Area51

Postepay e la truffa via email e SMS

In Italia la Postepay è ormai un must per giovani e adulti quando si tratta di effettuare pagamenti online oppure al POS. Ha pochi costi, è accettata da gran parte degli esercenti e siti internet ed è estremamente comoda.

Di Postepay ne esistono diverse: la più comune è la Postepay “classica” che può contare più di 13 milioni di utenti. Per quanto concerne invece la Postepay Evolution i numeri si attestano intorno ai 2 milioni di carte attivate.

Tuttavia quando un metodo diventa così nazional-popolare, è ovvio che inizino ad insediarsi anche le prime truffe.

Attualmente una nuova truffa sta attaccando i possessori di postepay, direttamente attraverso uno dei metodi di comunicazione più utilizzati: la posta elettronica.

Una nuova truffa si sta dunque diffondendo a macchia d’olio. Le autorità della Polizia Postale hanno infatti reso nota una nuova truffa che coinvolgerebbe la Postepay, che sarebbe al centro di un sistema di truffa tramite il Phishing, che mirerebbe ad impossessarsi delle informazioni sensibili per ottenere i soldi della postepay.

I truffatori, attraverso una email, avviserebbero del “finto” blocco della Postepay Evolution. Successivamente vengono dunque forniti una serie di link fraudolenti che rimandano ad una pagina falsa di Poste Italiane, invitando ad inserire i dati personali. Ovviamente si tratta di una truffa bella e buona.

Ecco come la Polizia Postale ha avvisato tutti i suoi utenti:

Non abboccate all’amo questo tipo di truffa phishing nella variante via mail e chat, è un classico del web e sembra si stia riproponendo massivamente in varie forme estetiche, ma sempre con contenuti approssimativi e in un pessimo italiano. Inoltre in tanti hanno anche segnalato l’arrivo di questo tipo di comunicazione anche via sms, un ulteriore canale che può mettere a rischio i risparmi di migliaia di italiani.

Non cliccare mai sui link delle email

I link nelle email sono molto pericolosi, perché spesso i truffatori utilizzano indirizzi email “alias” che sembrano essere affidabili ma che in realtà nascondono una truffa vera e propria.

Importante inoltre ricordare che le Poste Italiane non chiedono all’utente di inserire i propri dati personali su internet. Non si dovrebbe mai cliccare su questi link arrivati tramite email, ma invece chiamare il numero verde delle Poste per fugare subito ogni dubbio.

Postepay Truffa SMS

Recentemente sta girando una nuova truffa che mira a sottrarre il denaro degli ignari clienti di Postepay.

Postepay Truffa SMS

Postepay Truffa SMS

Il messaggio è proprio come quello inserito sopra: “Notifica PostePay. Accesso errato ai Suoi servizi online. Esegui subito la verifica dei suoi dati sul nostro sito.” oppure “Gentile utente, la sua PostePay Evolution è stata bloccata. Siete pregati di accedere al sicurezzapostepayevolution.eu per seguire la procedura di sblocco. Poste”.

Si tratta di un metodo molto più scaltro da parte dei truffatori, che si avvalgono degli SMS in quanto sono al corrente che le truffe via email spesso vanno a finire nella cartella di posta indesiderata.

La truffa “phishing” via SMS funziona nello stesso metodo delle email: una volta cliccato sul link fasullo, si viene reindirizzati su un sito altrettanto fasullo dove si verrà invitati a fornire i propri dati sensibili, e quindi a rischiare seriamente di farsi sottrarre il proprio denaro sulla carta Postepay.

Sull'autore

Andrea Motta

Appassionato di finanza, economia, trading. Giornalista pubblicista dal 2001.

Lascia un Commento