToro ed il Copy Trading

    Trade.com: Corso e consulenza

    Un secondo broker di successo, che presenta le dovute regolamentazioni e licenze, è Trade.com (qui per la pagina ufficiale). Si tratta di una piattaforma completa, anche in questo caso molto incentrata sul supporto e su servizi integrativi per i propri utenti.

    In primo luogo, uno dei principali punti di forza è dato dalla presenza di molteplici comparti di Borsa. Al suo interno è infatti possibile individuare materie prime, titoli azionari, criptovalute, cambi valutari e molto altro. Il tutto all’interno di una piattaforma semplice, interattiva e basata su opzioni basilari.

    Scopri qui Trade.com

    Quanto ai supporti per gli utenti, Trade.com mette a disposizione una sezione formativa completa a tutti gli effetti, considerata un reale punto di riferimento nel settore. E’ completamente gratuita e permette di ottenere informazioni rilevanti sul mondo del trading online e dei mercati finanziari.

    In aggiunta a ciò, si ricorda anche la presenza di una consulenza professionale, anche in questo caso completamente gratuita. Rappresenta un valore aggiunto non indifferente, soprattutto per gli utenti alle prime esperienze. Gli stessi, hanno anche la possibilità di iniziare da un pratico conto demo.

    Clicca qui per Trade.com

    Market Mover Opinioni

    Effettuando semplici ricerche online, risulta possibile andare alla ricerca di opinioni e recensioni sui Market Mover. A tal riguardo, oltre alle tradizionali informazioni da reperire online, all’interno di forum e siti specializzati, è possibile ricercare numerosi libri, scritti da professionisti del settore ed attinenti i Market Mover.

    Gli stessi sono stati per anni oggetto di studio approfondito dai migliori traders al mondo, i quali, come ben sappiamo, pongono molta attenzione su aspetti formativi e strategici. Per riuscire ad ottenere ulteriori informazioni, è infatti possibile documentarsi non solo su canali online, ma anche su documenti storici, scritti da reali intenditori del settore.

    In ogni caso, anche all’interno di canali online, come ad esempio per la visione dei calendari economici, si ricorda l’importanza di fare affidamento esclusivamente su operatori con esperienza ed in possesso di dati e notizie costantemente aggiornati.

    Market Mover

    Conclusioni

    Giunti al termine della nostra guida, abbiamo avuto la possibilità di scoprire nel dettaglio cosa sono e come funzionano i Market Mover. Nello specifico, si sono dimostrati semplicemente dei fattori, legati ad una potenziale variazione all’interno dei mercati (sia in positivo che in negativo).

    Paragrafi introduttivi, sulle principali caratteristiche dei Market Mover, hanno lasciato posto ad un’elenco completo e dettagliato contenente le principali tipologie sulla base dei diversi comparti (per criptovalute, materie prime, titoli e molto altro).

    In tutto ciò, per completezza, è stato avviato un approfondimento specifico sui principali servizi di supporto ed integrativi (in questo caso a costo zero), messi a disposizione dalle migliori piattaforme di trading online, come ad esempio eToro e Trade.com.

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    75,80% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    Domande Frequenti sui Market Movers

    Cosa sono i Market Movers?

    I Market Movers rappresentano determinati fattori di influenza, a loro volta associati a potenziali trend al rialzo o al ribasso di mercati o strumenti finanziari.

    Quali sono le tipologie di Market Movers?

    Fra le principali tipologie di Market Movers troviamo MM su titoli azionari, MM economici, MM finanziari, MM su materie prime, su criptovalute e molto altro.

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento