Investimenti

Commissioni Trading Online: Le Tre Migliori Soluzioni

Le commissioni di trading online rappresentano un costo importante per i trader, poiché incidono direttamente sulle operazioni eseguite sulla piattaforma. Tali commissioni possono essere sia esplicite, ovvero dichiarate chiaramente come una percentuale o una somma fissa, sia nascoste, incorporate negli spread o nelle altre tariffe applicate dal broker.

Indipendentemente dalla forma che assumono, queste commissioni sono spesso sgradite ai trader, in quanto comportano costi aggiuntivi da pagare sia in caso di guadagno che di perdita.

L’ideale per molti trader sarebbe operare su una piattaforma di trading online con commissioni zero. Fortunatamente, ci sono diverse piattaforme che offrono questa possibilità.

Una di queste è eToro, una piattaforma di trading online che si distingue per la sua convenienza e per la funzionalità di copiare le operazioni di trader esperti. Inoltre, eToro applica commissioni molto basse e praticamente impercettibili, basandosi su spread estremamente convenienti.

È importante notare che le informazioni fornite qui sono a scopo illustrativo e potrebbero non essere aggiornate o precise al momento della lettura. È sempre consigliabile verificare le tariffe, le commissioni e le condizioni specifiche di ogni piattaforma di trading direttamente sul loro sito ufficiale.

In sintesi, grazie a piattaforme come eToro, non è necessario operare con commissioni elevate per fare trading online. Le migliori piattaforme offrono servizi completamente gratuiti o applicano commissioni molto basse, consentendo ai trader di eseguire le loro operazioni senza costi supplementari significativi.

Per aprire un conto su eToro, clicca qua.

👍 Commissioni trading online Segui la nostra guida
👌 Come funziona Pagare poco per fare trading online
📚 Risorse messe a disposizione Corsi completi, libri e certificati
💻 Strategie  Scalping e molto altro
🥇Migliori piattaforme di negoziazione eToro, XTB e Trade.com
😢 Esistono truffe: Si, molte. Segui solo siti affidabili

Commissioni di Trading più basse

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Azione Gratuita
  • Corso Gratis
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    78,60% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    Soluzioni d’investimento come eToro, XTB e Trade hanno una struttura completamente differente rispetto ad exchange come Fineco oppure Banca Intesa. Questi broker possono infatti sostenere le loro attività senza dover necessariamente far pagare al cliente le commissioni sull’eseguito.

    Il profitto ottenuto dalle piattaforme senza commissioni viene dettato dallo spread, ovvero la differenza tra il prezzo d’acquisto e di vendita.

    Ognuna delle piattaforme che puoi trovare nella tabella pubblicata qua sopra non solo non applica commissioni di trading di alcun tipo, ma sono anche totalmente gratuite. Abbiamo preferito selezionare inoltre le piattaforme più semplici da utilizzare. Vediamo quindi quali sono queste società.

    eToro

    eToro Commissioni di Trading

    eToro Commissioni di Trading

    eToro è una piattaforma di trading online di alta qualità, apprezzata soprattutto dai trader alle prime armi. Questa piattaforma offre ai suoi utenti un accesso gratuito e con commissioni bassissime, praticamente impercettibili, il che la rende particolarmente attraente per chi è alle prime armi nel mondo del trading.

    Ma il vero segreto del successo di eToro è la sua capacità di replicare le strategie dei trader più esperti. Questa funzione rende possibile per i principianti identificare i trader che hanno ottenuto i massimi profitti con il minimo rischio, imitando le loro operazioni sul mercato con il software di eToro.

    Questo permette loro di trarre beneficio dai successi degli altri, e allo stesso tempo imparare a fare trading osservando da vicino i migliori trader che utilizzano la piattaforma.

    Ciò rende eToro una piattaforma ideale sia per i principianti che per i trader esperti che vogliono aumentare la loro conoscenza e le loro capacità di trading. Inoltre, eToro è molto semplice da utilizzare e offre un’interfaccia intuitiva che rende il processo di trading accessibile a chiunque.

    etoro.

    XTB

    La piattaforma XTB è una soluzione per investire imparando, senza fare errori. Si tratta di una piattaforma senza costi, commissioni o tariffe nascoste di alcun tipo.

    Ricordiamo a tutti i nostri lettori che XTB è una società regolamentata dalla CySEC. Si tratta quindi di una società totalmente autorizzata e legale, con sede in europa ed in grado di garantire la massima sicurezza.

