Investimenti

Come comprare azioni Google

Google è uno dei più importanti big di Internet, e nel corso degli ultimi anni ha attratto le attenzioni di tantissimi investitori, evidentemente desiderosi di poter cavalcare un trend di (quasi) costante crescita.

Ma quale sarà il futuro andamento di Google o, meglio, della sua holding quotata Alphabet? E come comprare azioni Google? Ed è meglio acquistare azioni Google o utilizzare strumenti finanziari derivati come i CFD?

Cerchiamo di rispondere a queste e altre domande!

Dov’è quotata Google?

Google (o, meglio, la sua holding Alphabet) è quotata al Nasdaq, il mercato regolamentato statunitense che generalmente è considerato come il “bacino” preferenziale dei titoli tecnologici.

È qui che sono quotati alcuni big come IBM, Apple, Cisco, Facebook, Yahoo, e così via.

Ma perché è importante sapere dove è quotata la società? In linea di massima, dovrebbe esservi utile per una cosa essenziale: se volete acquistare azioni Google, dovete farlo attraverso un intermediario (come la vostra banca) che possa permettervi di acquistare azioni straniere quotate sui mercati americani.

Storico Azioni Google

Iniziamo con uno sguardo al passato. Le azioni Google si sono infatti contraddistinte per una cavalcata davvero rilevante, che ha reso Alphabet un punto di riferimento fondamentale nel panorama delle società quotate alla Borsa statunitense.

Anche limitandoci ad uno sguardo agli ultimi tre anni, la situazione non può che apparire confortante: il trend di crescita dal 2015 in poi è stato evidentemente impressionante, con le azioni che hanno raddoppiato il loro valore.

Dividendi Azioni Google

Chi ha investito dieci anni fa in Google sperando di arricchirsi con i dividendi rilasciati dalla compagnia non può che esser rimasto parzialmente deluso. Per propria policy infatti l’azienda non ha mai staccato dividendo ma… poco male: l’incredibile incremento di capitalizzazione di mercato ha sicuramente generato evidenti soddisfazioni ai propri azionisti con la plusvalenza.

Previsioni e Andamento Azioni Google

Ora  che abbiamo fatto il punto sul “passato”, non ci rimane che comprendere se le azioni Google abbiano o meno i giusti presupposti per poter garantirvi nuove soddisfazioni anche nel prossimo futuro.

In linea di massima, a nostro giudizio, per Google tutto sta andando nella giusta direzione. Negli ultimi 3 anni, Google ha aumentato le entrate del 63% e anche gli utili sono stati forti. Gli analisti prevedono che Google crescerà ancora,  garantendo nuove soddisfazioni agli investitori. Merito anche del flusso di cassa, che spesso è – peraltro – la prima cosa che si guarda nell’analisi dello stato di salute di una società. E, in Google, è talmente importante che è sufficientemente rammentare che il free cash flow di Alphabet sia stato superiore a 25 miliardi di dollari nell’ultimo anno… talmente elevato da assorbire molte delle società quotate sullo S & P 500, in termini di capitalizzazione di mercato.

Al di là dei numeri conseguiti, gli analisti sembrano essere piuttosto fiduciosi anche sulle previsioni del business societario, con una prossima trimestrale che dovrebbe ribadire il buono spunto di sviluppo che la società ha saputo confermare già nel corso dei trimestri precedenti.

Naturalmente, non tutto è oro quel che luccica in casa Google. Se infatti è vero che gli analisti sono quasi unanimemente fiduciosi sul futuro del titolo, è anche vero che qualcuno sottolinea come la Big G dovrebbe cercare di conseguire una migliore diversificazione dei propri ricavi da attività caratteristica, e che i nuovi business finora stimati (come quello dell’auto elettrica) sono ancora troppo aleatori per poter supportare il core business.

Azioni Google o CFD Google?

Introdotto quanto sopra, non possiamo che concludere cercando di rispondere al nostro ultimo quesito posto in apertura del presente approfondimento. Ovvero: conviene acquistare azioni Google o CFD Google? Quali sono le differenze tra le due forme di investimento sul titolo Alphabet?

Come intuibile, le diversità tra le due modalità di approccio sono davvero enormi. Investire in azioni Google (Alphabet) significa infatti diventare partecipante al capitale sociale della compagine e, dunque, poter beneficiare di tutti i vantaggi tradizionalmente ricollegati alla figura degli azionisti, come l’eventuale plusvalenza e l’eventuale dividendo. In altri termini, acquistare un’azione significa porre in essere un impiego diretto nel capitale della società, riponendo il titolo nel proprio portafoglio amministrato e legando la speranza di profitto alla possibilità che le quotazioni dell’azione crescano e che, magari, la società riconosca qualche dividendo ai propri azionisti.

Investire in CFD Google è ovviamente qualcosa di completamente diverso, visto e considerato che in questo caso non vi sarà alcun acquisto diretto di azioni, ma solamente la possibilità di poter sottoscrivere un contratto nei confronti del broker (che in questo caso agisce da market maker), esprimendo la previsione di incremento o decremento delle quotazioni del titolo sottostante (in questo caso Google / Alphabet). Ne deriva che in caso di previsione positiva il trader otterrà un beneficio calcolato proporzionalmente all’ampiezza del movimento di prezzo, e in caso negativo otterrà una correlata perdita. L’investimento in CFD permette anche al trader di poter impiegare la leva finanziaria, una sorta di moltiplicatore degli effetti del proprio trade, che amplifica  in modo notevole il rischio di investimento.

Da quanto sopra dovrebbe risultare chiaro che le due modalità di investimento sono notevolmente diverse. Investire in azioni significa sperare di acquistare un titolo che crescerà di suo valore, mentre investire in CFD significa effettuare una previsione “corretta” sulle quotazioni del titolo, al di là della direzione. Sebbene entrambi siano investimenti tipicamente ad alto rischio, quello in CFD è prettamente più speculativo e più di breve termine. Peraltro, uno non esclude l’altro: all’interno di una vostra complessiva strategia finanziaria può ben figurare sia l’impiego in azioni, sia quello in CFD.

Una delle piattaforme di trading per acquistare/vendere i CFD su azioni Google è eToro: si tratta di una piattaforma professionale, senza commissioni e user friendly. E’ possibile utilizzare questa piattaforma anche in modalità demo, senza rischiare nulla quindi. La demo di eToro è completamente gratuita, senza limiti e senza vincoli. Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

Sull'autore

Roberto Rossi

Perito Informatico ma appassionato del trading online con i CFD. Mi occupo di stesura articoli sul trading online, CFD e forex.

Lascia un Commento