Investimenti

Analisi Tecnica [Guida completa in pochi passi 2021]

Pubblicato: 9 Aprile 2021 di Francesco

Se hai aperto la nostra guida è perché hai intenzione di scoprire nel dettaglio cos’è e come funziona l’analisi tecnica. Entrando sin da subito nello specifico, si tratta di una metodologia di studio, utilizzata da traders ed esperti, per analizzare strumenti ed assets finanziari.

Uno degli scopi principali, è ovviamente quello di studiare gli andamenti degli stessi strumenti, per cercare di strutturare al meglio una propria strategia di negoziazione. Tutto ciò, prendendo in considerazione grafici, indicatori specifici e molto altro.

Essendo da sempre un punto di riferimento nel settore, abbiamo così deciso di approfondire, focalizzando l’attenzione su diversi aspetti. Nello specifico parleremo di:

  • Cos’è e a cosa serve l’analisi tecnica
  • Quali sono gli strumenti principali utilizzati nello studio dell’analisi tecnica
  • Migliori broker che permettono di mettere in pratica i propri studi nei diversi mercati di Borsa

In merito all’ultimo punto, ricorderemo come ad oggi sia possibile selezionare broker efficienti, come ad esempio eToro, che mettono a disposizione numerosi strumenti integrativi per poter avviare e concludere le proprie analisi.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 200€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Analisi Tecnica: Cos’è

    Analisi tecnica

    L’analisi tecnica risale ai primi anni del 1900 ed è tutt’oggi associata ad un appassionato di mercati finanziari e di Borsa, tale Charles Dow. Allo stesso Dow vengono ad oggi attribuite numerose scoperte e numerosi studi in merito al settore delle negoziazioni sulla Borsa, nello specifico focalizzate sullo studio degli asset.

    Ogni singolo strumento finanziario, possiede un proprio andamento ed un proprio grado di volatilità. La stessa volatilità, caratterizza da sempre i tipici periodi al rialzo ed al ribasso. Uno degli aspetti cardine delle teorie di Dow, era basato su una possibile ed ipotetica ripetizione ciclica degli eventi.

    Tant’è vero che molte delle sue idee, venivano accostate al concetto delle maree. Le stesse portarono successivamente ai primi veri e propri processi di analisi tecnica nella storia.

    Così come l’andamento ciclico delle maree, che come sappiamo possono mostrare a fasi alterne momenti di “alta marea” e momenti di “bassa marea”, anche gli strumenti finanziari (come nel caso di titoli azionari, materie prime e quant’altro) possono mostrare periodi up e periodi down.

    Nel caso dell’alta marea, il processo viene sempre preceduto dalla visione di onde ad alta intensità ed elevate (associate a punti di massimo di un asset). Viceversa, nel caso di bassa marea, il processo viene sempre preceduto dalla visione di onde a bassa intensità (associate a punti di minimo di un asset).

    Le idee alla base dell’analisi tecnica

    Alla base delle idee originarie di Dow, tutti i trend, di base, potevano mostrare essenzialmente tre fasi ben definite:

    • Accumulazione: in questo caso, solamente operatori ed esperti ben informati procedono con la fase di acquisto su un determinato ed ipotetico asset. Gli stessi, accomunati dalla conoscenza, hanno così la possibilità di sfruttare i dati a disposizione, anticipando tutti gli altri (ossia i partecipanti pubblici).
    • Partecipazione pubblica: in questa fase, le notizie associate ad un ipotetico assets finanziario iniziano ad esser rese note, creando anche un possibile passaparola. Ne scaturisce come anche altri operatori inizino la loro fase di negoziazione, partecipando all’acquisto. Gli stessi, risultano inoltre attratti dai rialzi mostri dallo strumento durante la prima fase.
    • Distribuzione: rappresenta l’ultima fase alla base della teoria di Dow. All’interno della stessa, i piccoli investitori pubblici continuano a vedere allettante la crescita dello strumento, mentre i primi operatori (in possesso delle informazioni iniziali) iniziano a vendere. Si crea così un processo circolare, ricominciando con una fase di accumulazione.

    Un secondo aspetto associato alle idee iniziali delle prime analisi tecniche, riguardava la ripetizione degli eventi storici. In altri termini, i trend, essendo legati essenzialmente a decisioni umane, ne deriva come al ripetersi di eventi simili, anche le decisioni mostrate possano risultare ipoteticamente le stesse.

    Gli stessi concetti sono stati ampiamenti discussi e dibattuti nel corso degli anni. Nonostante ad oggi esistano diverse scuole di pensiero, restano pur sempre dei pilastri storici, sui quali molti investitori e professionisti hanno successivamente basato le proprie idee e le proprie teorie.