    Tutti gli iscritti che aprono un conto gratuito su XTB, riceveranno l’assistenza one-to-one di un vero professionista del trading. Si tratta di un esperto, che impartisce lezioni e consigli sull’uso della piattaforma. Grazie a questo aiuto, sarà possibile iniziare nel migliore dei modi ad operare su XTB.

    Per coloro che desiderano imparare come si opera online con successo, segnaliamo la disponibilità di un ebook, che spiega per filo e per segno come guadagnare. L’ebook è totalmente gratuito, un grande vantaggio se consideriamo che la maggior parte degli altri ebook ha costi molto elevati.

    Clicca qua per scaricarlo oggi gratuitamente.

    I vantaggi di XTB non finiscono qui. E’ possibile utilizzare un’ottima piattaforma demo, illimitata e senza vincoli, per migliorare senza rischi l’esperienza di trading.

    Per ottenere oggi un conto gratuito e senza commissioni su XTB, clicca qua.

    Trade.com

    Trade.com è considerata una delle piattaforme d’investimento più complete ed affidabili al mondo. Non è un segreto che durante l’ultimo anno gli utenti che si sono registrati su questo broker sono stati svariate centinaia di migliaia. Il successo che sta avendo Trade è globale ed è dovuto particolarmente alla grande semplicità con la quale è stata progettata la piattaforma.

    Gli investitori che utilizzano Trade.com possono investire senza commissioni sia con un conto reale oppure in modalità illimitata con un conto virtuale. Consideriamo la demo di Trade.com come una delle migliori, con la quale è possibile provare tutte le funzionalità del broker.

    Attraverso Trade.com è possibile investire su tantissime tipologie di azioni, materie prime, coppie di valute forex, indici, ETF e molte altre tipologie di mercati ancora. Tutto è disponibile senza commissioni, in quanto questo broker offre i contratti CFD per tutti i mercati disponibili.

    Con il termine CFD si intende i Contratti per Differenza, uno strumento finanziario a basso costo con il quale è possibile investire sui mercati finanziari in totale sicurezza.

    Anche la piattaforma d’investimenti Trade.com risulta essere regolamentata ed autorizzata dall’ente di controllo del mercato mobiliare italiano “CONSOB”. A garantire la massima affidabilità è presente anche il sigillo della CySEC, l’authority di controllo del mercato europeo. Trade.com rispetta inoltre tutte le normative per la sicurezza degli investitori (MiFID). 

    Per aprire un conto su Trade.com, clicca qua.

    Riepilogo commissioni trading online

    Abbiamo condotto un’analisi dettagliata delle commissioni di trading offerte da alcune delle piattaforme più affermate nel settore. Dopo aver valutato l’offerta, abbiamo selezionato il valore che meglio soddisfa le esigenze di un trader che opera da casa con un modesto capitale. È opportuno sottolineare che molte piattaforme pubblicizzano commissioni ridotte, ma queste sono riservate ai clienti più attivi che gestiscono grandi volumi di scambi mensilmente.

    Tabella delle commissioni di trading sulle diverse piattaforme:

    Piattaforma Commissioni
    eToro Bassissime
    XTB 0 €
    Trade.com 0 €
    Fineco 19 €
    WeBank 12 €
    Intesa Sanpaolo 9,5 €

    Costo commissioni di trading 2024

    Come abbiamo visto sono presenti svariate piattaforme di trading che non prevedono il pagamento di commissioni di alcun tipo. Queste piattaforme sono sorte con l’avvento di internet ed hanno fatto una concorrenza spietata alle soluzioni d’investimento classiche come Fineco, We Bank, Unicredit ed altre piattaforme bancarie che applicano alte commissioni ed altri costi di trading nascosti.

    Sono dunque veramente tantissime le piattaforme che utilizzano un modello antiquato. I tempi sono cambiati ed oggi è possibile investire con commissioni vantaggiose, senza rinunciare a piattaforme sicure ed al passo coi tempi.

    Le opinioni e recensioni circa le piattaforme bancarie con modello di business antiquato non sono delle migliori. È sufficiente farsi un giro sui forum e blog del settore per capire che, nessuno vuole avere dei costi superiori alla norma. Oltre alle lamentele circa le commissioni, sarà possibile trovare molti commenti negativi sui disservizi, lentezza dell’interfaccia, slippage e mancanze generali.

