Investimenti

Guida alla Borsa Virtuale

Il mondo del web ha avviato una vera e propria rivoluzione culturale con effetti pratici nella vita di tutti i giorni, anche per chi Gioca in Borsa. La rete ha semplificato e agevolato l’accesso su scala globale anche agli ambienti borsistici. Il trading online si è trasformato negli ultimi anni diventando popolare e molto più aperto agli investimenti da parte dei piccoli trader. E’ diventato un mercato più aperto, libero e “democratico”.

Simulazione della Borsa

Gli italiani hanno imparato a conoscere anche gli ambienti virtuali e a coglierene le applicazioni pratiche come fanno i potenziali trader che iniziano a fare trading in Borsa in modalità virtuale. In effetti in questo modo si tratta di un vero e proprio “gioco” in Borsa nel senso letterale del termine in quanto il trader non utilizza soldi veri e pertanto non sta investendo nulla. Giocare con la Borsa simulata è molto gettonato tra i trader in particolare tra gli hobbysti.

Gioco Borsa virtuale

Giocare in Borsa in simulazione si può fare in diversi modi. Innanzitutto attraverso applicazioni e siti web che offrono solo la Borsa Virtuale. Questa tipologia di app può essere ritenuta alla stregua dei giochi e viene prodotta per chi vuole Giocare con la Borsa con l’intento principale di curiosare. Molte di queste applicazioni sono strutturate in modo non qualitativo e non permettono una riproduzione fedele dell’operatività in Borsa anche perché simulare il mercato borsistico è abbastanza complicato e realizzare un gioco ben fatto comporta dei costi notevoli di programmazione. Perlopiù sono programmi gratuiti e quindi la loro qualità sovente non è eccelsa.

Poi vi sono opportunità per il gioco in Borsa virtuale proposte dalle piattaforme di trading, attraverso le quali si può fare trading di Borsa con soldi veri. Consentono la simulazione con lo scopo di attirare nuovi utenti. In questa seconda opzione la qualità è elevata e la ricostruzione dei processi è molto fedele alla realtà in quanto si sta sfruttando una piattaforma strutturata per giocare realmente in Borsa con soldi veri. Il funzionamento è il medesimo. Si differisce nel fatto che le eventuali perdite o i ricavi sono sono virtuali.

Tra le piattaforme più funzionali che consentono a costo zero di demo avere una demo della Borsa, si può annoverare quella di Plus500 (accedi da qui) e Markets (fai clik qui).

Imparare a giocare in Borsa

Simulare investimenti in Borsa può aiutare solo parzialmente. Per imparare bisogna operare in modo reale e confrontarsi con la tensione psicologica a cui è sottoposto il trader mentre è chiamato a fare le sue scelte schiacciato tra il timore di perdere dei soldi e il desiderio di generare profitti. L’investitore che opera in Borsa è sotto la forte pressione dell’adrenalina. Controllare queste emozioni aiuta a diventare più efficaci grazie a strategie e tecniche. I vincenti (anche nella vita di tutti i giorni) sono coloro che non si fanno vincere dalle emozioni ma al contrario vincono le emozioni senza però reprimerle. Chi opera in Borsa dispone di un grande self control.

Se la simulazione di Borsa è ben fatta serve molto per la comprensione e lo studio di determinati procedimenti basiliari. Chi vuole iniziare a Giocare in Borsa e necessita di un esempio può sperimentare la tecnica di base mediante un buon conto dimostrativo da approcciare con finalità didattiche e non ludiche.

Giocare in Borsa simulazione

Una piattaforma di trading in Borsa consente di operare con soldi veri sui mercati senza alcun tipo di limitazione. La piattaforma di simulazione è denominata conto demo dove vengono attribuite delle somme virtuali. Sovente sono cifre piuttosto ingenti, soldi che naturalmente non sono veri. Queste somme “immaginarie” si possono investire con operazioni virtuali che possono determinare sia profitti che perdite. L’attivo del capitale disponibile è effettuato con la somma dei profitti e la sottrazione delle perdite virtuali. La simulazione così fatta in alcuni casi non aiuta dal momento che le cifre virtuali difficilmente possono corrispondere a quelle reali. Sarebbe il caso di fare simulazioni con capitali virtuali simili a quelli che poi nella realtà il trader potrebbe andare ad investire.

Chi ha poca esperienza dei meccanismi della Borsa e vuole avvicinarsi al trading di azioni può acquisire un’infarinatura e prendere sommariamente coscienza di tutti gli strumenti disponibili. Ma poi bisogna entrare nella partita vera. Un conto è simulare una gara alla play station, tutt’altro disputare in prima persona una gara di calcio! Non bisogna adattarsi alla simuazione. Questa metodologia di operatività non aiuta più di tanto ad accumulare l’esperienza necessaria per fare trading di Borsa.

Per preparare in modo corretto la propria operatività in Borsa bisogna iniziare ad investire, con piccole somme, attraverso un conto reale di trading. Con il broker Plus500 si ha l’opportunità di ottenere 25 euro di bonus quando viene fatta la registrazione, che possono poi essere investiti per Giocare in Borsa senza dovere fare nessun deposito. Per beneficiare di questo bonus di benvenuto puoi fare click qui e aprire in modo semplice e gratuito il conto con Plus500. Basta inserire i dati personali, compilando i campi, e ricevere il bonus.

Borsa italiana: gioco

Il portale di Borsa Italiana propone una simulazione del trading di azioni in Borsa. Anche se questa iniziativa tecnicamente risulta non ottimizzata. Rimane qualche dubbio sulla finalità della stessa Borsa Italiana dal momento che questa istituzione non ha un motivo concreto per promuovere un approccio ludico al suo mondo molto serio e complesso. Le Istituzioni dovrebbero impegnarsi a promuovere una cultura finanziaria in cui la Borsa viene presentata nella sua natura reale di investimento o speculazione non come un gioco.

Il compito di un’istituzione finanziaria è quello di accrescere tra i cittadini la considerazione nei suoi confronti affinché venga presa come modello e punto di riferimento. Proporre una visione ludica della Finanza certamente non aiuta. I più esperti coglieranno l’occasione per svagarsi coscienti che si tratta di un gioco. I trader alle prime armi potrebbero lasciarsi influenzare e pensare che il trading è un gioco.

Il consiglio è di operare in modalità demo per un tempo limitato e strettamente necessario e poi registrarsi su una piattaforma tra quelle messe a disposizione gratuitamente dai migliori broker. Solo facendo pratica si impara realmente nella vita.

Sull'autore

Gennaro Parisi

Laureato in Economia e Commercio all'Università di Bari nel 2003, appassionato di finanza, di politica e di economia.

Lascia un Commento