    Da non confondere con l’analisi tecnica, troviamo l’analisi fondamentale. In questo caso, ci troviamo di fronte ad una disciplina molto utilizzata in riferimento a studi nel lungo periodo, che prende in considerazione aspetti macroeconomici, microeconomici, notizie, avvenimenti e molto altro.

    Analisi Tecnica: Le metodologie più note

    Analisi tecnica

    Parlare di analisi tecnica significa ad oggi parlare di un concetto ampiamente esteso, che nel corso degli anni ha integrato numerose metodologie e processi analitici. A tal riguardo, è possibile ricordare alcune analisi specifiche, associate al mondo del Forex e dei mercati finanziari:

    • Grafica
    • Candlestick
    • Algoritmica

    Il concetto di analisi tecnica viene quasi sempre associato all’analisi grafica. In questo caso, si tratta di andare alla ricerca di specifiche indicazioni, evinte dallo studio dei prezzi e degli andamenti degli strumenti, che agevolino la strutturazione della propria strategia di negoziazione.

    Per fare ciò, si utilizzano numerosi strumenti analitici, molto spesso associati direttamente ai grafici degli assets. Molti indicatori, da poter utilizzare nello studio dei grafici, vengono ad esempio messi a disposizione direttamente dai migliori broker online, all’interno delle stesse piattaforme. Il tutto a costo zero.

    L’analisi Candlesticks attiene invece lo studio dei grafici, o meglio dei trend dello strumento di interesse, attraverso le cosiddette candele giapponesi. Se sei un traders esperto, o semplicemente un appassionato, ti sarà sicuramente capitato di visionare un grafico a candele.

    Anche in questo caso, l’obiettivo è quello di studiare i pattern e specifici indicatori di supporto, per cercare di stabilire se lo strumento si trova in una fase di sovrastima, di sottostima, di supporto, di resistenza e molto altro.

    In ultimo, non per importanza, troviamo la cosiddetta analisi algoritmica. La stessa, come ricorda il termine, si basa sullo studio analitico attraverso specifici indicatori, a loro volta legati a formule (semplici o complesse) matematiche, statistiche e probabilistiche.

    Il target è sempre finalizzato a supportare lo studio dei traders durante le scelte decisionali sulle strategie. L’utilizzo di più analisi, in modo congiunto, permette di ottenere maggiori informazioni e più spunti sull’assets.

    Analisi Tecnica nel Trading online

    Uno dei concetti maggiormente associati all’analisi tecnica attiene il trading online. Come esposto nel corso del nostro approfondimento, i traders e gli esperti utilizzano la stessa analisi (così come qualsiasi altra) come integrazione per le proprie decisioni strategiche.

    Ciò non significa che un’analisi tecnica darà allo stesso investitore la certezza matematica di portare a casa risultati, ma fungerà solamente da supporto. L’osservazione dei grafici, ed il loro parallelo studio, rappresenta da sempre uno dei processi più utilizzati dai negoziatori.

    Lo stesso grafico, legato agli andamenti, mostra da una parte le variazione nel breve periodo (per intenderci quelle in tempo reale) e dall’altra le cosiddette serie storiche. Studiando le stesse, si ha la possibilità di scoprire in che modo un determinato asset finanziario si è mosso nel passato e se lo stesso movimento possa o meno associarsi a qualche evento in particolare.

    I concetti sono molto vicini a quelli espressi durante i paragrafi introduttivi, ossia sul ripetersi degli eventi storici. In secondo luogo, ricordando le tre fasi del trend proposte, una buona analisi tecnica (e tutto ciò che la circonda) dovrebbe portare il trader ad ipotizzare il momento giusto per poter aprire la propria posizione.

    Prendendo in considerazione la presenza degli strumenti derivati nel trading, ossia dei CFD, la stessa posizione potrebbe mostrarsi sia in aumento (strategia long) sia in diminuzione (strategia short).

    Migliori Broker di Trading

    Contrariamente dal passato, dove l’analisi tecnica e sui grafici rappresentava una disciplina utilizzata da pochi utenti, ad oggi tutto è cambiato. La presenza di piattaforme di trading professionali, permette di poter utilizzare una serie di strumenti integrativi e di supporto unici nel loro genere.

    In primo luogo, i grafici degli strumenti vengono sempre messi a disposizione e risultano sempre costantemente aggiornati. All’interno degli stessi grafici, gli operatori più professionali garantiscono ai propri traders la visione di numerosi indicatori, da poter utilizzare in modo diretto, senza alcun costo.