    Optando invece per piattaforme d’investimento senza commissioni, non solo sarà possibile ottenere un risparmio concreto sulle commissioni, ma si potrà investire con il massimo della sicurezza ed efficienza.

    Fare Trading senza Commissioni

    Per anni i trader hanno dovuto sobbarcarsi delle commissioni per fare trading. Spese che sono evitabili scegliendo top broker che consentono di fare trading zero commissioni. Per l’investitore c’è una valida alternativa: per il trading senza commissioni ci sono ottime piattaforme messe a disposizione da intermediari che si distinguono per affidabilità, trasparenza e performance.

    Sono diversi gli investitori convinti che pagare delle commissioni consenta di usufruire di piattaforme con servizi di trading online d’eccellenza. In verità è l’esatto contrario. I broker di qualità sono quelli a zero commissioni.

    I migliori software per il trading online sono messi a disposizione da broker a costo zero. Chi accetta di pagare spese sul trading si auto-penalizza in quanto rinuncia ad una parte del suo guadagno. Le commissioni incidono negativamente sulle negoziazioni. Al contrario chi opera senza spese è favorito e aumenta il suo margine di profitto.

    Quando si sceglie un broker a cui affidarsi per fare trading online sono diversi i criteri da seguire per fare la scelta ottimale. Il trader deve analizzare la scheda informativa e verificare se sono presenti costi sia in formula esplicita che implicita. Ci sono broker che chiedono all’utente di pagare commissioni per ogni trade a prescindere dall’esito positivo o negativo. In caso di perdita bisogna aggiungere le commissioni all’ammanco. Se si guadagna bisogna sottrarre le commissioni al profitto. Fare trading zero commissioni è intelligente ed è un’ottima scelta soprattutto se ci si affida a broker come XTB (leader nel trading online con i CFD).

    Trading con Zero Commissioni

    Sorge spontaneo chiedersi da dove derivi il guadagno dei broker che non chiedono al trader di pagare commissioni.

    I guadagni per broker come XTB arrivano dallo spread, una piccola differenza tra il prezzo a cui si compra e il prezzo a cui si realizza la vendita. Broker come XTB non pesano sui portafogli dei clienti.

    I trader sono liberi di fare trading a zero commissioni e sono incentivati a fare un numero maggiore di negoziazioni. XTB, uno dei top broker gratuiti, fa accedere ad una piattaforma proprietaria per operare sui mercati finanziari dalle materie prime al Forex, dalle azioni gli indici.

    Il trader che evita di pagare commissioni si trova avvantaggiato in modo notevole rispetto ai colleghi che accettano di pagarle.

    XTB offre l’opportunità di operare senza commissioni. Il broker XTB è registrato presso la CONSOB, autorità italiana di vigilanza del mondo della Finanza. Qualunque broker autorizzato in un Paese aderente all’Ue, infatti, può operare in tutte le altre Nazioni comunitari.

    Banca Fideuram: commissioni trading Online

    Pagare commissioni per operare sui mercati attraverso le Banche è penalizzante. Per avere certezza di quanto siano salate le commissioni di trading online applicate dagli istituti bancari, prendiamo ad esempio quelle richieste da Banca Fideuram. I trader che la scelgono versano uno spread e pagano commissioni notevoli.

    Per comprare un titolo azionario italiano ecco solo alcuni dei costi:

    • Titoli azionari e diritti Internet – Estero euro 0,50
    • Titoli azionari e diritti Internet – Italia euro 0,50
    • Titoli azionari e diritti – Estero euro 5,00
    • Titoli azionari e diritti – Italia euro 4,00
    • Titoli azionari/diritti – Italia Internet – commissioni % 0,07%
    • Titoli azionari/diritti – Italia – massimo tramite internet euro 25,00
    • Titoli azionari/diritti – Italia – commissioni % 0,485%
    • Titoli azionari/diritti – Italia – minimo euro 1,50

    Fare trading online utilizzando come intermediario una Banca non è affatto conveniente rispetto ad un broker che non richiede commissioni.

    Commissioni Trading Fineco

    Fineco offre la possibilità di fare trading su Azioni, Obbligazioni, ETF e Certificati sia in Italia che in Europa, ma con una commissione fissa che parte da 19€, riducibile fino a 2,95€ per ogni ordine effettuato. Per le operazioni effettuate in America e Canada, la commissione fissa è rispettivamente di 12,95$ e 25CAD, anch’essa riducibile fino a 3,95$ e 10CAD con il piano roll-on.

    Tuttavia, è importante notare che queste commissioni sono piuttosto elevate rispetto a quelle offerte da altre piattaforme di cui abbiamo parlato in precedenza.

    Ad esempio, con Fineco, per le operazioni effettuate fino a 99€, la commissione è fissa per ogni ordine eseguito. Inoltre, con un monte commissionale unico, le operazioni effettuate in €, $ e CAD si sommano, rendendo le commissioni ancora più alte.

    In sintesi, sebbene sia possibile ottenere una riduzione delle commissioni con una maggiore attività di trading, queste rimangono alte rispetto a quelle offerte da altre piattaforme.

    Fineco: Tabella Commissioni di Trading

    Volume di Commissioni Generate nel Mese Commissione per Ordine Eseguito
    Fino a 99€ 19€
    100€ 9,95€
    1.500€ 9,95€
    Più di 2.500€ 6,95€

    Fineco: Tabella Commissioni di Trading (America e Canada)

    Volume di Commissioni Generate nel Mese Commissione per Ordine Eseguito
    Fino a 99€ 12,95$ o 25CAD
    100€ 3,95$ o 10CAD
    1.500€ 8,95$ o 15CAD
    Più di 2.500€ 8,95$ o 15CAD

    Commissioni Trading Intesa Sanpaolo

    Gli utenti che scelgono di operare tramite Banca Intesa Sanpaolo devono affrontare costi fissi elevati per ogni compravendita effettuata, sia in sedi italiane che estere.

    Inoltre, anche le commissioni variabili oscillano tra un minimo e un massimo elevato, rendendo l’operatività tramite questa banca non molto conveniente e potenzialmente caratterizzata da un rapporto uscite/entrate sfavorevole.

    Intesa Sanpaolo: Commissioni di Trading

    Per le commissioni fisse, gli utenti sono soggetti a pagare:

    • 8,50€ per ogni operazione effettuata tramite sedi italiane
    • 11,00€ per ogni operazione effettuata tramite sedi estere

    Inoltre, ci sono anche commissioni variabili che vanno da un minimo di 1,50€ ad un massimo di 18,50€ per ogni operazione effettuata tramite sedi di esecuzione italiana e da un minimo di 3,00€ ad un massimo di 18,00€ per ogni operazione effettuata tramite sedi di esecuzione estere.

    Intesa San Paolo: Tabella Commissioni di Trading

    Tipo di Commissione Sedi Italiane Sedi Esterne
    Fisse 8,50€ 11,00€
    Variabili (minimo) 1,50€ 3,00€
    Variabili (massimo) 18,50€ 18,00€

    I costi delle commissioni per fare trading

    Come descritto nello specifico, i broker non sono tutti uguali tra loro. Ci sono intermediari che applicano commissioni e altri che non gravano sulle finanze del trader. Ci sono broker che non chiedono nulla all’intermediario, altri che sono carissimi. Questa seconda tipologia appartiene ad un gruppo di operatori commerciali ancorati al passato quando era normale pagare commissioni sull’eseguito. Fino a 5-6 anni fa gli annunci pubblicitari erano incentrati su chi faceva pagare i minori costi sull’eseguito. Oggi i broker gratuiti hanno messo in seria difficoltà quelli che continuano a chiedere commissioni.

    Progressivamente tutti i trader stanno migrando verso piattaforme a costo zero. Spulciando nei forum economici si leggono i commenti di trader delusi da piattaforme come Banca Intesa Trading, Xelion o Directa Trading online. Oltre ai costi notevoli che vengono pagati, si accusano problemi di varia natura nelle piattaforme.

    Il trading zero commissioni è una realtà solida, affidabile, redditizia. Con XTB si evitano commissioni penalizzanti e si ha anche un sistema di negoziazione affidabile.

    I software XTB sono stati progettati da personale interno alle società. Lo staff ha personalizzato le piattaforme rendendole il più veloce e affidabili possibili. Le piattaforme sono navigabili su ogni tipo di dispositivo. Non ci sono bug. Gli strumenti sono a vista. Sono semplici ed intuitive da usare.