    In aggiunta a ciò, è opportuno ricordare la presenza di pratici conti demo, ossia account di prova, che risultano fondamentali per poter provare nuove strategie, derivanti da analisi tecniche, studi personali o semplicemente per testare il broker selezionato. Due broker completi ad offrire queste possibilità sono:

    eToro

    Un broker di ultima generazione, che ha saputo nel corso degli anni migliorare ed aggiungere nuove funzionalità e servizi, è eToro (clicca qui per la pagina ufficiale). Entrando all’interno della piattaforma, che si mostra semplice da utilizzare e molto user friendly, si ha la possibilità di beneficiare di numerosi strumenti.

    Il grafico in tempo reale, di ogni singolo strumento finanziario, viene sempre messo a disposizione. Utilizzando apposite opzioni, risulta possibile modificarlo sulla base delle proprie esigenze di visione, scegliendo di spostarsi anche indietro nel tempo e visionare i precedentemente citati dati storici.

    Clicca qui per eToro e scopri i suoi assets

    Una delle funzioni più interessanti, soprattutto per coloro poco ferrati in materia di analisi tecnica, attiene la presenza del Copy Trading. E’ un meccanismo automatico, completamente differente da sistemi virtuali o utilizzanti bot, poiché basato sulla presenza di reali professionisti, che possono essere copiati in pochi click.

    Il sistema di copia, come anche le funzioni di investimento personali, possono essere provate attraverso un comodo account demo. Non presenta alcun vincolo di tempo, non ha nessun costo e permette di avviare strategie utilizzando capitali fittizi, caricati dalla piattaforma al momento del bisogno.

    Clicca qui per eToro ed il suo account demo

    OBRinvest

    Un secondo broker da poter ricordare all’interno della nostra guida completa sull’analisi tecnica, attiene OBRinvest (clicca qui per la pagina ufficiale). Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un broker semplice da utilizzare, apprezzato non solo da negoziatori con esperienza, ma anche da traders principianti.

    OBRinvest è dotata di licenze ed autorizzazioni e svolge le proprie attività in modo regolamentato, secondo le regole richieste in Europa. Uno dei principali punti di forza attiene la presenza di numerosi strumenti di negoziazione. Ogni traders ha la possibilità di avviare i propri studi e le proprie analisi tecniche su diversi comparti di Borsa.

    Clicca qui per scoprire OBRinvest ed i suoi assets

    Anche nell’aspetto formativo, il broker si mostra ai massimi livelli. Per tutti coloro intenzionati ad ottenere maggiori informazioni, sia di carattere tecnico che di carattere pratico, sul mondo del trading, offre un comodo corso. Viene messo a disposizione di tutti, attraverso un pratico eBook e non ha nessun costo.

    Clicca qui per il corso di OBRinvest

    In ultimo, non per importanza, ricordiamo la presenza di una pratica app per dispositivi mobili, che permette di gestire in autonomia anche la modalità demo, basata su capitali virtuali.

    Analisi Tecnica

    Conclusioni

    La guida odierna ci ha permesso di scoprire e conoscere nel dettaglio le fondamenta dell’analisi tecnica. Uno sguardo più ampio, legato anche alla sua storia, ha mostrato come la stessa analisi sia presente ormai da molti decenni ed ideata seguendo regole ben salde.

    Nei paragrafi successivi, sono invece state presentate alcune delle principali analisi, da poter associare alla macroarea dell’analisi tecnica. In ogni caso, elemento in comune fra tutte le analisi, in ogni singolo comparto di Borsa (Forex, titoli, criptovalute e così via) è rappresentato dallo studio.

    In conclusione, come concreto supporto per i traders, abbiamo ricordato come ad oggi, numerosi broker online professionali, mettano a disposizione strumenti interessanti per agevolare lo studio e le analisi dei propri utenti. Fra questi broker, due dei più completi, sono stati eToro (clicca qui per la pagina ufficiale) e OBRinvest (clicca qui per la pagina ufficiale).

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: obrinvest
    Deposito Minimo: 250€
    Licenza: Cysec
  • Ebook gratuito
  • Segnali di Trading
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Leggi anche: FTSE, CAC 40

    Domande Frequenti sull’analisi tecnica

    A cosa serve l’analisi tecnica?

    L’analisi tecnica rappresenta un metodo di studio utilizzato da traders ed esperti per analizzare l’andamento di un determinato strumento finanziario.

    Cosa serve per fare analisi tecnica?

    L’analisi tecnica richiede studio ed abilità nell’utilizzo di indicatori e strumenti di supporto. Molti degli stessi, da poter utilizzare direttamente all’interno dei grafici, vengono messi a disposizione in modo gratuito dai migliori broker online, come esposto nella nostra guida.

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    Sull'autore

    Francesco

    Lascia un Commento