    Confronto tra Commissioni di Trading

    Piattaforma Intesa Sanpaolo Fineco
    Supporto alle criptovalute No
    Conto corrente bancario No
    Conto demo gratuito No
    Trading sociale No No
    Strumenti di trading disponibili Criptovalute, azioni, CFD, indici, ETF, certificati Azioni, CFD, obbligazioni, indici, ETF, certificati Azioni, CFD, obbligazioni, indici, ETF, futures, opzioni
    Deposito minimo richiesto 50€ Capitale significativo 0€ (con abbonamento)

    Gli investitori oggi hanno la chance di scegliere tra broker a zero commissioni e operatori che richiedono costi sull’eseguito. Il consiglio è di operare a costi bassi con eToro oppure altre piattaforme come XTB e Trade.com. Non ha più ragione interrogarsi  se sia opportuno o meno pagare commissioni. La risposta è scontata.

    Commiss. Trading Online

    Considerazioni finali

    In assoluto eToro rappresenta un eccellenza tra i broker di trading online dal punto di vista commissionale.

    Lo spread è minuscolo, impercettibile. Il broker ha inoltre bassissime commissioni sulle posizioni immesse a mercato.

    Leggi anche:

    Domande frequenti

    Quali sono i migliori broker che non applicano commissioni?

    Tutte le piattaforme d’investimento CFD autorizzate CONSOB e regolamentate CySEC. Durante la nostra mini-guida troverai le migliori.

    Come evitare di pagare le commissioni di trading?

    Si, il modo migliore per evitare di pagarle è quello di utilizzare piattaforme autorizzate e regolamentante che mettono a disposizione i contratti CFD: gratuiti e di semplice utilizzo.

    Quali sono i broker che applicano commissioni di trading?

    Solitamente tutte le piattaforme bancarie applicano commissioni molto alte.

    Quali sono le principali tipologie di commissioni fisse esistenti?

    Le principali tipologie sono le seguenti: eseguito, apertura conto, gestione d’imposta sul deposito titoli.

    Che cosa sono le commissioni di trading?

    Le commissioni di trading online sono uno degli ostacoli più grandi per i trader che desiderano operare senza tanti fondi a disposizione. Le commissioni di trading online sono dei costi che vengono ottenuti dalle piattaforme bancarie e che vengono applicate su ogni singola operazione, con percentuali apparentemente molto risicate ma che invece sul lungo termine possono risultare in una spesa che potrebbe inficiare sulla buona riuscita del proprio investimento.

    Esistono piattaforme di trading senza commissioni?

    La risposta è affermativa. In questa guida ci occuperemo di:
    Capire quali sono le piattaforme migliori;
    Perché è meglio operare senza commissioni, e preferire quindi le piattaforme senza commissioni;
    Confronto tra i broker bancari con commissioni e le piattaforme CFD senza commissioni;

    Quanto costa il trading online?

    Il costo del trading online dipende dalla piattaforma che si sceglie. Ci sono alcune piattaforme che non addebitano commissioni, ma che possono generare costi impliciti, come ad esempio gli spread. Altre invece addebitano commissioni esplicite, che possono variare a seconda del tipo di strumento finanziario che si vuole negoziare.

    Dove fare trading senza commissioni?

    Per fare trading senza commissioni, si può scegliere una piattaforma come XTB o Trade.com che non addebitano commissioni sulle operazioni di trading. Oppure anche eToro, che ha commissioni bassissime, praticamente impercettibili, pur avendo strumenti tecnologici di altissimo livello, come il Copy-Trading. Queste piattaforme guadagnano invece dalla differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita, chiamato spread.

    Come funzionano le commissioni sul trading?

    Le commissioni sul trading sono un costo che le piattaforme di trading addebitano alle operazioni eseguite dai loro clienti. Possono trattarsi di commissioni esplicite o di costi impliciti, come ad esempio gli spread. In ogni caso, le commissioni sono calcolate come una percentuale del valore dell’operazione o come una somma fissa.

    Qual è la migliore piattaforma di trading online?

    La migliore piattaforma di trading online dipende dalle esigenze individuali di ogni trader. Per quanto riguarda le commissioni, eToro, XTB o Trade.com sono ottime opzioni per chi cerca una piattaforma senza commissioni o con commissioni estremamente basse, praticamente superflue. Tuttavia, è importante considerare anche altri fattori, come l’offerta di strumenti finanziari, la qualità delle piattaforme di trading e il supporto ai clienti, prima di scegliere la piattaforma più adatta alle proprie esigenze.

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Andrea Motta

    Sono un appassionato di finanza, economia e trading, con una vasta esperienza nel campo del giornalismo. Dal 2001, sono un giornalista pubblicista, iscritto all’Albo dei giornalisti.

    Lascia un Commento